Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

News dal mondo


Recommended Posts

  • Replies 6.9k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Il sistema sanitario non era assolutamente pronto ad affrontare questo virus: gli ospedali sono andati in tilt ed anche per questo, ma non solamente, sono morte tante persone... tra cui mio padre

Cosa ho fatto di male per leggere ancora affermazioni quali "meno di diritti dei cani" o "lo Stato continua a vendere tabacco": sono estremismi che non tengono conto di esigenze fisiologiche (il cagar

ma sarà pieno di asintomatici ancora, figuratevi quanti ne usciranno ancora in tutta italia.  succede da noi perché siamo un popolo senza regole e cultura,  con un governo che si è permesso di no

Posted Images

per un po' hanno aiutato tutti, poi hanno iniziato a fare delle scelte...ora non c'è più posto per nessuno. 

Serve davvero iniziare a sperare (pregare) che le misure di quarantena inizino a far scendere i contagi, il prima possibile. Mi sembra l'unico dato a cui aggrapparsi, ma temo ci vorranno ancora tanti, troppi giorni. 

Just now, Kobe N1 said:

La mia grande paura è che questi numeri siano niente rispetto a ciò che ci spetterà il mese prossimo...

E cioè quando il Virus arriverà "seriamente" al Sud. 

I numeri anche ora già sono "nascosti" visto che molti restano direttamente a casa, non vengono censiti e muoiono nel silenzio più totale. Un incubo nell'incubo. Poi sul Sud hai ragione, arriverà uno tsunami tremendo perchè dalla Campania in giù sono già al collasso, e non è iniziato ancora niente in confronto al nord. 

 

Vedere il Papa nel nulla e sotto la pioggia a Piazza San Pietro è uno dei simboli più duri di questo periodo.

Link to post
Share on other sites
22 minutes ago, Kobe N1 said:

Numeri di nuovo impietosi. 

4500 contagi e quasi 1000 morti in più. 

È una mattanza. 

in realtà no, aumento casi totali 7.4% è un numero per niente impietoso soprattutto perché ora si sta viaggiando fissi a più di 25k tamponi al giorno (ieri e oggi più di 30k).

come detto qualche giorno fa ci saranno giorni con 200 morti e altri con 900 (50 sono di ieri), è gente malata da tempo spesso, non è indice del fatto che la cosa stia peggiorando.

dal grande rientro al sud sono passate più di due settimane, e pur salendo i numeri sono molto lontani dalla crescita della lombardia quindi c'è anche l'ipotesi che la cosa sia stata fortunatamente contenuta. 

 

p.s.

numeri positivi significa avere la speranza di non stare ancora qui così a luglio; è pacifico dall'11 marzo che prima di fine aprile non sarebbe finito nulla. 

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

A prescindere dalle idee religiose di ognuno di noi, l'immagine del Papa da solo in Piazza è di una tristezza straziante. 

Un'immagine che farà la storia. 

Un'immagine che fa male...malissimo.

Link to post
Share on other sites
11 minutes ago, Tony Brando said:

in realtà no, aumento casi totali 7.4% è un numero per niente impietoso soprattutto perché ora si sta viaggiando fissi a più di 25k tamponi al giorno (ieri e oggi più di 30k).

come detto qualche giorno fa ci saranno giorni con 200 morti e altri con 900 (50 sono di ieri), è gente malata da tempo spesso, non è indice del fatto che la cosa stia peggiorando.

dal grande rientro al sud sono passate più di due settimane, e pur salendo i numeri sono molto lontani dalla crescita della lombardia quindi c'è anche l'ipotesi che la cosa sia stata fortunatamente contenuta. 

 

p.s.

numeri positivi significa avere la speranza di non stare ancora qui così a luglio; è pacifico dall'11 marzo che prima di fine aprile non sarebbe finito nulla. 

Ha un senso. Speriamo sia così.

Link to post
Share on other sites
32 minutes ago, Tony Brando said:

in realtà no, aumento casi totali 7.4% è un numero per niente impietoso soprattutto perché ora si sta viaggiando fissi a più di 25k tamponi al giorno (ieri e oggi più di 30k).

come detto qualche giorno fa ci saranno giorni con 200 morti e altri con 900 (50 sono di ieri), è gente malata da tempo spesso, non è indice del fatto che la cosa stia peggiorando.

dal grande rientro al sud sono passate più di due settimane, e pur salendo i numeri sono molto lontani dalla crescita della lombardia quindi c'è anche l'ipotesi che la cosa sia stata fortunatamente contenuta. 

 

p.s.

numeri positivi significa avere la speranza di non stare ancora qui così a luglio; è pacifico dall'11 marzo che prima di fine aprile non sarebbe finito nulla. 

In quarantena da 15 giorni io e la mia famiglia speriamo vivamente in questa tesi e devo dire che qui la paura è arrivata, spingendo il 95% della popolazione a stare a casa. 

Link to post
Share on other sites
8 hours ago, BengaLaker said:

 

ahahahah certo, gran bel lavoro.

guarda, inutile che continui a lanciare frecciatine, forse ti è sfuggito un piccolo dettaglio: io sono stato il primo su questo topic a parlare di questo virus con toni assai severi e preoccupanti....quando la maggior parte di voi lo etichettava come semplice influenza (o semplice ammazza vecchiette). Quindi se permetti, magari non ho nessuna certezza o verità in tasca, ma almeno consapevolezza sì, più di te e altri qua dentro sicuro. Ho tutto il diritto di criticare Conte & Co e giudicarli colpevoli di questo inferno.

Livello veramente basso.

 

Benga guarda che la questione è semplice. C'era una Parlamento ed in quello si doveva costituire una maggioranza e scegliere un Premier quindi qual era l'alternativa a te gradita? Perché se mi parli di Salvini e Meloni stai parlando di due dell'asilo a confronto con un professore universitario... Nessuno sostiene che Conte non abbia fatto errori ma basta guardarsi attorno per capire che i Johnson, i Sanchez, i Macron, i Trump... non abbiano fatto esattamente faville.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Tralasciando il discorso ormai fatto e rifatto sulla Lombardia all'interno della quale il virus ha circolato per settimane e che l'abbiamo preso in tantissimi, anche a lavoro, alla partita dell'Atalanta, in metro e chi più ne ha più ne metta....

Per me si sta sopravvalutando troppo, al momento, la questione riguardante le misure che potrebbero non star funzionando o il virus più forte del previsto e via dicendo. Le misure stanno chiaramente funzionando, altrimenti in questo momento la situazione della Lombardia l'avremmo già in più o meno in tutte le regioni d'Italia. E come dice Brando i casi non possono diminuire perchè stanno aumentando (per fortuna) i tamponi effettuati e la questione dei decessi è ovviamente pregressa, perchè è gente che è positiva già da un pù. Purtroppo sappiamo che è un virus che può impiegare tempo a fare il suo corso, sia in positivo sia in negativo.

Small sample size e in una regione del sud, quindi finora non tra le più colpite, ma per dire nel mio paese di 30K ci sono nove casi accertati al momento. Di questi nove, sette sono:
-OSS che lavorava in un'ospedale di provincia
-ragazzo sceso dal nord
-anziana ricoverata in una struttura per malati di Alzheimer
-anziani ricovero nella stessa struttura per malati di Alzheimer (deceduto)
-operatore ASL
-operatore ASL
-operatore ASL

A una ventina di km da qui c'è un comune quasi zona rossa perchè si è infettato un piano intero all'intero della suddetta struttura per malati di Alzheimer. Stessa cosa successa nei due comuni del Lazio, ma anche in Campania, Basiliata, Sicilia.....ma facciamo anche ovunque.

Possiamo continuare a discutere di chiusura cinese, runners, spesa, banca, poste, di gente che prende i mezzi pubblici. Ma per ora in Italia una grande parte dei focolai sono stati gli ospedali e le strutture per anziani, case di riposo o di cura che siano. E lì la gente deve continuare a lavorarci, le persone devono continuare ad essere assistite, curate e quant'altro. Il problema, gravissimo, forse il più grave dell'intera situazione italiana (ma tenendo d'occhio molto da vicino gli USA sta succedendo la stessa cosa a New York), è che spesso non ci sono dispositivi di protezione per coloro che lavorano nell'ambito sanitario e che vengono mandati allo sbaraglio. Loro e conseguentemente le persone di cui si prendono cura.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
1 minute ago, verdastro said:

Nel club anche Doris Burke, comunque questo club è tranquillo, tra 15 giorni si esce come nuovi, le celebrità (o presunte tali) lo passeranno indenni il covid

Ti diverti a scrivere stronzate o vengono proprio fuori naturali? 

  • Like 3
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

@COOPapERino21

Spoiler

Non so pià come spiegarlo. Lo faccio per l'ultima volta, solo a te, in spoiler, giuro. Però promettimi di leggere bene. Se poi non sei d'accordo ci sta ma almeno dimmi che hai capito :asd

allora:

io non contesto affatto il Parlamento come oggi è composto. Questi sono, c'è Conte? amen. Pazienza. Contesto il "vostro" abbaiare dalla parte sbagliata e mai verso le poltrone dove sono seduti i ministri. Insomma, avete un senso della critica politica leggermente sballata...magari però non siete in malafede e allora spiego come funziona:

Nelle normali fasi della vita politica, il brutto delle opposizioni è essere in minoranza e starsene fuori dalla stanza dei bottoni. Possono solo criticare le cose che a loro dire non sono adeguate al bene del paese e al limite portare delle idee, nella speranza che vengano prese in considerazione (cosa che in Italia succede di rado). Ma consentimi di ricordare che perlomeno il "bello" delle minoranze è non avere prime responsabilità in caso di disfatte politiche del governo in carica. Tanto è vero che - è spesso accaduto - tornando alle votazioni le opposizioni poi hanno vinto passeggiando sui resti dei governanti uscenti.

Qua invece mi pare che, non solo l'opposizione viene tenuta lontano dalle scelte, ma persino criticate più di chi prende decisioni...dalle mie parti si dice "curnuti e bastuniati". Capisci perchè non mi sta bene?!!! non è giusto. Non è sano a livello democratico.

Di Meloni e Salvini ad oggi me ne sbatto. Avrebbero fatto peggio? non lo so. Dicono minkiate? sarà. Oggi però sono solo una voce sullo sfondo, bella...brutta, poco importa. Quello che ti posso dire è che A ME semplicemente non va certo a loro il mio pensiero se alcune cose oggi in Italia non vengono fatte a dovere, bene e per tempo.

Non so se è chiaro il mio punto.

Invece (per te in particolare) Conte è esente da errori e i tweet di Salvini fanno più danni delle decisioni del Governo in carica. Proprio non mi va giù questa visione da supporter con tanto di bandiera in un momento così difficile della nostra Repubblica. 

E mi avrebbe dato fastidio anche a correnti politiche invertite.

 

Link to post
Share on other sites
25 minutes ago, verdastro said:

Nel club anche Doris Burke, comunque questo club è tranquillo, tra 15 giorni si esce come nuovi, le celebrità (o presunte tali) lo passeranno indenni il covid

Non hai presente quanto hai rotto il cazzo. 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
1 hour ago, BengaLaker said:

@COOPapERino21

  Hide contents

 

Invece (per te in particolare) Conte è esente da errori e i tweet di Salvini fanno più danni delle decisioni del Governo in carica. 

 

Vedi che non leggi con attenzione... Non ho mai scritto che Conte è esente da colpe... Solo che non è la merda che dipingi e non lo è, non perché non abbia sbagliato, ma perché ha dovuto affrontare una emergenza a cui nessun paese era preparato e ha adottato misure che altri Paesi occidentali, che hanno affrontato il contagio diversi giorni dopo, non sono stati in grado di assumere per tempo nonostante avessero, loro si, un esempio (l'Italia) da analizzare. 

E chiudo: la destra è al governo in Veneto e Lombardia... Come sono andati i Fontana e gli Zaia? 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
5 hours ago, Tony Brando said:

in realtà no, aumento casi totali 7.4% è un numero per niente impietoso soprattutto perché ora si sta viaggiando fissi a più di 25k tamponi al giorno (ieri e oggi più di 30k).

come detto qualche giorno fa ci saranno giorni con 200 morti e altri con 900 (50 sono di ieri), è gente malata da tempo spesso, non è indice del fatto che la cosa stia peggiorando.

dal grande rientro al sud sono passate più di due settimane, e pur salendo i numeri sono molto lontani dalla crescita della lombardia quindi c'è anche l'ipotesi che la cosa sia stata fortunatamente contenuta. 

 

p.s.

numeri positivi significa avere la speranza di non stare ancora qui così a luglio; è pacifico dall'11 marzo che prima di fine aprile non sarebbe finito nulla. 

questo é verissimo.

Il grande problema del governo e della protezione civile per ora é stata la comunicazione e le celebri press conference di Borrelli alle 18. Agli italiani vengono forniti una marea di numeri senza che sia spiegato chiaramente come leggerli. Abbiamo invece assistito alle discussioni grammaticali tra "morti per" e "morti di".

Secondo voi la famosa casalinga di voghera tra tutti i numeri che le vengono forniti é in grado di comprendere i risvolti matematici, se nessuno é in grado di spiegare questi concetti in parole semplici?

Anche i famosi esperti, quelli che all'inizio dell'epidemia passavano il loro tempo a litigare sui social network, non hanno certo fatto un gran servizio a parte qualche eccezione (e su questo Fontana ha ragione) da questo punto di vista.

Il numero che fa paura é il tasso di fatalitá ma anche qui bisogna spiegare come stanno realmente le cose:

- é chiaro che siamo davanti ad un selection bias in termini di raccolta dati (sui quali viene poi fatta l'analisi) per il semplice fatto che i tamponi non sono mai stati fatti a tappeto. é molto probabile, come dichiarato da tutti gli esperti, che il numero reale di casi sia 2, 3 o 4 volte piú elevato di quanto rilevato. é il modello punta dell'iceberg, per trasmettere il messaggio con un'immagine. L'unico Paese a fornire dati forse statisticamente accettabili é la south korea che invece ha fatto controlli a tappeto sin dall'inizio. Possibile che gli italiani muoiano 10 volte di piú?

- ci sta poi un altro problema che é invece intrinseco ai numeri. Prendete gli US e prendete poi l'Italia. In Italia il contagio rallenta in % mentre in US aumenta in % (e come numero totale é giá piú elevato). In Italia é probabile che il tasso di fatalitá calcolato sul numero TOTALE rimanga stazionario o diminuisca, mentre negli US é probabile che rimanga per ora basso. Questo perché i morti si riferiscono a chi era giá malato ma la fatalitá é calcolata sul numero TOTALE, e non certo giornaliero. Quindi in Italia, dove il numero giornaliero in % si ridurrá, il tasso rimarrá elevato perché morirá chi si é malato 2 o 3 settimane fa. negli US dove continua ad aumentare, il tasso di fatalitá resterá basso finchë anche loro non saranno in fase "flattening".

Capisco che siano cavilli intrinseci ai numeri, ma queste cose vanno spiegate. Altrimenti la casalinga di voghera penserá che una persona su 10 muoia e che i casi totali aumentino inesorabilmente senza rallentamento.

  • Like 1
  • Thanks 2
Link to post
Share on other sites

continua: al netto delle difficoltá nel fare analisi valide sul dato rilevato di contagi TOTALI, il grafico piú interessante é senza dubbio quello sui morti TOTALI. Ringrazio il FT per mettere al giorno quotidianamente:

Detto che anche qui potrebbe esserci degli asterischi come per la Germania o per la Francia (in Francia il numero di morti si riferisce ai morti in ospedale, lo ha anche precisato il primo ministro. sono quindi esclusi morti in casa o negli EHPAD, le nostre case di riposo)

Il trend italiano é incoraggiante da un punto di vista puramente statistico (ma ovviamente drammatico e negativo perché i numeri corrispondono a vite umane perdute)

- Francia e UK seguono piú o meno il trend italiano

- Spagna molto piú drammatico

- US in crescita lineare su una scala logaritmica...gulp

 

Questi sono a mio avviso dati piú rilevanti da discutere, al netto di qualche asterisco e di qualche margine sui dati (chissá se i numeri di alcuni Paesi come Cina o Iran sono veri...)

Link to post
Share on other sites
7 hours ago, Magic Luke said:

continua: al netto delle difficoltá nel fare analisi valide sul dato rilevato di contagi TOTALI, il grafico piú interessante é senza dubbio quello sui morti TOTALI. Ringrazio il FT per mettere al giorno quotidianamente:

Detto che anche qui potrebbe esserci degli asterischi come per la Germania o per la Francia (in Francia il numero di morti si riferisce ai morti in ospedale, lo ha anche precisato il primo ministro. sono quindi esclusi morti in casa o negli EHPAD, le nostre case di riposo)

Il trend italiano é incoraggiante da un punto di vista puramente statistico (ma ovviamente drammatico e negativo perché i numeri corrispondono a vite umane perdute)

- Francia e UK seguono piú o meno il trend italiano

- Spagna molto piú drammatico

- US in crescita lineare su una scala logaritmica...gulp

 

Questi sono a mio avviso dati piú rilevanti da discutere, al netto di qualche asterisco e di qualche margine sui dati (chissá se i numeri di alcuni Paesi come Cina o Iran sono veri...)

Concordo sulla tipologia di analisi. Lo scrissi già qualche giorno fa... I dati significativi sono quelli delle terapie intensive e dei decessi: il numero dei contagiati essendo legato al numero di tamponi effettuati è poco attendibile.

Link to post
Share on other sites
8 minutes ago, Tony Brando said:

anche renzi nel frattempo soffre di mancanza di attenzioni.

Mamma mia, insopportabile.

Link to post
Share on other sites

Per quanto mi riguarda invece l'unico dato significativo è quello relativo al numero di pazienti in terapia intensiva e al limite quello dei "ricoverati con sintomi" (ma solo perchè all'interno di questa popolazione è plausibile immaginare ci sia una fetta che -ahiloro- rischia di "passare" alla categoria precedente)

Il numero dei contagiati, come già da tempo sottolineato da praticamente chiunque sano di mente, è assolutamente un dato inattendibile. Anzi addirittura fuorviante rispetto alla sua curva day by day visto che è totalmente influenzato dal numero di tamponi che si riesce ad effettuare: più alto è il numero di cittadini che sottopongo a tampone ed inevitabilmente più alto sarà  il numero di contagiati che registrerò. Su questo fronte paragonare il dato del 6 marzo con quello del 15 marzo e poi domani con quello del 30 marzo, stante il significativamente diverso numero di tamponi effettuati (all'interno della stessa Regione e ancor più tra Regioni diverse) va molto oltre il concetto stesso di paragonare mele con pere...

E sempre in termini di affidabilità anche il dato di coloro che sono in isolamento domiciliare lascia il tempo che trova

Per quanto riguarda invece il numero di decessi e guariti, senza voler passare per cinico, trattasi di dati più affidabili ma irrilevanti se il fine dell'analisi è comprendere la velocità di diffusione del contagio e relativa curva; o se, come nel mio caso (che da un paio di settimane mi sono convinto sia assolutamente impossibile fare una reale analisi attendibile della curva di cui sopra) l'unica preoccupazione al momento è quella relativa alla tenuta dei nostri Ospedali 

E qui torniamo appunto all'unico dato che, come dicevo in apertura di post, io seguo con sincera trepidazione: il numero di pazienti in terapia intensiva (e a seguire, ma con molto meno pathos, quello dei ricoverati con sintomi).

Oltre ad essere numeri certi e certificati, sono infatti i dati che più di tutti ci dicono se il nostro SSN è, o meno, sull'orlo del baratro; unica mia preoccupazione al momento viste le tragiche conseguenze che ciò comporterebbe.

A fine aprile (tanto sino ad allora, mi pare evidente, non si deve mollare nulla in termini di misure restrittive*) con un campione molto più ampio e dati a quel punto più attendibili (si spera), ci preoccuperemo di fare un'analisi più credibile del trend di diffusione del contagio. Oggi trattasi di esercizio di stile, anzi di prestidigitazione (cit Mago Oronzo) :byesconsolato

*mi riferisco a scuole chiuse, idem musei, cinema, ristoranti, spesa contingentata, divieto di assembramento e attività fisica all'aperto etc etc. Un capitolo a parte meriterebbe il discorso relativo al blocco totale delle aziende dei settori non essenziali (visto ciò che questo significa in termini di danni all'economia ed impoverimento del Paese), a maggior ragione se fosse vera (onestamente non lo so e non me la sento di sbilanciarmi) la considerazione che faceva ieri @Alevin rispetto al fatto che seppure si continui a discutere di chiusura cinese, runners, spesa, banca, poste e di gente che prende i mezzi pubblici, in realtà per ora in Italia una grande parte dei focolai sono stati gli ospedali e le strutture per anziani, case di riposo o di cura. Ergo le aziende non rappresenterebbero, come si vorrebbe far credere, quella minaccia incredibile di rivelarsi focolai di contagio, anche perchè dopo le misure concordate tra Sindacati e Confindustrie nel famoso protocollo del 14/03, vi assicuro che è più facile prendersi il virus a casa propria o al supermercato/per strada piuttosto che in fabbrica. Resta il tema che per raggiungere le fabbriche troppa gente deve muoversi (spesso con mezzi pubblici) e questo è il motivo per cui tuttora alzo le mani davanti ad un provvedimento che sta lentamente (ma nemmeno troppo lentamente, fidatevi) uccidendo il nostro settore manifatturiero

Link to post
Share on other sites

In un ospedale nel napoletano ci sono 3 intensive CoVid. Covid 1, Covid 2 e Covid 3. Parliamo di una 50 Ina di posti letto. Tre strutture gestite da 3 personali diversi con rianimatori diversi. Nella Covid 2 ci sono rianimatori e rianimatrici Top e 12 posti. Ad oggi dei 16 pazienti trattati 8 sono stati salvati e andati a casa, gli altri 8 sono ancora sotto cura. Traete voi le vostre deduzioni ma se qualcuno ieri ha ascoltato Gattinoni avrà capito bene.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.