Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

News dal mondo


Recommended Posts

Invece però informare che anche se hai ricevuto la prima dose di vaccino non puoi andartene in giro a cazzi tuoi il giorno seguente o tantomeno il giorno prima di ricevere il vaccino dopo aver fatto il test sierologico... Tanta ggggente non sta bene imho 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 6.9k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Il sistema sanitario non era assolutamente pronto ad affrontare questo virus: gli ospedali sono andati in tilt ed anche per questo, ma non solamente, sono morte tante persone... tra cui mio padre

Cosa ho fatto di male per leggere ancora affermazioni quali "meno di diritti dei cani" o "lo Stato continua a vendere tabacco": sono estremismi che non tengono conto di esigenze fisiologiche (il cagar

ma sarà pieno di asintomatici ancora, figuratevi quanti ne usciranno ancora in tutta italia.  succede da noi perché siamo un popolo senza regole e cultura,  con un governo che si è permesso di no

Posted Images

l'Agenzia europea per i medicinali (EMA) dice:
1) "i benefici del vaccino continuano a superare i rischi e la sua somministrazione può continuare, mentre proseguono le indagini sulle trombosi";
2) al momento non ci sono indicazioni di correlazioni tra vaccinati e casi di trombosi segnalati;
3) sono 30 i casi trombosi su quasi 5 milioni di vaccinati, dato non difforme ad altri periodi e in assenza di vaccino.
 
Quindi Danimarca, Austria, Islanda ecc stanno sbagliando?
Link to post
Share on other sites
Just now, verdastro said:

Quindi Danimarca, Austria, Islanda ecc stanno sbagliando?

Hai mischiato un po' mele con pere, perdonami.

L'Austria lì in mezzo non c'entra nulla, ha solo ritirato un lotto proprio come fatto dall'Italia. E quell'ecc è semplicemente la Norvegia, considerando però che essa e l'Islanda hanno solo osservato la Danimarca e preso tempo.

Tra l'altro la Danimarca stessa non ha insinuato nulla, ha solo sospeso la vaccinazione per effettuare dei controlli.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Priorità 2021: ius soli.

.....il PD cambia segretari ma proprio non riesce a collegarsi con il paese. Dategli un modem fibra, anche se le zone Ztl dovrebbero essere già coperte......

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Letta non mi esalta certo e tantomeno il suo discorso programmato. Ma, caro @BengaLaker, focalizzarsi su quel punto in mezzo a tutti gli argomenti sollevati è abbastanza sintomatico di una posizione precostituita.

Link to post
Share on other sites

Se non ho sbagliato i conti 12 paesi europei ad ora hanno sospeso la vaccinazione Astra, rallentamento che non ci voleva

Edit, sembra anche la Francia, quindi 13

Link to post
Share on other sites

Sì, tutti in via precauzionale in attesa che l'EMA si pronunci ufficialmente questo giovedì.

Tra l'altro non c'è solo un rallentamento del piano vaccinale (che già di suo era pieno di problemi di approvvigionamento), ma c'è anche il problema di un crescente scetticismo che aumenterà il numero di persone poco convinte o non convinte.

Non so davvero quando ne usciremo da 'sta situazione. Sono proprio pessimista a riguardo.

Link to post
Share on other sites

Mi piacerebbe che all'elenco dei miti che questa pandemia ha INEQUIVOCABILMENTE sfatato (le crisi rendono migliori le persone, il federalismo è una buona cosa...) si possa aggiungere anche che mettersi completamente nelle mani del privato non è una grande idea quando si tratta delle cose importanti di uno stato.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
11 minutes ago, keitaro said:

Mi piacerebbe che all'elenco dei miti che questa pandemia ha INEQUIVOCABILMENTE sfatato (le crisi rendono migliori le persone, il federalismo è una buona cosa...) si possa aggiungere anche che mettersi completamente nelle mani del privato non è una grande idea quando si tratta delle cose importanti di uno stato.

ah beh sfondi una porta aperta, ma forse bisognerebbe anche rivedere un attimo la questione della supply chain dei farmaci in generale visto che in Europa oramai non si produce piú nulla. Dura mettersi d'accordo su una linea di produzione comune quando a partire dai principi attivi piú semplici a quelli piú complessi dipendi dall'Asia. Stesso discorso si potrebbe fare per le mascherine.

Perché le aziende private fanno innanzitutto i loro interessi e quelle dei loro azionisti. Ad AZ l'EU aveva offerto aiuto in principio a gestire la produzione e a trovare partners eventuali, invece AZ ha preferito (guarda caso) farsi pagare i milioni sull'unghia e gestire da se lo scale up dei volumi di produzione. Mi pare abbiano fallito (guarda caso). Sostanzialmente AZ ha fatto la figura del venditore di tappeti, ma le conseguenze ora le pagano i cittadini UE.

Prima ancora di tutto questo erano arrivati i dubbi riguardanti l'efficacitá, il 60% ottenuto come media tra mezza dose e una dose intera, le domande della comunitá scientifica...

Poi é arrivata la farmaco-vigilanza e il modo in cui é stata spiegata e comunicata ad un pubblico non abituato ad affrontare determinate tematiche, e forse non erano abituati neanche i giornalisti.

La realtá é che il capitolo AZ é stata una débacle sin dagli albori, con gli errori in fase 3, fino alla distribuzione in ritardo e ora alla farmaco-vigilanza. Condita dal mondo della stampa e dei media che non ha saputo raccontare in modo "adeguato" quanto stava succedendo (ma non solo coi vaccini)

Ora é il momento per gli Stati di pararsi il culo e scaricare la responsabilitá sull'EMA. Una volta arrivato il via libera (arriverá presto), sará peró difficile cambiare strategia comunicativa e far credere che vada tutto bene al common folk. La linea che mi pare stia passando tra la popolazione é che AZ sia comunque un vaccino di serie B, e come si dovrebbe sentire un cittadino a cui viene somministrato un vaccino di serie B?

1 hour ago, Mone 24 said:

Sì, tutti in via precauzionale in attesa che l'EMA si pronunci ufficialmente questo giovedì.

Tra l'altro non c'è solo un rallentamento del piano vaccinale (che già di suo era pieno di problemi di approvvigionamento), ma c'è anche il problema di un crescente scetticismo che aumenterà il numero di persone poco convinte o non convinte.

Non so davvero quando ne usciremo da 'sta situazione. Sono proprio pessimista a riguardo.

non ti preoccupare, ora che ci stanno i colonnelli a dirigere il tutto con un piano A senza contingencies andrá tutto bene :asd

ovviamente adesso ci spiegheranno che "non si poteva prevedere" il blocco di AZ, magari non si potrá prevedere un eventuale ritardo con J&J ecc

Link to post
Share on other sites
52 minutes ago, keitaro said:

Mi piacerebbe che all'elenco dei miti che questa pandemia ha INEQUIVOCABILMENTE sfatato (le crisi rendono migliori le persone, il federalismo è una buona cosa...) si possa aggiungere anche che mettersi completamente nelle mani del privato non è una grande idea quando si tratta delle cose importanti di uno stato.

Il federalismo sarà pure pessimo ma non lo starebbe a dimostrare che ne so la Germania? O la Svizzera? Rimanendo alla sola Europa... Se poi spacci per sistema federale il regionalismo italiano (concepito male e realizzato peggio) allora ok.

Il problema è che il personale politico è quello che è (impreparato all'azione amministrativa) a livello locale e nazionale.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
33 minutes ago, Magic Luke said:

non ti preoccupare, ora che ci stanno i colonnelli a dirigere il tutto con un piano A senza contingencies andrá tutto bene :asd

ovviamente adesso ci spiegheranno che "non si poteva prevedere" il blocco di AZ, magari non si potrá prevedere un eventuale ritardo con J&J ecc

Da come sembra, in Italia c'è un problema di approvvigionamento (che però condividiamo con altre nazioni) ma anche un problema logistico di distribuzione (il presidente della regione Liguria è stato l'unico a dire ciò che tutti sanno o pensano, ovvero che se anche ricevessimo il 100% delle dosi da contratto comunque non ci sarebbe la capacità effettiva di sfruttarle tutte a dovere).

Se a questi due problemi di supply chain aggiungi anche quello dello scetticismo popolare, quando ne usciamo? Prima dell'inizio della campagna vaccinale lessi un articolo secondo cui circa il 20% delle persone intervistate a tappeto si diceva scettica del vaccino. Dopo la debacle di AZ, a quanto siamo saliti? Rimaniamo sotto il 50% o siamo ampiamente sopra?

E' un disastro totale.

Link to post
Share on other sites
3 hours ago, Mone 24 said:

Sì, tutti in via precauzionale in attesa che l'EMA si pronunci ufficialmente questo giovedì.

Tra l'altro non c'è solo un rallentamento del piano vaccinale (che già di suo era pieno di problemi di approvvigionamento), ma c'è anche il problema di un crescente scetticismo che aumenterà il numero di persone poco convinte o non convinte.

Non so davvero quando ne usciremo da 'sta situazione. Sono proprio pessimista a riguardo.

scalassero in fondo i pessimisti. 

 

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
10 hours ago, COOPapERino21 said:

Il federalismo sarà pure pessimo ma non lo starebbe a dimostrare che ne so la Germania? O la Svizzera? Rimanendo alla sola Europa... Se poi spacci per sistema federale il regionalismo italiano (concepito male e realizzato peggio) allora ok.

Il problema è che il personale politico è quello che è (impreparato all'azione amministrativa) a livello locale e nazionale.

Anche la Germania ha avuto problemi di competizione tra i lander, che infatti ha bloccato a livello nazionale. La svizzera non fa testo su niente e sappiamo tutti perché 💰

Gli Stati Uniti invece, guarda caso, sono al disastro in buona parte anche per la presenza di corpi intermedi (abolizione mascherine, gestione del sussidio di disoccupazione differenziato) e solo l'intervento del governo federale sta mitigando la situazione.

Non si può giustificare un sistema ontologicamente fallato con le sue estemporanee migliori applicazioni. La media di quello che succede negli stati che decentralizzano è: corruzione, diseguaglianze territoriali, potentati locali, clientele e spreco di denaro pubblico. Abbiamo cinquant'anni di storia dopo la seconda guerra mondiale lì da analizzare sia nel mondo occidentale che in altri continenti. È già difficile far funzionare uno stato centrale, ma affidarsi a un bizantino sistema di vasi comunicanti dove ogni impulso per trasmettersi capillarmente deve affidarsi a una catena di azioni è una ricetta per il fallimento.

Per fare il milionesimo esempio chi si occupa di scuola sa cosa è successo questo settembre a seguito del cambio di governo e del fatto che l'ex ministro dell'Istruzione si è trovato nella posizione di dirigente territoriale Milanese ad applicare decisioni di chi l'ha succeduto e quindi la quantità di atti di SABOTAGGIO che hanno portato ai casini che tutti abbiamo letto sui giornali nell'assegnazione delle cattedre.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

In Francia ha parlato Macron, in Germania il ministro della salute, in Italia la sospensione l'apprendi via giornalisti tv e social media.... il governo dei migliori.......

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, BengaLaker said:

bhè, se deve aprire bocca quel coso lì...come si chiama? quel pseudo ministro...ah sì, Speranza, allora meglio tacere. Molto saggio.

Ci sarebbe anche il sommo Draghi eh

Link to post
Share on other sites
21 hours ago, COOPapERino21 said:

Il federalismo sarà pure pessimo ma non lo starebbe a dimostrare che ne so la Germania? O la Svizzera? Rimanendo alla sola Europa... Se poi spacci per sistema federale il regionalismo italiano (concepito male e realizzato peggio) allora ok.

Il problema è che il personale politico è quello che è (impreparato all'azione amministrativa) a livello locale e nazionale.

ma non credo che il contrario di "mettersi nelle mani del privato" sia "il federalismo"

Link to post
Share on other sites
12 hours ago, verdastro said:

In Francia ha parlato Macron, in Germania il ministro della salute, in Italia la sospensione l'apprendi via giornalisti tv e social media.... il governo dei migliori.......

non tirerei in ballo la Francia perché li tra un anno si vota, e si respira un certo tipo di clima. Da oramai piú di 6 mesi le decisioni sono esclusivamente politiche e pochissimo scientifiche. Il governo francese pare il consiglio di guerra del regio esercito: facciamo una riunione tra una settimana per decidere quando fare una riunione per decidere se eventualmente ci sono abbastanza dati per un nuovo lockdown.

Ma il problema é il gioco di responsabilitá tra Macron e i suoi ministri (alcuni dei quali sono se possibile peggiori di quelli dei governi Conte e Draghi) in uno stato di pre campagna elettorale. La Francia sta come se non peggio dell'Italia, ma le uniche misure in vigore fino ad ora sono coprifuoco e lockdown il weekend (lol) in qualche provincia.

In genere comunque si quando sono decisioni importanti ci va sempre Macron a metterci la faccia, quando sono decisioni minori é un utile idiota di rango inferiore.

Link to post
Share on other sites
23 hours ago, Mone 24 said:

Da come sembra, in Italia c'è un problema di approvvigionamento (che però condividiamo con altre nazioni) ma anche un problema logistico di distribuzione (il presidente della regione Liguria è stato l'unico a dire ciò che tutti sanno o pensano, ovvero che se anche ricevessimo il 100% delle dosi da contratto comunque non ci sarebbe la capacità effettiva di sfruttarle tutte a dovere).

Beh Toti avrebbe tra i suoi compiti quello dell'organizzazione sanitaria (la L di ASL sta per Locale) quindi dovrebbe spiegare cosa ha fatto fin qui per la logistica: ad es. io mi sarei dovuto vaccinare ieri in locali messi a disposizione dal Comune perché lui non ha organizzato una beneamata fava o pensava di vaccinare sparando siringhe nel culo delle persone per strada?  

Link to post
Share on other sites
13 hours ago, keitaro said:

È già difficile far funzionare uno stato centrale, ma affidarsi a un bizantino sistema di vasi comunicanti dove ogni impulso per trasmettersi capillarmente deve affidarsi a una catena di azioni è una ricetta per il fallimento.

il problema è tutto qui... il sistema federale si basa sul principio di sussidiarietà; quello che non può fare un livello inferiore di governo lo fa quello superiore. Lo Stato centrale non sarebbe mai in grado di avere un controllo del territorio capillare (per dire nemmeno ha il controllo delle concessioni sul demanio marittimo, materia tipicamente sua ma delegata) mentre l'Esercito, i Rapporti internazionali, ecc sono funzioni che può svolgere con maggior costrutto rispetto agli Enti locali e magari sarebbero ancor meglio esercitati a livello sovranazionale.

corruzione, diseguaglianze territoriali, potentati locali, clientele e spreco di denaro pubblico sono le colpe del sistema federale? ed invece quello nazionale è scevro da corruzione, diseguaglianze territoriali (il problema Nord/Sud esiste fin dall'unità d'Italia), potentati nazionali, clientele e spreco di denaro pubblico?

Link to post
Share on other sites
9 hours ago, COOPapERino21 said:

Beh Toti avrebbe tra i suoi compiti quello dell'organizzazione sanitaria (la L di ASL sta per Locale) quindi dovrebbe spiegare cosa ha fatto fin qui per la logistica: ad es. io mi sarei dovuto vaccinare ieri in locali messi a disposizione dal Comune perché lui non ha organizzato una beneamata fava o pensava di vaccinare sparando siringhe nel culo delle persone per strada?  

Papero figurati, non erano parole di apprezzamento per lui. Però era per dire che sicuramente la situazione ligure è presente anche in altre regioni ma non viene portata alla luce. 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.