Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

News dal mondo


Recommended Posts

  • Replies 6.9k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Il sistema sanitario non era assolutamente pronto ad affrontare questo virus: gli ospedali sono andati in tilt ed anche per questo, ma non solamente, sono morte tante persone... tra cui mio padre

Cosa ho fatto di male per leggere ancora affermazioni quali "meno di diritti dei cani" o "lo Stato continua a vendere tabacco": sono estremismi che non tengono conto di esigenze fisiologiche (il cagar

ma sarà pieno di asintomatici ancora, figuratevi quanti ne usciranno ancora in tutta italia.  succede da noi perché siamo un popolo senza regole e cultura,  con un governo che si è permesso di no

Posted Images

Io cmq attendo la fine dell'anarchia e qualcosa di più concreto, spero....

Conte "Mi assumo la responsabilità politica di questo momento, ce la faremo"....e poi lancia un appello all'auto-responsabilità a non fare più i furbi. MA CHE CAZZO SIGNIFICA??? :facepalm:Bisogna vietarlo e basta!!!

Come dire a 20 bimbi di una classe dell'asilo: ehi, ora io vado a fare colazione, voi però non fate casino, mi raccomando eh. :siciao:

 

appello all'auto-responsabilità :chetristezza  sempre più convinto che vogliano aiutare l'Inps, togliendo un buon 10% di pensionati dal groppone. Sì, perchè tra un po' inizierò a pensarlo sul serio.

Link to post
Share on other sites
2 hours ago, verdastro said:

Ma in terapia c'è anche gente "giovane"?

 

Si, parlavano anche di un ragazzo del 1991 con febbre e polmonite bilaterale che ha il respiratore.

Purtroppo i decessi di persone anziane di 85/90/ anni con patologie già gravi deriva dal fatto che hanno dovuto sospendergli il respiratore per darlo a qualcun altro...ne arrivano di nuovi ma vanno via subito..

Il problema non è la gravità del virus in se che bisogna tenerla d’occhio ma il contagio porta via tanti posti letto che gli ospedali non hanno più...

Link to post
Share on other sites

Sentire il Ministro Speranza dalla Annunziata su Rai3 che si appella alla responsabilità delle persone per superare questo enorme momento di difficoltà...

libera traduzione: morirete tutti, bastardi ! 

Link to post
Share on other sites

Nel contesto lombardo, a chi chiedeva la questione terapia intensiva-età:

"I ricoverati in terapia intensiva sono 399 (+40), di cui il 65% con oltre 65 anni di età." 

Quindi il 35% genericamente sotto i 65 anni... Tra cui il 38enne paziente uno

Link to post
Share on other sites
18 minutes ago, LA Confidential said:

La situazione in Lombardia è veramente drammatica, solo oggi 113 morti e totale salito a 257. 

Un abbraccio a tutti i ragazzi lombardi.

 

Nel mio paese 10.000 abitanti quasi, siamo arrivati a una ventina di morti perchè il virus è entrato nel ricovero per anziani del paese e i contagiati stimati (non ufficializzati, perchè non a tutti fanno il tampone) sono un centinaio...

  • Sad 2
Link to post
Share on other sites

Io insisto, ma dire "é il momento dell'auto responsabilità" per me il primo ministro andrebbe non solo rimosso per incompetenza ma anche perseguito legalmente per strage e terrorismo. E non scherzo affatto. Basarsi ancora sul libero arbitrio della gente in un contesto simile ė terrorismo puro.

Link to post
Share on other sites
2 hours ago, Tony Brando said:

zingaretti ha chiuso tutto nel lazio pur non essendo ancora zona arancione ecc. piscine, palestre, centri.

È un suo hobby evidentemente, visto che da quando amministra la regione è in atto un continuo declassamento/chiusura dei centri ospedalieri intorno i capoluoghi di provincia. Chissà quanto avrebbero potuto aiutare ora... 

Link to post
Share on other sites

E intanto in California cancellano il Masters 1000 di Indian Wells, probabilmente il quinto torneo più importante al mondo dopo i quattro slam, in seguito alla morte di una (1) persona nella Coachella Valley.

Mi sa che l'NBA is next.

 

 

Link to post
Share on other sites
3 hours ago, lucavr said:

Facciamo pure con calma, aspettiamo pure prima di prendere le misure prese a Wuan. 

 

5e650e48230000c21a0bfd88.jpeg

5e650e90230000841839cf7e.jpeg

Questa tabella

 

é presa dal sito: https://www.worldometers.info/coronavirus/

non so se la fonte sia solida o meno, immagino sia un copia e incolla dei dati del WHO.

Premessa: non sono un medico e non mi permetto di giudicare da un punto di vista epidemiologico.

Da un punto di vista statistico, il dato che si evidenzia maggiormente é come l'Italia tra le prime 6, o tra quelle con almeno 1000 casi, abbia la fatalitá piú elevata, quasi il 5%, mentre la Corea con un ugual numero di casi ha una % inferiore addirittura all'1%. Non prendo in conto l'Iran perché chissá che numeri stanno distribuendo.

In francia la % é 3 volte piú bassa, in Germania addirittura 0.

Prima di lanciarmi in analisi, sarei curioso di sapere quale sia la definizione di "morte" per coronavirus. Perché ho come il sospetto che ci sia un metodo poco omogeneo nel contare i malati e i decessi, senza neanche prendere in conto la qualitá scientifica dei numeri che vengono da Paesi come la Cina, l'Iran o perfino gli stati uniti. L'argomento alternativo é ovviamente quello secondo il quale sia sbagliato il denominatore, e questo ovviamente fa molta piú paura perché é chiaro che il problema adesso sia il volume, e non tanto la % reale.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
8 minutes ago, lucavr said:

Sì avevo scritto dall'inizio riguardo i dati in % dei decessi troppo alti qui, soprattutto in Lombardia. Ho approfondito. La definizione di morte è la stessa per tutti i Paesi, come da richiesta OMS. Quando un ricoverato muore ed è positivo per coronavirus viene conteggiato, al di là che fossero presenti o meno altre patologie.

Il problema è il denominatore. Abbiamo un numero di contagiati enormemente più alto di quello ufficiale. Dopo i primi giorni di emergenze qui abbiamo smesso di fare i tamponi ad ogni persona con sintomi e a chi è vicino a questa persona; li facciamo solo a chi ha sintomi significativi. Non basta solo la febbre; a Bergamo (dichiarato da presidente ordine medici di BG durante trasmissione televisiva) hanno persino smesso di farli a chi ha polmoniti 'non gravi'. Chi ha febbre e polmonite non è conteggiato nelle zone più calde. Queste non sono interpretazioni mie; è stata dichiarata ufficialmente questa politica sui tamponi e riportata anche ieri da vari responsabili che spiegavano il dato % sui decessi.

A riprova di quanto scritto, in Corea la % è così bassa perché hanno eseguito un numero di test enormemente più alto del nostro. Pochi giorni fa qui eravamo a 30.000 tamponi, in Corea a 140.000. In Corea sono infinitamente più preparati di noi; svolgono tamponi con tecnologie avanzate anche per strada. In Cina hanno eseguito tamponi anche in modalità random, solo a Guandong (la regione di Canton) su 320.000 persone scelte a caso.

Ci siamo sbrodolati come nostra abitudine dicendo che siamo i più belli e bravi, che gli altri 'nascondevano i dati' eccetera eccetera, con sempre quella velata indicazione che siamo vittima di un complotto perché 'gli altri' non si comportano bene come noi o non sono organizzati come noi. Ed è l'esatto contrario. E ci costerà una strage senza precedenti.

Perché qui sarà una strage senza precedenti, se non isoliamo tutto subito. Gli altri Paesi pesantemente colpiti, appunto Cina e Corea, grazie al numero di tamponi sono sempre intervenuti su chiunque abbia sintomi anche leggeri e su tutta la sua cerchia per isolare e proteggere loro ma soprattutto tutto il resto della popolazione. Noi abbiamo rinunciato a farlo dopo pochi giorni. Non è che abbiamo voluto nascondere i dati (anche perché dichiareremo pure meno contagiati ma far vedere al mondo questa % di decessi non è il massimo, anzi), ma semplicemente non abbiamo le risorse per rispondere a questa emergenza. Riusciamo a far analizzare un numero limitato di tamponi ogni giorno. A Wuhan erano presenti 9.000 operatori a lavorare a tempo pieno solo per rintracciare i contatti degli ammalati. 

Finendo, e venendo al pratico, la maggioranza dei nostri contagiati sono in giro ad infettare gli altri. Alcuni sono in isolamento fiduciario (e possiamo fidarci molto del comportamento e del senso etico dell'italiano medio con sintomi leggeri o magari asintomatico), la maggior parte nemmeno quello. La stima dei contagiati reali è semplice: se ieri i contagiati ufficiali erano 7.300, i reali sono almeno 20.000 (denominatore che ci avvicina a un tasso di mortalità più coerente; ma vedendo quello coreano si capisce che ho scritto un numero bassissimo). E la buona parte di quei 13.000 non ufficiali è fuori a contagiare. E tutta questa massa di coglioni che in tutta Italia, Lombardia compresa, continua ad uscire e divertirsi si sta contagiando e sta contagiano i propri genitori e nonni, che in % importante moriranno perché il tasso di mortalità (sia reale che ufficiale) crescerà sensibilmente non avendo più posti in terapia intensiva e rianimazione per tutti. 

In Lombardia abbiamo una densità di contagiati già molto più alta di Wuan. A questo ritmo, senza un rallentamento, in meno di cinque settimane tutti gli italiani sarebbero positivi al Covid-19. E' l'ora delle scelte importanti. Imponiamo le restrizioni di Wuan o avremo centinaia di migliaia di morti.

Alcune fonti per chi fosse interessato:

https://www.ilpost.it/2020/03/05/contagi-morti-corea-del-sud-tasso-letalita/

https://www.focus.it/scienza/salute/coronavirus-la-corea-del-sud-opta-per-i-test-drive-through

https://www.huffingtonpost.it/entry/lepidemia-rallentera-certamente-prima-di-pasqua-ma-non-e-una-buona-notizia_it_5e64fd88c5b6670e72f99394?mhn&utm_hp_ref=it-homepage

Ultima considerazione che dimenticavo: fra qualche giorno quando la curva dei contagiati sembrerà crescere meno, il motivo è che il numero dei tamponi eseguito non è nemmeno lontanamente sufficiente per seguire l'epidemia, quindi non sbrodoliamoci dicendoci che sta finendo e che l'Italia riparte (ma lo rifaremo, e sarà il colpo di grazia se il governo non avrà già preso l'unico provvedimento che deve prendere entro il prossimo weekend).

grazie della precisazione e delle fonti. Come detto non sono un medico ma faccio ricerca anche io e mi ritrovo costantemente davanti a numeri :asd quindi almeno sui numeri e sulle % qualche idea posso farmela.

se il metodo con cui il nominatore viene calcolato é corretto (ma continuo a non fidarmi ad esempio dell'Iran), ci deve essere un problema nel denominatore per spiegare questa discrepanza.

Chiaro che fare 140mila tamponi come la Korea contro i 30mila italiani, fatti solo su chi presenta chiari sintomi, cambia tutto il discorso e puó spiegare la discrepanza. Possibile che abbia la ragione la Capua, che parlava di un numero da moltiplicare per 100. e quindi potenzialmente un disastro.

Link to post
Share on other sites
E intanto in California cancellano il Masters 1000 di Indian Wells, probabilmente il quinto torneo più importante al mondo dopo i quattro slam, in seguito alla morte di una (1) persona nella Coachella Valley.
Mi sa che l'NBA is next.
 
 
Giocheranno a porte chiuse
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.