Jump to content

Welcome to our site

Take a moment to join us, we are waiting for you.

COOPapERino21

Wilde4Soccer

Recommended Posts

Da Napoletano, che mentalita da perdenti che si ha qui a Napoli...l'importante è batterci per il resto puo andare anche tutto a tro*e.

 

Tu sei davvero sicuro di vivere l'ambiente napoletano? No perchè proprio quest'anno, ci si lamenta di tutto (non io) e alla Juve non si pensa per nulla.

 

:asd

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

ps. usa il multiquote o visto il nuovo regime entrato in vigore su lakersland simile a quello di kim-jong-un verrai bannato  :asd

 
pps. si scherza eh, comunque usalo perchè altrimenti diventa brutto da leggere.

 

 

Hai ragione, ma pur avendo esperienza di altri forum qui sono relativamente nuovo e mi sto ancora abituando ai comandi. Mi sono ricordato dopo aver pubblicato e quando ho provato a correggere non ho trovato nessun pulsante per cancellare il doppio post.

 

Si ecco sposiamo cause che nemmeno i tifosi del Chelsea usano...

 

Non è questione di sposare cause: Samuel è entrato da dietro sulle gambe dell'avversario in piena area piccola. La qualificazione, e soprattutto la Coppa, ce la siamo meritata perchè in altre occasioni siamo stati anche danneggiati, ma non ammetterlo significa semplicemente mancare di obiettività.

 

 

Un'interista (che cosi si dichiara) che difende Balotelli mi mancava, soprattutto dopo quello che è successo in Inter-Barcellona del 2010. INCREDIBILE.

 

Indubbiamente un brutto gesto, anche se a partita finita e a risultato acquisito, quindi senza alcuna conseguenza pratica. Ma parliamo anche di quanto successo prima. Per esempio il 10/2/2010... Parma-Inter 1-1. Con l'Inter sotto di un gol, Balotelli entra in campo al posto di Thiago Motta e ci impiega due minuti per riequilibrare il risultato sul definitivo pareggio. In sala stampa, a Mourinho viene chiesto un commento sulla prestazione del giovane attaccante. Complimenti per essere stato decisivo in un momento difficile? Neanche per idea! "Mario dovrebbe prendere esempio da Materazzi, che pur essendo infortunato è rimasto in campo nel ruolo non suo di centravanti".

A 'sto punto chiunque, vedendo che il suo lavoro viene sistematicamente criticato per partito preso, si sarebbe scazzato!

 

 

La Uefa viene rispettata da tutti, non è che devi "piegarti" ma il FPF viene rispettato da tutti, purtroppo a noi non è capitato un magnate come al City o al PSG ma dietro a queste due società ci sono tante varianti: come il campionato più bello del mondo (Premier League, stadi di proprietà, sold-out ogni partita, Parigi ecc...)

 

Rispettata, insomma... City e Paris Saint Germain, quando hanno ricevuto la multa, hanno pagato senza battere ciglio e sono andati avanti a farsi i cazzi loro inventandosi sponsorizzazioni fittizie (dei loro stessi proprietari) per giustificare le entrate dal punto di vista contabile. Noi, anzi lui: il EDIT giustamente deriso dal mitico presidente Ferrero, siamo ancora qui a fare i conti della serva per risparmiare i dieci euro sui prestiti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Champions League del 2010 l'abbiamo vinta (con pieno merito, sia chiaro), anche grazie:

- alla miracolosa rimonta in zona Cesarini realizzata a Kiev;

- al fallo netto di Samuel su Malouda non rilevato nell'ottavo di finale di andata contro il Chelsea;

- all'esplosione del vulcano islandese che ha costretto il Barcellona ad affrontare il viaggio a Milano in pullman;

- al "gol annullato" (in realtà segnato a gioco fermo) di Bojan al Nou Camp

 

Episodi. Che per una volta ci sono andati bene.

Nel 2007/2008, al contrario, abbiamo giocato ad Anfield Road buona parte della partita in 10 contro 11 per un'espulsione inventata ai danni di Materazzi, e abbiamo subìto due reti negli ultimi cinque minuti di partita quando il risultato era di 0-0. Pensi che la differenza principale tra queste due situazioni stia nel cambio di allenatore o di Milito al posto di Ibrahimovic?

 

 

Questa è una leggenda metropolitana non suffragata da alcun dato reale. Personalmente mi ricordo una sola espulsione di Balotelli nei suoi anni nerazzurri: a una ventina di minuti dalla fine di Rubin Kazan-Inter 1-1 nel girone di Champions League 2009/10. Può darsi tranquillamente che me ne sfugga qualcuna (e in tal caso ti sarei grato se mi rinfrescherai la memoria), ma di sicuro si contano sulle dita di una mano.

 

 

Beh, intanto Silvinho (che non conosco e quindi non giudico; per quanto ne so io potrebbe anche essere stato l'erede di Maradona) il suo palmarès (comunque inferiore a quello - ancora parziale -  di SuperMario) lo ha ottenuto tutto con la maglia blau-grana. Balotelli al contrario ha vinto con due squadre diverse, una delle quali (il City) non alzava un trofeo da lustri e "casualmente" ha riaperto la bacheca proprio quando l'ex numero 45 nerazzurro (e Mancini) sono arrivati a Manchester. Solo una coincidenza? Non credo proprio! Esattamente come non credo che le grandi squadra abbiano soldi da buttare per stipendiare giocatori mediocri solo per fare numero. Se uno entra a fare parte della rosa di una squadra vincente è un campione, e i numerosi gol realizzati da Balotelli (ripeto: terzo marcatore sia all'Inter sia al City) ne sono la dimostrazione.

 

La differenza è netta: il Liverpool quell'anno era superiore a noi, noi avevamo una squadra costruita principalmente su Ibrahimovic su cui Mancini puntava fortemente come punto di riferimento, ma senza un gioco e una mentalità europea.

Ti ripeto ancora, con Mancini e Ibra non avremmo mai vinto la Champions, con l'ingresso di Mourinho e la cessione di Ibra che ha portato Eto'o, Milito-Motta, Sneijder e Lucio siamo riusciti a creare una squadra di grande spirito corale e con nuovi leader di grande esperienza (Mou e Eto'o su tutti).

Il grande passo, se vogliamo chiamarlo cosi è stato il cambio di allenatore e la cessione di Ibrahimovic: queste due varianti ci hanno permesso di vincere il Triplete e concludere un ciclo vincente che è iniziato con il primo scudetto post 2006.

 

E' dopo il 2010 che abbiamo sbagliato programmazione, ma non prima perchè era la normale conclusione di un ciclo di giocatori/vittorie arrivate con un gruppo formato in un tot tempo, ciclo che hanno tutte le società.

 

Il City ha vinto uno scudetto all'ultima giornata grazie a Dzeko e Aguero che hanno segnato i rispettivi gol, ha vinto la prima FA Cup grazie a Tevez e la Community Shield con le grandi prestazioni di Yaya Tourè voluto da Mancini fortemente.

Di Balotelli non c'è nessuna traccia, e non ci sarà nemmeno all'Inter (grazie a Dio).

Forse ti dimentichi degli atteggiamenti di Balotelli in campo (con Inter e City), delle sue liti in allenamento, dei suoi comportamenti con i compagni: lui i suoi gol li faceva ma nelle cavalcate di Inter e City non menzioni Balotelli ma ben altri giocatori.

 

Anche riguardo all'Uefa, su Ferrero, su ET sei completamente fuori strada. (ricordati che la squadra che vince 3 scudetti consecutivi in Italia non vuol dire che lo stesso si rispecchi in Europa)  :lookhere:

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ti ripeto ancora, con Mancini e Ibra non avremmo mai vinto la Champions, con l'ingresso di Mourinho e la cessione di Ibra che ha portato Eto'o, Milito-Motta, Sneijder e Lucio siamo riusciti a creare una squadra di grande spirito corale e con nuovi leader di grande esperienza (Mou e Eto'o su tutti).

Il grande passo, se vogliamo chiamarlo cosi è stato il cambio di allenatore e la cessione di Ibrahimovic: queste due varianti ci hanno permesso di vincere il Triplete

 

Ammesso e non concesso che sia vero (tanto non avremo mai la controprova), quanto è durata questa super squadra usa & getta? E' valso la pena vincere il Triplete per poi ritrovarsi con gli eroi di Madrid (quelli che sono rimasti... quindi allenatore escluso) ormai vecchi e appagati?

La mia risposta è decisamente no! Meglio vincere meno ma più a lungo.

 

 

 e concludere un ciclo vincente che è iniziato con il primo scudetto post 2006.

...

era la normale conclusione di un ciclo di giocatori/vittorie arrivate con un gruppo formato in un tot tempo, ciclo che hanno tutte le società.

 

Eh no, un momento... Se mi dici che la scintilla che ha portato l'Inter nel ristretto olimpo dei Tripletisti è stata la rivoluzione Mourinhana / Militiana, non puoi comprendere nel ciclo anche le vittorie di Mancini (in realtà iniziate anche prima di farsopoli con le due Coppe Italia e altrettante SuperCoppe Italiane).

Quello del Milan è stato un ciclo: vent'anni (dallo scudetto 1988 alla Champions League 2007) nel segno della continuità, contrassegnati da 3 allenatori vincenti (Sacchi, Capello e Ancelotti +  un quarto se ci mettiamo anche Zaccheroni; la squadra di Allegri invece era già diversa) e giocatori storici provenienti dal vivaio o comunque "scoperti" da loro (F.Baresi, Donadoni, Tassotti, P.Maldini, Massaro, Ancelotti, Van Bastarden, Costacurta, Gullit, ecc.) che venivano sostituiti solo quando l'età era troppo avanzata e da gente che è diventata a sua volta simbolo dei colori rossoneri (Inzaghi, Pirlo, Shevchenko, Gattuso, Abbiati, Seedorf, Ambrosini, Boban, Weah, ecc.). Noi al loro confronto siamo stati una meteora: splendenti al limite dell'abbagliante, ma troppo fugaci. Abbiamo cambiato venticinquemila giocatori e allenatori anche quando vincevamo, solo per il gusto di farlo. Ed è un gran peccato perchè vista la superiorità netta confermata dai distacchi siderali inflitti alla concorrenza, sarebbe bastato poco per prolungare il nostro ciclo di chissà quanti altri anni ancora.

 

 (ricordati che la squadra che vince 3 scudetti consecutivi in Italia non vuol dire che lo stesso si rispecchi in Europa)  :lookhere:

 

Ai tempi del primo Mancini nerazzurro la Nazionale azzurra era Campione del Mondo e il calcio italiano era ancora competitivo ai massimi livelli europei, tanto è vero che nel 2007 il Milan umiliato da un -28 (netto) in campionato è riuscito nientemeno che a vincere la Champions League e successivamente la Coppa Intercontinentale.

 

 

Il City ha vinto uno scudetto all'ultima giornata grazie a Dzeko e Aguero che hanno segnato i rispettivi gol, ha vinto la prima FA Cup grazie a Tevez e la Community Shield con le grandi prestazioni di Yaya Tourè voluto da Mancini fortemente.

Di Balotelli non c'è nessuna traccia, e non ci sarà nemmeno all'Inter (grazie a Dio).

 

In realtà, se proprio vogliamo essere pignoli ed estrapolare le "partite decisive", l'assist per il definitivo 3-2 di Aguero in zona Cesarini all'ultima giornata è partito proprio dai piedi di SuperMario. Ma al di là di questo, un attaccante che finisce in doppia cifra nella squadra campione nazionale è protagonista in automatico; non importa come, quando, contro chi, e dove ha segnato. Sarebbe come sostenere che Diaz non è stato importante per l'Inter di Trapattoni solo perchè il gol scudetto contro il Napoli lo ha segnato Matthaeus!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un altro anno a perdere del Barça per scazzi dirigenziali e con l'allenatore? Che società sana!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un altro anno a perdere del Barça per scazzi dirigenziali e con l'allenatore? Che società sana!

 

da quello che si dice pare che stanno mettendo su questo teatrino contro Zubizareta per far credere che solo lui fosse coinvolto nelle pratiche illegali per acquistare giocatori.

 

Però tu come al solito generalizzi: il Barça di Guardiola, sì, era un modello. Andato via il #1 degli allenatori è stato un continuo andare a rotoli. Ma ne triennio di Pep dalla Champions di Roma a quella di Londra non c'è stato niente di meglio del Barcelona a livello calcistico mondiale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non scanniamoci, per me la parte che non tocca il terreno è sulla linea e dalla prospettiva del giudice di porta non pare essere tutta dentro ma non è scandaloso dare il gol, ci sta.

 

Ci fosse la tecnologia ovviamente......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Manco dopo ennemila replay si capisce se goal o no, decisione che poteva andare in entrambe le direzioni, buon per la roma che sia andata così...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa più bella della partita? Compagnoni che manda Mangiante a fare le proiezioni ortogocazzali del palo.... :ahahah

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pur senza avere ancora visto le immagini del Friuli, mi sento di poter dire che per come sono i tifosi (e anche i giornalisti) italiani, se anche ci fosse stato l'occhio di falco sarebbero comunque nate polemiche sul funzionamento e l'attendibilità del marchingegno. Su questo purtroppo mi tocca dare ragione a Platini: il calcio è giocato da esseri umani ed è giusto che sia giudicato da esseri umani. E' anche per questa ragione che in più di mezzo secolo è diventato lo sport più popolare e seguito al mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma che occhio di falco, ci vogliono i sensori nel perimetro del pallone e sulla linea di porta non ci vuole molto...

 

Se si utilizzasse la tecnologia usata ai mondiali non polemizzerebbe nessuno dai..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Occhio di falco o sensori (su un oggetto preso a calci per un'ora e mezza, mah...) non cambia niente, è proprio questione di mentalità. Nelle manifestazioni internazionali, anche prima dei mezzi tecnologici introdotti a Brasile 2014, il clima è sempre stato diverso, con l'attenzione rivolta giustamente ai fatti di campo e quasi niente agli episodi arbitrali. Siamo solo noi che ancora giustifichiamo i nostri fallimenti del 2002 e 1962 con gli arbitraggi di Byron Moreno e Aston. Tanto per dirne una, non mi risulta che in Crucchia si parli del gol fantasma contro l'Inghilterra nel 1966. L'hanno subìto, l'hanno incartato, e l'hanno portato a casa, aspettando le successive vendette che non sono mancate. E quelli erano i tempi supplementari di una finale!

Share this post


Link to post
Share on other sites

il calcio è giocato da esseri umani ed è giusto che sia giudicato da esseri umani. E' anche per questa ragione che in più di mezzo secolo è diventato lo sport più popolare e seguito al mondo.

Perchè il tennis, l'NFL o il basket (dove si utilizza la tecnologia) è giocato e/o arbitrato da automi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

la tecnologia è fondamentale. 

piuttosto che pagare quei beccamorti sulla linea di porta mettessero i sensori.

 

Sul fatto che i giudici d'area (così come il quarto uomo) siano inutili sono perfettamente d'accordo. Un arbitro e due guardalinee sono più che sufficienti a gestire una partita senza inficiare i valori espressi dal campo.

 

 

Perchè il tennis, l'NFL o il basket (dove si utilizza la tecnologia) è giocato e/o arbitrato da automi?

 

No, ma il regolamento di questi sport prevede già delle pause in cui analizzare eventualmente gli episodi incriminati. Il calcio, al contrario, è da sempre immediatezza, emozione violenta vissuta in tempo reale, ed è soprattutto questa caratteristica che lo ha reso lo sport più popolare del pianeta.

Edited by crimar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io penso che insistere sul non volere la tecnologia sia una grandissima cavolata.

Comunque con la "goal line" di SKY pare che non fosse completamente completamente entrata. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

da piu riprese si vede che la palla è entrata tutta.

 

l'unica che può valere qualcosa, è quella dalla porta. Quella che DGen continua a retwittare non conta nulla... :asd

 

Udinese veramente sfortunata con gli episodi (almeno altri due oltre al gol).

 

p.s. Karnezis impressionante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

da piu riprese si vede che la palla è entrata tutta.

 

 

Comunque con la "goal line" di SKY pare che non fosse completamente completamente entrata. 

 

E ne stiamo parlando tranquillamente su un forum, ciascuno nella comodità di casa sua. Pensate a dover decidere nel bel mezzo di uno stadio stracolmo, dove tutti (giocatori, dirigenti e tifosi) cercano di convincerci a sposare la loro tesi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

D-gen starà retwittando un fotomontaggio del goal di muntari :asd

 

B6qztd1CQAAH6xg.jpg

 

Il gol era netto, dai. :asd

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.