Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

News dal mondo


Recommended Posts

Guest Nigma

Mah, onestamente non sono sufficiente informato per sbilanciarmi in un giudizio di sintesi.

 

Trovo comunque inquietante la volontà di Salvini di abbandonare l'alleanza atlantica per legarsi alla Russia, quello stesso Matteo che fino a pochi mesi fa esultava per il successo di The Donald e definiva guerrafondaia Hilary Clinton.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 6.9k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Il sistema sanitario non era assolutamente pronto ad affrontare questo virus: gli ospedali sono andati in tilt ed anche per questo, ma non solamente, sono morte tante persone... tra cui mio padre

Cosa ho fatto di male per leggere ancora affermazioni quali "meno di diritti dei cani" o "lo Stato continua a vendere tabacco": sono estremismi che non tengono conto di esigenze fisiologiche (il cagar

ma sarà pieno di asintomatici ancora, figuratevi quanti ne usciranno ancora in tutta italia.  succede da noi perché siamo un popolo senza regole e cultura,  con un governo che si è permesso di no

Posted Images

Mah, onestamente non sono sufficiente informato per sbilanciarmi in un giudizio di sintesi.

 

Trovo comunque inquietante la volontà di Salvini di abbandonare l'alleanza atlantica per legarsi alla Russia, quello stesso Matteo che fino a pochi mesi fa esultava per il successo di The Donald e definiva guerrafondaia Hilary Clinton.

Salvini è un po' "confuso" e su questo siam tutti d'accordo però su Trump non si poteva immaginare una deriva del genere.

 

Lui si è presentato come totalmente opposto alle ultime campagne imperialiste americane appoggiate da Hillary.

 

Adesso invece non solo ha pareggiato la Clinton in dichiarazioni burrascose e azioni avventate ma è andato anche oltre.

Link to post
Share on other sites

Ci sono prove oltre alle testimonianze dei SS francesi?

I fatti sono questi:

 

 

L'allarme con annesso video è stato lanciato dal Sohr (osservatorio siriano per i diritti umani) che ha sede in Gran Bretagna.

 

I francesi hanno rilanciato dicendo di avere le prove che questi attacchi siano stati messi in piedi da Assad con il bene placet della Russia.

 

L'Opac ancora deve mandare gli ispettori in Siria per verificare se ci sono stati o meno attacchi chimici.

 

Usa,Gb,Francia senza nemmeno aspettare la relazione dell'Opac hanno unilateralmente attaccato uno Stato Sovrano in barba alle regole internazionali.

 

I dubbi vengono perché in Siria i Russi stanno vincendo la guerra contro i ribelli. E non vincendo 60-40 ma 95-5. Li hanno massacrati.

Sono rimaste poche sacche di resistenza e tutti i principali fronti sono di nuovo in mano al governo Siriano.

 

Un attacco chimico da parte di Assad e di Mosca è semplicemente una mossa suicida.

Stai vincendo e provochi una reazione internazionale usando metodi illeciti quando sono mesi che stai bombardando a tappeto e hai distrutto la resistenza dei ribelli?

 

Resta il fatto che sono sempre quei 3 paesi a muoversi in Medio Oriente.

Sembra la fotocopia di ciò che successe in Iraq.

 

Li dieci anni dopo si è scoperto che i dossier inglesi sulle armi chimiche erano una bufala.

Link to post
Share on other sites
Guest Nigma

In questa circostanza le armi chimiche non sono una bufala, le testimonianze multimediali (oltre che individuali) sono uncountable.

 

Quanto agli autori del loro utilizzo, ragionando con la logica entrambe le fazioni hanno alibi a difesa e ragioni a sostegno, ma in uno scenario di guerra ragionare con la logica sovente non spiega gli eventi.

 

Aggiungo che, per quanto sicuramente verteranno interessi commerciali incrociati (da parte dell'alleanza atlantica come dell'alleanza Russo-Turca), la Siria è una realtà estremamente diversa dall'Iraq, con molti meno interessi di natura strettamente economica e molti più interessi di natura squisitamente geopolitica.

 

In presenza di situazioni come questa io solitamente mi astengo dal prendere le parti in quanto sicuramente nessuno di noi conosce tutte le carte in tavola, ciò premesso però mi allarma molto l'idea che il prossimo governo (di centrodestra, peraltro) avvicini l'Italia alla Russia sacrificando le sue stesse radici culturali che appartengono all'Occidente democratico e non all'Oriente dittatorial-oligarchico.

Link to post
Share on other sites

In questa circostanza le armi chimiche non sono una bufala, le testimonianze multimediali (oltre che individuali) sono uncountable.

 

Quanto agli autori del loro utilizzo, ragionando con la logica entrambe le fazioni hanno alibi a difesa e ragioni a sostegno, ma in uno scenario di guerra ragionare con la logica sovente non spiega gli eventi.

 

Aggiungo che, per quanto sicuramente verteranno interessi commerciali incrociati (da parte dell'alleanza atlantica come dell'alleanza Russo-Turca), la Siria è una realtà estremamente diversa dall'Iraq, con molti meno interessi di natura strettamente economica e molti più interessi di natura squisitamente geopolitica.

 

In presenza di situazioni come questa io solitamente mi astengo dal prendere le parti in quanto sicuramente nessuno di noi conosce tutte le carte in tavola, ciò premesso però mi allarma molto l'idea che il prossimo governo (di centrodestra, peraltro) avvicini l'Italia alla Russia sacrificando le sue stesse radici culturali che appartengono all'Occidente democratico e non all'Oriente dittatorial-oligarchico.

Tutto più o meno condivisibile tranne questo.

 

Ragionando con la logica non vi é NESSUN motivo per il quale i Russi e i Siriani avrebbero dovuto usare armi chimiche in questo conflitto, soprattutto a questo punto del conflitto.

 

Mentre invece la logica ci porta a pensare una miriade di motivi per il quale il solito trio occidentale potesse avere interesse a far succedere una cosa simile.

 

Russia e Siria da questo attacco hanno tutto da perdere, Usa,Gb e Francia tutto da guadagnare.

Link to post
Share on other sites

Tutto sta nel fatto o meno che le prove siano davvero reali e non bufale come successo mille volte.

 

Diciamo che sono tutti dei figli di puttana, da una parte e dall'altra, quindi è difficile fidarsi :asd

 

In tutto questo un'intera popolazione sta subendo un massacro.

Link to post
Share on other sites

Io vorrei che attaccassero Israele, che sta attentando alla sopravvivenza dei palestinesi. Io vorrei che attaccassero Erdogan, che sta cercando di sterminare i curdi. Se facessero ciò, ben venga l'intervento in Siria.

Link to post
Share on other sites

Io vorrei che attaccassero Israele, che sta attentando alla sopravvivenza dei palestinesi. Io vorrei che attaccassero Erdogan, che sta cercando di sterminare i curdi. Se facessero ciò, ben venga l'intervento in Siria.

Insomma vorresti che la terra (l'uomo) scomparisse sotto una pioggia di ordigni nucleari.

 

Ok...

Link to post
Share on other sites

Sono molto d'accordo con Nigma.

 

In questa situazione il più pulito c'ha la rogna, meglio stare equidistanti il più possibile (al netto di esistenti rapporti diplomatici da salvaguardare al meglio).

Link to post
Share on other sites
Guest Nigma

Ecco, anche gli ultimi dettagli non sono esattamente promettenti: la Russia avrebbe garantito basi militari in territorio siriano all'Iran, il quale ha violato lo spazio aereo di Israele con droni da ricognizione (e, a quanto pare, ha pure abbattuto qualche tempo fa un F16); ovviamente da Tel Aviv se ne sono accorti e hanno bombardato la base iraniana in Siria denominata T4.

 

A tutto ciò va aggiunto che la Siria è diventata territorio di rifugio per il popolo curdo, nei confronti del quale Erdogan sta attuando un genocidio malcelato; chiaramente il supporto russo (Assad è un fantoccio, ricordiamolo) al premier turco fa sì che i curdi siano sostanzialmente in trappola, agevolando le operazioni di pulizia etnica da parte di Ankara.

 

Dal punto di vista della diplomazia internazionale è un rompicapo, e l'ONU, che già di per sè è un organismo debole, in questo gioco di specchi fra USA (con Israele) e Russia (con Turchia e Iran) diventa una statua di gesso paralizzata da veri incrociati.

Link to post
Share on other sites
Guest Nigma

Sono molto d'accordo con Nigma.

 

In questa situazione il più pulito c'ha la rogna, meglio stare equidistanti il più possibile (al netto di esistenti rapporti diplomatici da salvaguardare al meglio).

Ecco, in questo senso avrei preferito una posizione similare a quella di Berlino: nessun supporto bellico (palese) ma una sostanziale approvazione della missione, a testimonianza che la nostra appartenenza all'asse atlantico non è minimamente in discussione.

 

Capisco altresì che un governo facente funzione, privo di una maggioranza parlamentare, possa sentirsi non legittimato ad assumere certe posizioni, specie di fronte a forze politiche uscite vincitrici dall'ultima tornata elettorale che manifestamente la mettono in discussioni promuovendo un atteggiamento filo-russo.

Link to post
Share on other sites

Io questa vostra sicurezza sul fatto che si siano usate armi chimiche non so da dove la prendete.

Da 4 foto che prendete sul Web?

Dal fatto che una organizzazione filo-UK lo ha detto?

 

La lezione Iraq e Libia non vi ha detto nulla?

 

Io vorrei sapere perchè per tutti va bene che USA/UK/FR bombardino un paese sovrano... Perchè secondo il VOSTRO concetto di democrazia, il governo Siriano non è allineato a questo concetto?

 

Trump si rivela nulla altro quello che i presidenti USA sono da sempre: degli imperialisti, liberisti, prepotenti... Sono tutti uguali perchè sono messi li per dei motivi ben precisi dai soliti noti.

Link to post
Share on other sites

Perchè i copiancolla da facebook degli esperti di geopolitica con la terza media invece?

È più biased la BBC inglese o i presunti esperti foraggiati da ChiareLettere col blog sul fatto quotidiano? Non si può fare gli scettici quando si incarnano le posizioni dei complottisti.

 

La "mossa" americana che viene venduta per imperialista è una roba all'acqua di rose mezza concordata con Putin che è stato avvisato preventivamente dei bersagli e dell'occupazione dello spazio aereo. Tranquilli che Trump è tenuto per i testicoli dalla Russia, infatti non ci sono nuove sanzioni economiche, quelle che fanno davvero male e hanno arrestato l'invasione dell'Ucraina.

Link to post
Share on other sites
Guest Nigma

Anche sull'espressione "governo siriano" avrei da disquisire, ma non credo sia prioritario in questo momento storico.

 

Gli USA hanno la sinistra tendenza ad ergersi a protettorato mondiale senza che venga loro richiesto, ma hanno salvaguardato l'Europa da un teatro dell'orrore ben descritto da Robert Harris in Fatherland, oltre che aver pilotato la crescita economica in Italia (ed infatti quando ci hanno mollato il manubrio siamo prontamente finiti culo a terra, vero Bettino?): sicuramente è finito il tempo della riconoscenza tout-court, ma non si può nemmeno cancellare la memoria.

 

In questo senso un conto è avere legittime perplessità su una condotta talvolta esasperata da parte degli USA, ben altro conto è trascurare volutamente le porcherie di chi si contrappone loro al puro scopo di suggerire una finta alternativa.

Link to post
Share on other sites

Perchè i copiancolla da facebook degli esperti di geopolitica con la terza media invece?

È più biased la BBC inglese o i presunti esperti foraggiati da ChiareLettere col blog sul fatto quotidiano? Non si può fare gli scettici quando si incarnano le posizioni dei complottisti.

 

La "mossa" americana che viene venduta per imperialista è una roba all'acqua di rose mezza concordata con Putin che è stato avvisato preventivamente dei bersagli e dell'occupazione dello spazio aereo. Tranquilli che Trump è tenuto per i testicoli dalla Russia, infatti non ci sono nuove sanzioni economiche, quelle che fanno davvero male e hanno arrestato l'invasione dell'Ucraina.

 

Ma perché per intavolare discussioni critiche sulla politica interna, estera o di geopolitica bisogna essere per forza avere avuto una esperienza decennale come console nelle varie nazioni del mondo o si può farlo anche senza avere queste competenze ma essendosi informato?

 

No perché a quanto ricordi tu sei laureato in economia ma ti vedo fare discussioni da esperto come critico cinematografico, come critico di libri, come critico calcistico, come esperto di tecnologia, come esperto di calcio e politica.

 

Ora magari hai lauree in tutti questi campi ma magari no e ne parli perché ti sei informato a riguardo.

 

Quindi diciamo che apparte gli assiomi e le cose oggettive poi si può discutere di tutte le cose non oggettive senza che arrivi tu a dire che tizio o caio ha preso le sue posizioni da post su Facebook? Che magari il tizio di Facebook ha un pensiero critico di molto superiore al tuo e magari fa pure l'idraulico.

Pensa che beffa sarebbe.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.