Jump to content

Welcome to our site

Take a moment to join us, we are waiting for you.

COOPapERino21

Wilde4Soccer

Recommended Posts

Per me non c'entrano nulla i principi umani in questo sport, perchè è innanzitutto un lavoro per chi ci è dentro e quando ci sono soldi per mezzo non c'è orgoglio, amore per la maglia o quant'altro che tenga. E' giusto che ognuno pensi innanzitutto alle proprie tasche.

 

Ti darei ragione se l'ingaggio alla squadra X fosse di mille euro al mese e alla squadra Y di due milioni, ma quando comunque sia guadagni cifre che in un paio d'anni ti sistemano alla grande dieci generazioni, cosa te ne frega di strappare un contratto più alto? Non è meglio diventare una bandiera per i tuoi tifosi?

 

 

Riguardo il resto, sei un po' contraddittorio.

Dici che Moratti ha fatto bene a fare quel cambio, spendendo dei soldi, per non vedere l'Inter cadere nel baratro. Al tempo stesso dici che te ne frega del FPF, le cui sanzioni potrebbero ammazzare del tutto una società come la vostra

 

Evidentemente mi hai frainteso. Non ho affatto approvato l'avvicendamento tra Mazzarri e Mancini, ma non certo per ragioni economiche che ribadisco mi interessano meno di zero. Semplicemente, dal punto di vista squisitamente sportivo, la rosa dell'Inter è talmente scarsa che potrebbero allenarla Mazzarri, Mancini, Mourinho o Gesù Cristo in persona e sempre a metà classifica arriverebbe.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Se l'Inter oggi è in questa situazione, è perchè Moratti (aldilà dei trofei, della passione e di tutto quello che ha messo per l'Inter) ha creato e "quasi" distrutto una squadra per mancanza di programmazione sul lato economico-commerciale portandola come ben sappiamo ad accumulare debiti su debiti.

 

Ti sbagli.

Se l'Inter è in questa situazione è perchè Moratti ha completamente cannato tutte le scelte sportive dall'estate 2008 in avanti (e anche prima, ma voglio essere buono perchè siamo ancora in clima natalizio). Compresa la rivoluzione che ha portato al Triplete, certo! In quel momento eravamo per distacco la migliore squadra d'Italia; c'era proprio bisogno di cambiare 5/11 (Sneijder, Thiago Motta, Milito, Eto'o e Pandev) solo per vincere la Champions League? Tolta la trionfale stagione 2009/10 cosa hanno fatto nelle successive? L'unico a salvarsi è stato il camerunese, che nel 2010/11 ha realizzato quasi quaranta gol tra campionato e Coppe. Se anzichè una rosa "usa & getta" di ultratrentenni avessimo inserito gradualmente dei giovani bravi essi si sarebbero integrati facilmente in quel meccanismo perfetto e il nostro ciclo sarebbe ancora attuale.

 

 

Quindi al netto di tutto, una squadra di ragazzini della Primavera (si, ragazzini) messi subito in Serie A non solo non arriva decima, ma rischia la retrocessione perchè il salto di categoria è troppo ampio (potresti perdere anche i ragazzi, mentalmente San Siro ti devasta).

 

Secondo me se nell'Inter (mediocre) attuale inserissimo i 3 o 4 elementi migliori della Primavera ci salveremmo comodamente, e intanto questi farebbero esperienza in vista del famoso progetto a medio-lungo termine che io auspico. Gli umori del pubblico, poi, dipendono molto dalle aspettative create alla vigilia. Se la società dicesse chiaramente: "Per i prossimi 4-5 anni saranno vacche magre perchè vogliamo ricostruire dal vivaio puntando sull'interismo vero", sono convinto che i tifosi capirebbero e si schiererebbero compatti al fianco della squadra. Certo se invece setacci il mercato internazionale spacciando i vari Medel, Vidic, Dodò, Kuzmanovic, M'Vila per giocatori di calcio e poi a metà campionato ti trovi dietro al Palermo è chiaro che la gente si incazza e fischia a pieni polmoni

 

 

Non condivido assolutamente su Balotelli, non è stato protagonista ne con l'Inter, ne con il City, ne con il Milan (come dimostrano gli anni a venire) e tutt'ora con il Liverpool, una mela marcia venduta il più presto possibile (e bene rispettivamente da Inter e Milan).

Pensaci, a 24 anni ha già cambiato 4 squadre dove è sempre stato cacciato via, pensaci bene se era il caso di sfruttarlo un elemento del genere in futuro che ha gettato la maglia dell'Inter a terra nel momento più importante della storia dell'Inter.

 

Balotelli è stato il terzo marcatore sia nella stagione del Triplete (dietro a Milito ed Eto'o), sia nella Premier League (dietro a Dzeko e Aguero) quando il Manchester City è tornato a vincere il titolo dopo quasi 4 lustri. Al Milan ha segnato in mezza stagione più di tutti i suoi compagni che erano partiti dall'inizio.

Questo per me si chiama essere protagonisti, se poi tutti hanno preferito liberarsene (spesso straguadagnandoci peraltro... non saranno mica tutti scemi quelli che lo ingaggiano?) anteponendo i difetti caratteriali alle qualità calcistiche è un problema loro e del resto non mi pare che senza SuperMario i risultati siano migliorati (eccetto forse nel caso del City). L'unico vero fallimento è quello di Liverpool, ma d'altronde non è mica facile imporsi se dopo meno di tre mesi finisci fuori squadra con l'etichetta di bidone.

La sera di Inter-Barcellona è stato UN momento importante della nostra storia, non certo IL PIU' IMPORTANTE, e la sua reazione è stata quella normale di un ragazzo (anzi di un lavoratore) boicottato, umiliato pubblicamente, e mobbizzato nello svolgimento del proprio mestiere.

 

 

Su Bonucci sorvolo (i 3 scudetti sono di squadra, non singoli e la differenza non l'ha fatta lui sinceramente), su Destro anche visto che il campo a Roma lo vede con il binocolo mentre sugli altri in Bundesliga giocatori di completamento che non avrebbero mai fatto la differenza all'Inter.

 

E' chiaro che non è stato il solo Bonucci a vincere gli ultimi 3 scudetti bianconeri, tuttavia condivide i meriti con tutti i suoi compagni di squadra visto che stiamo parlando di un titolare a tutti gli effetti (peggio di Juan Jesus? Non credo proprio!).

Destro subentra spesso dalla panchina, è vero, ma andiamo a vedere la sua media presenze / gol. Questo è uno che, partendo da riserva, realizza mediamente una rete ogni due partite e mezzo. Hai detto niente!!!

Donati e Caldirola non saranno Bergomi e Franco Baresi, ma mi riesce difficile credere che essendo titolari nel campionato dei Campioni del Mondo, non potrebbero giocare nella nostra attuale Serie A. Bisognerebbe solo dare loro fiducia, visto oltretutto che a livello di Under 21 hanno già dimostrato di saperci fare anche in àmbito internazionale. Lo stesso dicasi ovviamente per il portiere Bardi. Con tutto il rispetto per Handanovic, se nel 1983 l'Inter avesse puntato ancora sull' "usato sicuro" Bordon, un certo Walter Zenga sarebbe andato a farsi le ossa in qualche sperduta squadra delle categorie inferiori e chissà se lo avremmo mai rivisto nei panni dell' "Uomo Ragno".

 

 

Su questa frase non sono d'accordo: "I calciatori bravi vogliono due cose: soldi e trofei. Il che significa che di sicuro non si accontentano di partecipare alla Champions League con la prospettiva, se va bene, di uscire ai quarti." di questo passo che cosa ci fa Vidal ancora alla Juve se non ha mai visto i quarti di Champions? cosa ci fa Tevez? dovrebbero andare tutti al Real, Bayern o Barcellona giusto per vincere la coppa?

 

Vidal quando è passato in bianconero era un discreto giocatore e nulla più, mentre Tevez era di fatto la quarta scelta del Manchester City. Alla luce di questo è chiaro che abbiano accettato il trasferimento in Italia, e per quanto riguarda l'Apache è arrivato in una squadra che, pur senza alcuna reale prospettiva europea, era comunque Campione d'Italia in carica, quindi già vincente. All'Inter, almeno per i prossimi 4 o 5 anni, gli unici trofei verosimilmente raggiungibili (e pure a fatica) sono la Coppa Uefa e la Coppa Italia. Non esattamente una golosità tale da invogliare i fuoriclasse ad accettare riduzioni di ingaggio pur di vestire i colori nerazzurri...

 

 

Il calcio di oggi è cambiato, è sotto gli occhi di tutti, l'Inter non comanda la Uefa e sono convinto che tu non vorresti vedere la tua squadra del cuore fuori dalle competizioni europee (CL e EL) per non aver rispettato dei parametri di natura economica-commerciale soprattutto in termini di fatturato

 

Beh, dovrebbe e se non siamo in grado di imporci meritiamo di marcire nella mediocrità della metà classifica. Senza di me, però, infatti fino a quando la linea societaria sarà questa da me il EDIT non vedrà neanche un centesimo bucato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dispiace, ma vediamo il calcio in un altro modo.

 

Pensi ancora di essere a 20 anni fa, quando l'Italia dominava i maggiori campionati europei, ma le situazioni che si sono venute a creare nel corso degli anni hanno completamente ribaltato la tua tesi.

 

Sul resto 3 appunti:

 

1)Moratti ha sbagliato dal 2010 in poi, dal post Mourinho non ha saputo adattarsi a un nuovo corso sbagliando ogni scelta possibile (compresi dirigenti e rinnovi a giocatori ultra 30enni, ma prima tutto era stato fatto secondo una logica con un senso, il cambio dei 5/11 è voluto dal tecnico per imporre una mentalità europea che mancava.

 

2) Ancora insisti, inserendo i 3-4 migliori della Primavera: punto primo andresti a rovinarli subito, perchè ad oggi l'Inter non ha un'identità o un gioco di squadra mentre punto secondo il salto di categoria come spiegavo prima è talmente ampio che non reggerebbero la pressione.

 

3)Definire la reazione di Balotelli "normale" è fuori ogni logica, soprattutto per uno che si dichiara interista nel cuore. Mario Balotelli ha fallito all'Inter, al City e nella sua squadra del cuore (Milan) e adesso al Liverpool sta facendo tribuna (giocatore che è meglio lasciar perdere).

 

Per il resto, confermo il mio pensiero nelle primissime righe.  :lookhere:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dispiace, ma vediamo il calcio in un altro modo.

 

 

Pensi ancora di essere a 20 anni fa, quando l'Italia dominava i maggiori campionati europei, ma le situazioni che si sono venute a creare nel corso degli anni hanno completamente ribaltato la tua tesi.

 

Lo so perfettamente che la situazione è cambiata radicalmente, ma l'obiettivo dev'essere tornare a quei tempi gloriosi nel più breve tempo possibile, e non è certo piegandosi alle regole della Uefa o accontendandosi degli scarti altrui che otterremo questo risultato.

 

 

ma prima tutto era stato fatto secondo una logica con un senso, il cambio dei 5/11 è voluto dal tecnico per imporre una mentalità europea che mancava.

 

Ma quale "mentalità europea", suvvia?

Lo ha detto lo stesso Mourinho che la Champions League è "la Coppa dei dettagli" e quando la differenza tra qualificazione ed eliminazione la fanno gli episodi non c'è mentalità che tenga. Devi solo trovarti al posto giusto nel momento giusto e sperare che Dio te la mandi buona. Quell'Inter era tra le candidate alla vittoria finale anche con Ibrahimovic al posto di Milito e Mancini al posto di Mourinho.

La "logica" di cui parli ci ha portati a smantellare una squadra già plurivincente in Italia e con ottime prospettive di durare nel tempo, sacrificandola sull'altare di un anno da campionissimi e svariati lustri da schiappe.

 

 

Definire la reazione di Balotelli "normale" è fuori ogni logica, soprattutto per uno che si dichiara interista nel cuore. Mario Balotelli ha fallito all'Inter, al City e nella sua squadra del cuore (Milan) e adesso al Liverpool sta facendo tribuna (giocatore che è meglio lasciar perdere).

 

 

Ho il cuore e il sangue nerazzurri, ma prima di tutto sono un essere umano e quindi capisco benissimo come si dev'essere sentito un ragazzo che dopo avere segnato gol importanti, belli e decisivi, vincendo due scudetti, si ritrova improvvisamente scavalcato dagli ultimi arrivati Milito, Eto'o e addirittura Pandev. Passi il camerunese che aveva già una gloriosa carriera alle spalle, ma gli altri due cosa avevano fatto nella loro vita per meritarsi il posto da titolari nell'Inter?

Come fai poi a sostenere che uno col palmarès e il tabellino di Balotelli abbia fallito? 4 scudetti in due nazioni diverse, Coppa Italia, SuperCoppe Italiana e Inglese, Coppa d'Inghilterra, Champions League. La maggior parte dei calciatori questi titoli non li vince in un'intera carriera!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti darei ragione se l'ingaggio alla squadra X fosse di mille euro al mese e alla squadra Y di due milioni, ma quando comunque sia guadagni cifre che in un paio d'anni ti sistemano alla grande dieci generazioni, cosa te ne frega di strappare un contratto più alto? Non è meglio diventare una bandiera per i tuoi tifosi?

 

Per me no.

Se in un'azienda guadagni X e con questa cifra mensile vivi benissimo, non vai in un'altra azienda che ti da 2X (ma spesso anche 3X o 4X) solo perchè ti sei affezionato ai tuoi colleghi? Direi di no.. Il calcio è un lavoro, le squadre sono aziende, vince la legge dei soldi. Salvo rarissimi casi, ma non ne faccio una colpa ai giocatori.

Tra guadagnare € 3 mln e guadagnare € 7-8 mln, si sceglie sempre il secondo caso; anche se con € 3 mln vivi da Dio, non vuol dire che devi rifiutare un aumento delle tue entrate.

 

 

Evidentemente mi hai frainteso. Non ho affatto approvato l'avvicendamento tra Mazzarri e Mancini, ma non certo per ragioni economiche che ribadisco mi interessano meno di zero. Semplicemente, dal punto di vista squisitamente sportivo, la rosa dell'Inter è talmente scarsa che potrebbero allenarla Mazzarri, Mancini, Mourinho o Gesù Cristo in persona e sempre a metà classifica arriverebbe.

 

Ah scusa, avevo capito male allora.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo so perfettamente che la situazione è cambiata radicalmente, ma l'obiettivo dev'essere tornare a quei tempi gloriosi nel più breve tempo possibile, e non è certo piegandosi alle regole della Uefa o accontendandosi degli scarti altrui che otterremo questo risultato.

 

 

Ma quale "mentalità europea", suvvia?

Lo ha detto lo stesso Mourinho che la Champions League è "la Coppa dei dettagli" e quando la differenza tra qualificazione ed eliminazione la fanno gli episodi non c'è mentalità che tenga. Devi solo trovarti al posto giusto nel momento giusto e sperare che Dio te la mandi buona. Quell'Inter era tra le candidate alla vittoria finale anche con Ibrahimovic al posto di Milito e Mancini al posto di Mourinho.

La "logica" di cui parli ci ha portati a smantellare una squadra già plurivincente in Italia e con ottime prospettive di durare nel tempo, sacrificandola sull'altare di un anno da campionissimi e svariati lustri da schiappe.

 

 

Ho il cuore e il sangue nerazzurri, ma prima di tutto sono un essere umano e quindi capisco benissimo come si dev'essere sentito un ragazzo che dopo avere segnato gol importanti, belli e decisivi, vincendo due scudetti, si ritrova improvvisamente scavalcato dagli ultimi arrivati Milito, Eto'o e addirittura Pandev. Passi il camerunese che aveva già una gloriosa carriera alle spalle, ma gli altri due cosa avevano fatto nella loro vita per meritarsi il posto da titolari nell'Inter?

Come fai poi a sostenere che uno col palmarès e il tabellino di Balotelli abbia fallito? 4 scudetti in due nazioni diverse, Coppa Italia, SuperCoppe Italiana e Inglese, Coppa d'Inghilterra, Champions League. La maggior parte dei calciatori questi titoli non li vince in un'intera carriera!

 

Tornare nel più breve tempo possibile competitivi non lo fai:

1) Con un progetto di giovani partito anche subito dopo il Triplete del 2010, soprattutto provenienti dalla Primavera dove il salto alla Prima Squadra è impensabile a livello di categoria.

2) Non puoi farlo con una squadra indebitata fino al collo.

3) La Uefa viene rispettata da tutti, non è che devi "piegarti" ma il FPF viene rispettato da tutti, purtroppo a noi non è capitato un magnate come al City o al PSG ma dietro a queste due società ci sono tante varianti: come il campionato più bello del mondo (Premier League, stadi di proprietà, sold-out ogni partita, Parigi ecc...)

 

Ma per favore, sulla Champions del 2010 mi sale il crimine.

Come puoi dire che l'Inter era tra le candidate alla finale con Mancini al posto di Mourinho e Ibra al posto di Milito? queste sono eresie.

L'Inter vendendo Ibrahimovic al Barcellona ha guadagnato Eto'o e 50 mln spesi in Sneijder (fondamentale), Lucio (in coppia con Samuel due muri) e il duo Motta-Milito che ci ha portato qualità in mezzo al campo. (Pandev è arrivato a gennaio e anche lui è stato fondamentale).

Senza questi acquisti, nel 2010 la Champions non la vincevi perchè non eravamo attrezzati sia mentalmente (è arrivata gente vincente come Lucio e Eto'o) quindi c'è stato anche un cambio di mentalità che hanno portato questi giocatori e che Mourinho ha dato alla squadra.

Nel 2008/2009 non è stata smantellata nessuna squadra, l'eliminazione con lo United ci ha fatto capire che ci volevano determinati elementi per l'anno prossimo che ci avrebbero fatto arrivare fino in fondo a competere con le altre.

 

Beh ma se guardo il palmares di qualunque giocatore di squadra importante, cioè anche Sylvinho del Barcellona nostro attuale vice-allenatore ha vinto 2 Champions, 3 Liga, 2 Supercoppa di Spagna, 1 Coppa di Spagna ecc, ma cosa c'entra questo?

 

Sinceramente Eto'o era intoccabile sia in campo, sia fuori (leader), Milito segnava gol su gol ed era funzionale al gioco di squadra in maniera perfetta(preferivi Balotelli? che si faceva cacciare e faceva rimanere la squadra in 10?) mentre su Pandev non sono d'accordo perchè sono ruoli diversi, Pandev giocava esterno ed era la pedina mancante nel mercato di Gennaio, Balotelli esterno non sarebbe potuto esistere perchè non corre e non torna indietro a fare la fase difensiva oltre che essere stupido tatticamente.

 

Cioè Balotelli cosa ha fatto nella sua carriera? dimmi cosa ha fatto di importante, quando si è caricato la squadra, quando ha portato una squadra a vincere qualcosa? all'Inter se non ci fosse stato lui, sarebbe stato qualcun'altro...stessa cosa al City, al Milan gli salvo i primi 6 mesi (a suon di rigori, una decina di rigori inesistenti si è procurato per via dei suoi tuffi) e al Liverpool sta facendo tribuna.

Come poteva diventare uno zoccolo duro dell'Inter a venire, un elemento del genere? sarebbe stato da esempio per gli altri? un leader? ma se è uno che non ha la testa per stare ad alti livelli, scaricato da 4 squadre a 24 anni, ma dove vogliamo andare ancora con questo Balotelli?

 

Un'interista (che cosi si dichiara) che difende Balotelli mi mancava, soprattutto dopo quello che è successo in Inter-Barcellona del 2010. INCREDIBILE.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'inter ha fatto il triplete con quelli, non scherziamo... 

 

Potete godere di quella stagione ancora per anni volendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da prendere Wes. solo se a poco, ci serve uno con quei piedi in quel ruolo e non i soliti Vidal/Prereyra. Su Rolando non mi esprimo nemmeno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da prendere Wes. solo se a poco, ci serve uno con quei piedi in quel ruolo e non i soliti Vidal/Prereyra. Su Rolando non mi esprimo nemmeno.

 

Non so se ha ancora qualcosa da dare a livello fisico e di motivazioni a grandi livelli, dopo l'esperienza turca andrei con i piedi di piombo su wesley...

 

Piuttosto di prendere un trentenne dandogli un contrattone per 18 mesi punterei su qualche giovane interessante magari pagandolo di più ma futuribile.

 

A gennaio poi serve un acquisto in difesa, per il resto non vedo grandi needs, se arriva qualcuno è per farci fare il salto di qualità soprattutto in europa, non so se wes ha ancora la capacità di poterci far fare quello step decisivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da prendere Wes. solo se a poco, ci serve uno con quei piedi in quel ruolo e non i soliti Vidal/Prereyra. Su Rolando non mi esprimo nemmeno.

 

Sinceramente non ho visto un singolo minuto di Sneijder da quando c'ha purgato l'anno scorso sotto la neve. Se sta bene fisicamente, e non costa uno sproposito, è sicuramente un tentativo valido, ma

 

1) se non può giocare in Coppa ha poco senso

 

2) non mi sembra esattamente il "tipo" di trequartista da inserimento che Allegri ha solitamente usato, prima al Milan, poi in questo scorcio di Juventus. E in fase difensiva, quando passiamo sostanzialmente ad un 442, giocare con Pirlo - Wes al centro potrebbe essere un pò pericoloso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Assolutamente d'accordo con quello detto sopra però, se lui ha le motivazioni giuste ci può essere utilè con un Vidal Marchisio Pogba dietro Wes. In coppa non so se potrà essere utilizzato però onestamente, non credo che Marotta & CO. andranno a spendere soldi a Gennaio visto che gia stanno facendo un tira e molla assurdo per 2 MLN per Wes.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Assolutamente d'accordo con quello detto sopra però, se lui ha le motivazioni giuste ci può essere utilè con un Vidal Marchisio Pogba dietro Wes. In coppa non so se potrà essere utilizzato però onestamente, non credo che Marotta & CO. andranno a spendere soldi a Gennaio visto che gia stanno facendo un tira e molla assurdo per 2 MLN per Wes.

 

Strano.

 

Su Rolando: l'anno scorso all'inter mi sembra discreto, ma secondo me con i recuperi di Caceres e Marrone, sarebbe il caso di cercare un terzino sinistro (visto che Asa è rotto per diverso tempo), dove ci sono solo Evra 35enne e Padoin adattato. Bene, ma non benissimo.

 

Su Neto: quadriennale per fare il vice-Buffon, e poi giocarsi il futuro con i giovani che abbiamo in giro in prestito (Leali su tutti). Visto che non si pagherebbe il cartellino, mi pare una cosa da fare, se al giocatore interessa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

in ogni caso Rolando come ricambio è tanta roba, credetemi.

 

L'anno scorso da solo teneva la difesa dell'Inter di Mazzarri, veloce, sempre in anticipo e grande colpitore di testa sui calci piazzati. (ha 29 anni)

Share this post


Link to post
Share on other sites

in ogni caso Rolando come ricambio è tanta roba, credetemi.

 

L'anno scorso da solo teneva la difesa dell'Inter di Mazzarri, veloce, sempre in anticipo e grande colpitore di testa sui calci piazzati. (ha 29 anni)

Si infatti ho detto non mi esprimo perchè effettivamente come riserva può essere un buon rimpiazzo visto che ormai Barzo è andato. Per quanto riguarda Wes non so se sono vere le parole che ha detto l'agente (La Juve sborsi i 20 MLN della clausula) però se fosse cosi sta bene dove sta :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effettivamente Wes e Pirlo insieme potrebbero essere eccessivi per il gioco di allegri, che se vuole un centrocampo più roccioso potrebbe davvero mettere Pogba Marchisio e Vidal con Pirlo sulla trequarti. Per me si potrebbe provare, anche se non so se ha il passo per smarcarsi e prendere posizione tra le linee...più che altro poi lì prenderebbe parecchie legnate che non so quanto gli possano fare bene.

 

Ma per certe partite mi piacerebbe vederlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sono innamorato per Valencia di Espirito Santo.

Ha un centrocampo devastante, oggi l'ha vinta lì la partita dominando per larghi tratti del secondo tempo. Enzo Perez ha migliorato un reparto che già era molto buono, con Dani Parejo che è davvero un bel giocatore. E' una filosofia di gioco simile all'Atletico del Cholo, ovvero un calcio a tratti travolgente ma principalmente basato sul pressing, sulla garra e sulla cattiveria agonistica di alcuni interpreti. E' stato anche un bel po' fortunato, con Cristiano Ronaldo che sull'1 a 0 ha divorato un gol a porta vuota, ma sui 90 minuti ha meritato i 3 punti.

 

 

Nel frattempo a Napoli è atterrato Gabbiadini, con 1000 tifosi ad aspettarlo a Capodichino.

Discreto hype per il ragazzo; che, essendo squalificato per la prossima partita, esordirà probabilmente contro la Juve al San Paolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E come di consueto invece di domandare "contento di essere qui?" si chiede "segnerai alla juve?"  :siciao:  :siciao:

 

:ok21te:

Da Napoletano, che mentalita da perdenti che si ha qui a Napoli...l'importante è batterci per il resto puo andare anche tutto a tro*e.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ma per favore, sulla Champions del 2010 mi sale il crimine.

Come puoi dire che l'Inter era tra le candidate alla finale con Mancini al posto di Mourinho e Ibra al posto di Milito? queste sono eresie.

L'Inter vendendo Ibrahimovic al Barcellona ha guadagnato Eto'o e 50 mln spesi in Sneijder (fondamentale), Lucio (in coppia con Samuel due muri) e il duo Motta-Milito che ci ha portato qualità in mezzo al campo. (Pandev è arrivato a gennaio e anche lui è stato fondamentale).

Senza questi acquisti, nel 2010 la Champions non la vincevi perchè non eravamo attrezzati sia mentalmente (è arrivata gente vincente come Lucio e Eto'o) quindi c'è stato anche un cambio di mentalità che hanno portato questi giocatori e che Mourinho ha dato alla squadra.

 

La Champions League del 2010 l'abbiamo vinta (con pieno merito, sia chiaro), anche grazie:

- alla miracolosa rimonta in zona Cesarini realizzata a Kiev;

- al fallo netto di Samuel su Malouda non rilevato nell'ottavo di finale di andata contro il Chelsea;

- all'esplosione del vulcano islandese che ha costretto il Barcellona ad affrontare il viaggio a Milano in pullman;

- al "gol annullato" (in realtà segnato a gioco fermo) di Bojan al Nou Camp

 

Episodi. Che per una volta ci sono andati bene.

Nel 2007/2008, al contrario, abbiamo giocato ad Anfield Road buona parte della partita in 10 contro 11 per un'espulsione inventata ai danni di Materazzi, e abbiamo subìto due reti negli ultimi cinque minuti di partita quando il risultato era di 0-0. Pensi che la differenza principale tra queste due situazioni stia nel cambio di allenatore o di Milito al posto di Ibrahimovic?

 

 

(preferivi Balotelli? che si faceva cacciare e faceva rimanere la squadra in 10?)

 

Questa è una leggenda metropolitana non suffragata da alcun dato reale. Personalmente mi ricordo una sola espulsione di Balotelli nei suoi anni nerazzurri: a una ventina di minuti dalla fine di Rubin Kazan-Inter 1-1 nel girone di Champions League 2009/10. Può darsi tranquillamente che me ne sfugga qualcuna (e in tal caso ti sarei grato se mi rinfrescherai la memoria), ma di sicuro si contano sulle dita di una mano.

 

 

Beh ma se guardo il palmares di qualunque giocatore di squadra importante, cioè anche Sylvinho del Barcellona nostro attuale vice-allenatore ha vinto 2 Champions, 3 Liga, 2 Supercoppa di Spagna, 1 Coppa di Spagna ecc, ma cosa c'entra questo?

...

 

Cioè Balotelli cosa ha fatto nella sua carriera? dimmi cosa ha fatto di importante, quando si è caricato la squadra, quando ha portato una squadra a vincere qualcosa?

 

Beh, intanto Silvinho (che non conosco e quindi non giudico; per quanto ne so io potrebbe anche essere stato l'erede di Maradona) il suo palmarès (comunque inferiore a quello - ancora parziale -  di SuperMario) lo ha ottenuto tutto con la maglia blau-grana. Balotelli al contrario ha vinto con due squadre diverse, una delle quali (il City) non alzava un trofeo da lustri e "casualmente" ha riaperto la bacheca proprio quando l'ex numero 45 nerazzurro (e Mancini) sono arrivati a Manchester. Solo una coincidenza? Non credo proprio! Esattamente come non credo che le grandi squadre abbiano soldi da buttare per stipendiare giocatori mediocri solo per fare numero. Se uno entra a fare parte della rosa di una squadra vincente è un campione, e i numerosi gol realizzati da Balotelli (ripeto: terzo marcatore sia all'Inter sia al City) ne sono la dimostrazione.

Edited by crimar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho capito bene quando dici che nel 2009 era meglio puntare sui giovani invece di prendere eto'o milito, wesley ecc?

 

Sì, esatto.

Magari non avremmo vinto la Champions League (o forse sì, quell'Inter era già un'ottima squadra, non per caso reduce da 3 scudetti consecutivi), ma di sicuro se avessimo puntellato la rosa inserendo gradualmente nuovi elementi al fianco dei compagni più esperti, oggi ci troveremmo con giocatori bravi e già formati ad alti livelli anzichè dover ricostruire da zero o riesumare ex campioni ormai appagati agli ultimi scampoli di carriera.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'inter ha fatto il triplete con quelli, non scherziamo... 

 

Potete godere di quella stagione ancora per anni volendo.

 

Ma cosa devo godere dopo 4 anni? Il vivere sugli allori lo lascio volentieri ai milanisti, per me conta solo il presente!

Un anno da leoni e una vita da coglioni è un motto che non condivido nella maniera più assoluta!

Share this post


Link to post
Share on other sites

^ no la champions non l'avresti vinta, puoi pure metterci la mano sul fuoco.... è stata una combinazione unica di giocatori/allenatore 


 


- al fallo netto di Samuel su Malouda non rilevato nell'ottavo di finale di andata contro il Chelsea;


 

sarai tipo il primo interista che conosco che lo ammette  :ok21te:

 

ps. usa il multiquote o visto il nuovo regime entrato in vigore su lakersland simile a quello di kim-jong-un verrai bannato  :asd

 

pps. si scherza eh, comunque usalo perchè altrimenti diventa brutto da leggere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.