PreSeason 2015: Lakers vs Jazz OT 114-117 (0-2)


Seconda sconfitta, questa volta in overtime, nell’ultima gara di preseason alle Hawaii per i Lakers, ma le impressioni destate dai gialloviola sono nettamente più positive rispetto a quelle di due giorni fa.
Nel corso del primo quarto attimi di tensione allo Stan Sheriff Center: dopo appena 5′ un duro contatto tra Gobert e Russell costringe D’Angelo ad uscire. Per fortuna l’allarme rientra immediatamente:


La seconda scelta dell’ultimo draft viene comunque tenuta a riposo a scopo precauzionale, ma, stando a quanto affermato nel corso della partita dai telecronisti di TWC, dovrebbe tornare in campo già dall’amichevole di giovedì contro i Raptors ad Ontario (Ca).
Passato lo spavento, la partita si fa piacevole e le gambe dei Lakers girano meglio rispetto a domenica. Più minuti in campo per i titolari e risposte positive arrivano soprattutto dai lunghi: doppia doppia per Roy Hibbert (16 punti,11 rimbalzi ed una rissa sfiorata con Trevor Booker) e 16 con 5 rimbalzi e 4 assist per Julius Randle, definito da Kobe a fine partita “un Lamar Odom nel corpo di Zach Randolph”, autore di diverse giocate esplosive.
Cresce e si vede, pure la condizione del Black Mamba, 13 punti in 20′ per lui. Ancora bene Jordan Clarkson (12) ed il dynamic duo della panchina formato da Swaggy P, Nick Young e Sweet Lou Williams, 33 punti in due. Benino pure Metta World Peace.
Termina 117-114 per i Jazz, dopo un supplementare.
Domani ritorno in California. Giovedì nuova amichevole.






(f.r.)


Lakersland.it © 2006-2019