Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

News dal mondo


Recommended Posts

  • Replies 6.9k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Il sistema sanitario non era assolutamente pronto ad affrontare questo virus: gli ospedali sono andati in tilt ed anche per questo, ma non solamente, sono morte tante persone... tra cui mio padre

Cosa ho fatto di male per leggere ancora affermazioni quali "meno di diritti dei cani" o "lo Stato continua a vendere tabacco": sono estremismi che non tengono conto di esigenze fisiologiche (il cagar

ma sarà pieno di asintomatici ancora, figuratevi quanti ne usciranno ancora in tutta italia.  succede da noi perché siamo un popolo senza regole e cultura,  con un governo che si è permesso di no

Posted Images

Anche io credo restino, per quanto gli exit-poll non forniscono alcuna info a riguardo (ma del resto quando ci fu il referendum scozzese per l'indipendenza, portavano favoriti gli indipendentisti con un bel 60%). Credo restino perché le conseguenze economiche e finanziarie di un'uscita dalla UE sarebbero troppo devastanti, a partire dall'import-export fino al mercato monetario.

Più semplicemente si cagano in mano da tradizionalisti quali sono e attualmente benestanti preferiscono lasciare tutto così com'è, non sono mica una Grecia qualsiasi
Link to post
Share on other sites

Devi essere comunque un minimo credibile. E i derivati anti Europa son sempre lì, belli pronti eh

Per ora gli basta che siamo a 90 (come sempre), se andassero a vedere il fumo di Renzi staremmo già soffrendo da tempo.
Link to post
Share on other sites

Per me se dovessero uscire i mercati vari si divertiranno a farci a pezzi

Sicuramente.

 

“La globalizzazione è stata per il capitalismo una tappa decisiva sulla strada della scomparsa di ogni limite. Infatti permette di investire e disinvestire dove si vuole e quando si vuole, in spregio degli uomini e della biosfera.” Latouche

Poi arriverà anche il giorno in cui i popoli si renderanno conto che i governanti pensano solo ai mercati finanziari e appenderanno qualche testa su una forca. Poi li riderò di gusto.

Link to post
Share on other sites

Sicuramente.

 

 

Poi arriverà anche il giorno in cui i popoli si renderanno conto che i governanti pensano solo ai mercati finanziari e appenderanno qualche testa su una forca. Poi li riderò di gusto.

Peccato che scrivi queste cose su un forum dedicato a dei ragazzi di 20-30 anni che prendono milioni di dollari per correre in maglietta e pantaloncini colorati proprio grazie a questo sistema che tanto ti fa schifo. E scrivi presumibilmente da uno smartphone (o tablet o computer, é uguale), che non potresti permetterti se non fosse prodotto in Cina da gente che lavora 18 ore al giorno per una scodella di riso proprio per la globalizzazione che tanto ti fa schifo. Cina che tra l'altro, sta distruggendo l'amata biosfera più di ogni altra nazione sulla Terra per poter garantire prezzi competitivi anche a chi, come me e te, non può spendere migliaia di dollari per prodotti elettronici. E scrivi attraverso un mezzo (World Wide Web) che non fosse stato per la visione lungimirante di tanti paesi Europei di creare il CERN (leggasi Tim Berners-Lee) e finanziarlo a pioggia anche con le tue tasse forse non esisterebbe.

 

Poi oh, le dinamiche capitalistiche non piacciono neanche a me. Ma almeno prima di parlare di forche e ghigliottine e dire che l'Europa è sempre e comunque una merda facciamoci un esame di coscienza.

Link to post
Share on other sites

Peccato che scrivi queste cose su un forum dedicato a dei ragazzi di 20-30 anni che prendono milioni di dollari per correre in maglietta e pantaloncini colorati proprio grazie a questo sistema che tanto ti fa schifo. E scrivi presumibilmente da uno smartphone (o tablet o computer, é uguale), che non potresti permetterti se non fosse prodotto in Cina da gente che lavora 18 ore al giorno per una scodella di riso proprio per la globalizzazione che tanto ti fa schifo. E che tra l'altro, sta distruggendo l'amata biosfera più di ogni altra nazione sulla Terra. E scrivi attraverso un mezzo (World Wide Web) che non fosse stato per la visione lungimirante di tanti paesi Europei di creare il CERN (leggasi Tim Berners-Lee) e finanziarlo a pioggia anche con le tue tasse forse non esisterebbe.

 

Poi oh, le dinamiche capitalistiche non piacciono neanche a me. Ma almeno prima di parlare di forche e ghigliottine e dire che l'Europa è sempre e comunque una merda facciamoci un esame di coscienza.

E quindi?

 

Non potrebbero più correre in maglietta e calzoncini senza questo sistema?

 

Non si potrebbe ottenere energia senza distruggere l'ambiente?

 

Non si potrebbero fare vestiti e scarpe senza rendere schiavi i lavoratori?

 

Non si potrebbe smettere di pensare alla finanza e alle banche e mettere al primo posto la politica intesa come occuparsi della polis?

 

Queste sono le scemenze che ci propinano le multinazionale per farci credere che questo mondo è l'unico possibile.

 

E a me quando mi dicono che non ci sono alternative iniziano a girare gli zebedei, così, di default.

 

Ps: poi se leggi bene la citazione si parla del mix tra questo capitalismo e la globalizzazione.

Link to post
Share on other sites

ma mica dicevo che non ci sono alternative. Dicevo che tu, come tutti, trai vantaggio dal sistema anche se ti fa schifo.

 

Quindi prima di parlare di forche e voler distruggere tutto chiediamoci cosa siamo in grado di accettare noi stessi come rivoluzione.

Link to post
Share on other sites

ma mica dicevo che non ci sono alternative. Dicevo che tu, come tutti, trai vantaggio dal sistema anche se ti fa schifo.

 

Quindi prima di parlare di forche e voler distruggere tutto chiediamoci cosa siamo in grado di accettare noi stessi come rivoluzione.

Penso che si possa trarre vantaggi anche da sistemi più equi senza per questo dover rinunciare a tutto ciò che adesso abbiamo.

 

Non è che senza questo capitalismo e questa globalizzazione si torni per forza a zappare la terra.

 

Te ne dico una, così, che mi viene in mente di getto.

 

In Olanda hanno iniziato un piano industriale che prevede entro il 2025 l'eliminazione dei motori a combustione.

 

Tra 10 anni loro ci dimostreranno come è possibile vivere anche senza inquinare.

 

Le soluzioni si trovano.

 

Comunque io sono ingabbiato in un sistema che non mi piace e probabilmente non avessi legami familiari avrei già fatto le valige per rincorrere altri stili di vita.

 

Non per questo dovrei abbandonare, ad esempio, l'amore per lo sport (che penso sia una delle cose più pure di questo mondo) solo perché quello che mi piace è un carrozzone da miliardi di dollari.

 

Penso che il sentimento superi ogni convinzione ideologica. Siamo esseri umani, non macchine.

Link to post
Share on other sites

Ah quindi l'olanda fa una leggina che chissà mai se rispetterà e quello è ESSERE FUORI dal sistema capitalistico? Ti accontenti di poco

Ho fatto un esempio su un argomento circoscritto, mica ho detto che sono fuori dal sistema capitalistico...dai che ce la fai 😅

Link to post
Share on other sites

Parli come se fosse possibile esserlo

Devo andare sul pratico?

 

È possibile riportare pre anni 30' ad una distinzione netta tra Banche commerciali e di investimento?

 

È possibile riportare la politica al centro dello Stato a scapito della finanza e di conseguenza privilegiare i rapporti con gli Stati che fanno lo stesso?

 

È possibile investire sull'essere umano e sulle sue condizioni anziché sul capitale finanziario?

 

È possibile una redistribuzione della ricchezza più equa?

 

È possibile tornare a parlare di piani industriali e non di come fare ad arrivare a fine anno per farci concedere da Bruxelles uno sconto sul debito?

 

È possibile far tornare i popoli sovrani e distaccarsi dai poteri finanziari?

 

Posso anche continuare se vuoi ma per me le risposte a queste domande sono tutte affermative, quindi si, è possibile una visione diversa del capitalismo e della globalizzazione senza tornare a zappare la terra.

 

Poi sarò io illuso, comunque se si continua su questa strada si farà tutti una brutta fine e torneremo davvero a zappare la terra, dopo aver versato un bel po' di sangue in qualche guerra, civile e non.

Link to post
Share on other sites

Letto un articolo dell'economist. Sostanzialmente non sanno nulla, ne quanto dureranno le negoziazioni ne come avverranno. L'unico precedente è l'Islanda, ma ha 50k abitanti e lo fece nell'82...

Una cosa è certa, per me: Dublino raddoppierà la popolazione nel giro di un paio d'anni...

Link to post
Share on other sites
Guest Nigma

Fanculo i popoli, che al solito dimostrano di avere la lungimiranza di un cardellino e la competenza di un venditore di frigoriferi esquimese.

 

Quando ci accorgeremo che l'Europa ci dà molto di più di quel che ci toglie sarà sempre troppo tardi. E da Washington a Shangai a Calcutta si fanno grasse risate immaginando il disfacimento della zona Euro...

Link to post
Share on other sites
Guest Nigma

Letto un articolo dell'economist. Sostanzialmente non sanno nulla, ne quanto dureranno le negoziazioni ne come avverranno. L'unico precedente è l'Islanda, ma ha 50k abitanti e lo fece nell'82...

Una cosa è certa, per me: Dublino raddoppierà la popolazione nel giro di un paio d'anni...

Si diceva che la Scozia fosse pronta a rifare il referendum per l'uscita dalla Gran Bretagna ed eventualmente, in seguito, l'annessione alla UE e l'adesione alla moneta unica. Dai cazzo.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.