Los Angeles Lakers @ Los Angeles Clippers 92-99


L.A. Lakers @ L.A. Clippers 92-99 L (30-12)

Posted Image

I Lakers cadono nel derby di L.A. ed interrompono la striscia di 7 vittorie consecutive. Match completamente gettato da parte di Bryant e compagni, nonostante per più volte abbiano avuto in mano le chiavi per chiudere l’incontro.

E’ derby nella città degli angeli, Lakers contro Clippers, match casalingo per questi ultimi, e secondo derby stagionale tra le due squadre, dopo la vittoria di un solo punto dei giallo-viola dello scorso 8 dicembre. Griffin e i suoi vogliono ripetere un’altra grande impresa dopo la vittoria contro Miami, mentre gli uomini di Jax sono alla ricerca dell’ottava vittoria consecutiva.

Il match inizia in una situazione di sostanziale equilibrio tra le due formazioni. Davis da un lato e Bryant dall’altro, partono determinati e su ritmi piuttosto veloci, trascinando le due squadre in un botta e risposta interrotto solo dal mini parziale dei Clippers di metà quarto, i quali grazie principalmente a Gordon e Jordan, riescono a tenere a distanza gli avversari fino alla fine della prima frazione di gioco, nella quale s’impongono per 27 a 22.

Nei primi tre minuti di gioco della seconda frazione, la panchina giallo-viola mette a segno un parziale di 10 a 0 che ribalta immediatamente l’andamento del match, segnato anche dal terzo fallo di Griffin. Gli uomini di Del Negro però non demordono e guidati ancora da Gordon, ma anche da un indemoniato Diogu in zona pitturata, movimentano ulteriormente l’incontro riagganciando gli avversari, complice però anche la stessa difesa giallo-viola risultata poco efficace e concentrata in diverse situazioni. Da segnalare il solito buon contributo di Odom, uscendo dalla panchina, in questo primo tempo chiuso sul 45 a 44 in favore dei Lakers.

Al rientro in campo dopo la pausa, il gioco si accende veramente soltanto verso la metà del terzo quarto, quando cioè Kobe decide di prendere per mano i suoi con giocate di altissimo livello tra cui rimbalzi, assist, recuperi e ovviamente punti alla sua maniera, con l’eleganza assoluta, nonché la grinta, che lo contraddistingue. Con Gasol a riposo in panchina, Griffin prova ad accendere i motori, nonostante la buona prova nel pitturato di Bynum, ed i Clippers rosicchiano qualcosa ai Lakers nel finale di quarto, provando di fatto a riaprire il match, chiudendo la terza frazione di gioco sotto solo per 71 a 68, anche grazie al buzzer beater di Gordon dall’angolo.

Nella prima parte dell’ultimo quarto sono i Clippers a rifarsi sotto, e Brown per i Lakers, a segno con i suoi primi sei punti del match. Gli uomini di Del Negro non mollano però, a segno con diversi giochi al di là della linea da tre, e con un Griffin che cresce in determinazione, oltre a riaprire l’incontro passano addirittura in vantaggio contro dei giallo-viola più che spenti in questi frangenti di gioco che crollano definitivamente negli ultimi minuti. Palle perse e tiri sbagliati da parte di Bryant & co. favoriscono il dilagare del Barone e i suoi. Quasi imbarazzante l’ultimo periodo di Kobe dopo lo spettacolo espresso nel terzo. Nei secondi finali mini rissa iniziata dopo uno scontro di gioco tra Odom e Griffin, che oltre a questi due frutta l’espulsione anche a Davis ed Artest. Partita letteralmente gettata via dai Lakers che con un parziale di quarto in loro sfavore di 31-19, rimediano la dodicesima elle stagionale con la sconfitta in questo derby per 99-92.

Sono stati tre gli uomini in doppia cifra per i Clippers, con Eric Gordon miglior marcatore del match, a referto con 30 punti, 6 assist e 4 palle recuperate, poi Grffin (18 pts, 15 reb) con la sua ventiseiesima doppia doppia consecutiva, e Davis (14 pts, 8 ast).
Cinque invece sono stati i giocatori in doppia cifra per i giallo-viola con Bryant a guidare il gruppo con 27 punti, 9 rimbalzi e 5 assist, poi Bynum (18 pts, 13 reb), Gasol (13 pts, 8 reb, 6 falli), e Artest ed Odom entrambi con 10 punti.

I Lakers hanno ora un parziale W/L di 30/12 e disputeranno il prossimo match in back to back nella notte tra lunedì 17 e martedì 18 gennaio, ore 4:30 (ora italiana), contro i Thunder di Durant, vincenti giovedì scorso contro Orlando.

Box score

made by BM8


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lakersland.it © 2006-2019