Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Cosa Suona Il Tuo Stereo?


Guest Anonymous

Recommended Posts

  • Replies 5.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ohhhhhhhhhh menomale almeno di musica ci capite qualcosa :-D

Mi sono regalato il loro concerto a Seattle settimana scorsa, x il mio compleanno All'entrata hanno allestito anche una mini-mostra con foto/cimeli vari      

R.I.P. Mark Hollis , con i suoi Talk Talk ha segnato l'epopea pop dei primi anni '80 prima di virare su sonorità più sperimentali e anche con sfumature jazz che gli preclusero le vette delle classific

Posted Images

Non è un album, ma un trattato di musica di una complessità e profondità disarmante. Londra brucia ancora,ma la furia iconoclasta del '77 è maturata e trascende in uno dei (doppi) dischi più belli e fondamentali di sempre.

Oltre alla title-track da segnalare l'affresco della guerra civile spagnola "Spanish bombs", ma anche "The right profile" sulla tragedia di Montgomery Clift,sfigurato un tremendo incidente, la "politica" Clampdown, "Rudie can't fail" , "lovers rock", ecc.

La mia preferita dopo il capolavoro postato sopra è però questa:

  • Like 3
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

quando arrivai a Londra la prima volta in treno, passando per la stazione di Brixton, mi emozionai, pensando subito a quel brano...tra l'altro uno dei primi esempi di reggae bianco e scritta dal bassista ( gran fico che poi formerà i the good, the bad and the queen con Damon Albarn)

anche questa sempre attualissima

 

 

 

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Si è spento ieri Neal Peart (che la terra ti sia lieve😢), lo storico batterista (e autore di molti testi) dei Rush. Ecco uno dei pezzi più significativi della loro produzione e fra i più amati da me. Band di provenienza hard-rock,non ha disdegnato sconfinamenti prog senza snaturarsi. Questi canadesi non sono sempre stati esattamente amatissimi 😀 dal grande pubblico, invece a me sono sempre piaciuti molto dopo aveli ri-scoperti tanti anni fa in un negozio di musica e cd di quelli belli davvero prima che centri commerciali e internet prendessero il sopravvento.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

ricordo come negli anni 90 i Rush venivano considerati dei dinosauri prog e non li calcolavo neanche di striscio,  poi una volta lessi un intervista di Les Claypool dei Primus che li  incluse tra i suoi gruppi preferiti di sempre e iniziati a valutarli in un'altra ottica...

band immensa, dai Dream Theater ai Tool i loro epigoni non mancano di certo. E  il funambolico Peart era il loro perno,  oltre a scrivere  i testi, come ricorda Alessio, che in Canada mettono anche nelle antologie da studiare a scuola...

tra i miei brani preferiti cito Subdivision, testo e video perfetti per un ideale film "coming of age" anni 80

 

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.