Los Angeles Lakers vs Minnesota TWolves 97-92 (28-16)


Esordio per Sessions nella diciannovesima vittoria consecutiva contro Minnesota.

Kobe Bryant si è subito accordo delle novità nel pre-gara, quando per la prima volta ha dovuto svolgere i compiti del capitano nel consueto incontro con gli arbitri.
‘E’ difficile vederlo andare via. E’ strano non averlo al mio fianco, non ci sono abituato. Ci siamo sentiti ieri e ci abbiamo anche riso su…abbiamo giocato assieme praticamente per quasi tutta la durata delle nostre carriere nella lega’

Il nuovo acquisto, Ramon Sessions, ha saputo di poter essere a disposizione di Mike Brown solamente nel pomeriggio.
Partito dalla panchina, ha fatto il suo esordio tra l’ovazione dello Staples Center con 2:50 da giocare nel primo periodo, mostrando la sua velocità dopo soli 12 secondi.
Lasciato sul posto Wayne Ellington, ha messo a referto i suoi primi 2 punti appoggiando un comodo layup; dopo il secondo canestro con cambio di passo in transizione, anche Kobe si è alzato dalla panchina per applaudirlo.
L’ex Cavalier chiuderà con 7  punti e 5 assist in 19 minuti; per Steve Blake, ad interim in quintetto, il tabellino recita zero su 2 dal campo con 6 assistenze.

L’inizio del match non è stato tra i più entusiasmanti, anche a causa di parecchi falli nel pitturato. Bynum fatica a prendere le misure a Pekovic, è un sollevato Gasol a lanciare i suoi al +4 finale del primo quarto, parziale nel quale i gialloviola tirano con il 38%.
E’ Matt Barnes il protagonista del secondo quarto, frazione nella quale dimostra subito di avere un certo feeling con il nuovo arrivato: un paio di assist di Sessions fruttano due triple dall’angolo, alle quali l’ex UCLA aggiunge un alley-hoop per Josh McRoberts che inchioda al ferro.
La giocata del primo tempo, chiuso sul 50-41 per i padroni di casa,  è però la slam dunk di Kobe (date un occhio agli highlights, se non l’avete già fatto).

Nella ripresa Pekovic continua a fare danni nell’area dei Lakers; sono le triple di Bryant (season-high per lui le 5 messe a segno) a regalare ai suoi un confortevole margine. + 13 a fine terzo quarto.
Nell’ultima frazione i ragazzi di Adelman riescono ad avvicinarsi sul -6, ma è ancora una volta il capitano, questa volta coadiuvato da Bynum (non a suo agio nel gestire i continui raddoppi), a rintuzzare l’attacco di Minnesota negli ultimi 2 minuti.

Saranno 28 alla sirena i punti per Kobe, 17 conditi da 11 rimbalzi per Gasol; ottimo Matt Barnes dalla panchina con 6/9 (3/4 dal perimetro) dal campo.

Domenica, allo Staples, arrivano gli Utah Jazz.

Box Score

p.t.

 


Lakersland.it © 2006-2019