Jump to content

Dandi

Members
  • Content Count

    11,408
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    164

Dandi last won the day on August 27

Dandi had the most liked content!

Community Reputation

3,962 Retired Jersey

About Dandi

  • Rank
    Purple&Golden Boy
  • Birthday 01/31/1989

Contact Methods

  • Twitter:
    @TheRealDandi

Profile Information

  • Location:
    Milano
  • Fan since:
    2000

Recent Profile Visitors

15,722 profile views
  1. Andiamo a riprendere anche quelli di post? 😂
  2. Tonali secondo me è un grandissimo acquisto. Giovane, rampante, futuribile, piedi educati, più dinamico di quanto si pensi, è vero che nell'ultima parte ha faticato ma giocare in una squadra alla deriva non è facile per nessuno... Dopo anni di centrocampi ridicoli il ventilato pacchetto Tonali-Kessiè-Bennacer-Bakayoko sarebbe certo tanta roba, ottimo assortimento con annessa possibilità di varare il rombo in alternativa al doppio mediano. Sempre secondo me per puntare concretamente al quarto posto ci mancano ancora un terzino destro affidabile (possibilmente non Aurier, men che meno a 25 pali), due centrali presentabili che diano respiro a Romagnoli e Kjaer, un'ala destra in grazia di Dio (Pitti Uomo mi sta simpatico ma anche basta) ed una punta di ruolo senza troppe pretese (butto lì un nome a caso: Giovanni Simeone) come backup di re Zlatan. Posso anche riciclare la maglia 😍
  3. Si vede che non vivi a Milano... Chi cazzo se ne frega di Suso, specie di fronte all'Inter che alza un trofeo internazionale.
  4. Momenti drammatici in casa Paratici...
  5. Da Pyongyang è tutto, linea allo studio.
  6. Prendo atto che essere usciti alla grande dal lockdown non è un merito bensì una colpa. Speriamo se ne macchino anche i Lakers, che vi devo dire...
  7. Il Milan è l'espressione vivente del concetto di precarietà, si naviga perennemente a vista e non può essere altrimenti considerata la (non) proprietà. Non penso che Pioli sia un genio e non lo considero null'altro che un buon allenatore, lineare, assennato, tranquillo, educato, con qualche bella idea di calcio capace di restituire dignità e consapevolezza ad una serie di giocatori che fino a qualche mese fa sembravano dei disadattati (Cahlanoglu, Kessiè, Rebic, Saelemaekers, lo stesso Conti). È l'uomo giusto per riportarci in Champions League? Secondo me no, ma lo sarebbe stato Ragnick? Scusatemi eh, ma il respiro internazionale del tedesco quale sarebbe? Hoffenheim, Lipsia e Salisburgo? Il Milan e soprattutto Milano sono ben altro film, sarebbe stato triturato nello spazio di mezza giornata ed i motivi vi li ha esposti brillantemente Brando qualche post più su. Quinti-settimi per quinti-settimi tanto vale tenersi Pioli (e Zlatan), puntellare questa rosa dove possibile e risparmiarci l'ennesimo ordigno nucleare su Milanello.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.