Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Wilde4Soccer


Recommended Posts

1 hour ago, Dandi said:

Personalmente sono molto più “arrapato” all’idea di andare allo stadio (quando finalmente si potrà) a vedere Milan-Barcellona o Milan-Manchester United piuttosto che Milan-Cagliari o Milan-Sampdoria (ne ho citate due a caso, non fissatevi sui nomi), è una cazzo di ventata di aria fresca questa Super Lega.

Si Fra, ma devi entrare nell'ottica che quel Milan vs Barça o Milan vs Man Utd lo potrai vedere molte volte durante l'anno e la singola partita perde l'esclusività che ha ora.

Tra l'altro proprio devo esser sincero: dallo juventino posso aspettarmi eccitazione per questa prospettiva, ma dalla seconda squadra con più Champions no. Ero piccolo, non tifavo Milan eppure quel 3 a 0 col Man Utd a San Siro riconosco che è stata una serata di calcio epica (vuoi anche un po' per quella pioggia torrenziale): in una competizione che replica quella sfida più e più volte durante la stagione e gli fa perdere la magia dell'unicità, è un tipo di serata che non può più esistere.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • Replies 68.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Mone 24

    6493

  • COOPapERino21

    4666

  • Tony Brando

    3836

Top Posters In This Topic

Popular Posts

No niente, figurati... Sono sicuro che l'improvvisa inversione a u su Morata sia del tutto scollegata dalla vicenda Suarez, che una mattina si è svegliato con addosso una sensazione di incomplete

avete pensato anche a cosa sarebbe la nazionale dell'impero romano? 

Diego, Diego..... Diego Armando Maradona  che ricordi Padova, 36 anni, 2 mesi e circa 2 settimane fa, dialogo tra me (interista quindicenne) e mio padre (milanista tiepido): "papà, hai v

Posted Images

Il migliore di tutti però è Luis Alberto, il difensore del calcio popolare, il calcio dei poveri, il calcio della gente che soffre e si guadagna un momento di gioia effimero...

https://www.laziochannel.it/2021/04/foto-luis-alberto-no-alla-superlega-europea/amp/

Lo stesso straordinario difensore dei poveri e dei sentimenti dello sport che sbraitava qualche mese fa:

“Se ho visto l’aereo della società? Sì, ho visto che comprano cose, ma non ci pagano". Poi ancora: "L'aereo l'ho visto, spendono tanti soldi, ma per noi non c'è niente”

Lo Zorro degli anni 2000, il Robin Hood di Formello, aveva appena firmato un rinnovo di stipendio per 2,5 MILIONI di euro l'anno per giocare a palla.

Sarei curioso di chiedergli se sarebbe disposto a rinunciare a metà del suo stipendio e degli emolumenti al suo procuratore per salvare il povero piccolo e impaurito calcio dalla scomparsa dai nostri cuori pieni di tormento e dolore...

Quello che mi fa più schifo, da amante dello sport in generale, è solo l'ipocrisia di chi ne fa parte, che si risveglia nella mezzanotte tra il 18 e il 19 aprile urlando nel sonno che stanno assassinando il calcio.

Per quanto mi riguarda, il calcio è morto solo in un'occasione, poco tempo fa. È stato un pomeriggio in cui ho letto che D10S non c'era più...

Scusate lo sfogo, ma l'ipocrisia non la sopporto proprio...

Un tifoso rossonero

Spoiler

 

 

Link to post
Share on other sites
6 minutes ago, Mone 24 said:

Si Fra, ma devi entrare nell'ottica che quel Milan vs Barça o Milan vs Man Utd lo potrai vedere molte volte durante l'anno e la singola partita perde l'esclusività che ha ora.

Tra l'altro proprio devo esser sincero: dallo juventino posso aspettarmi eccitazione per questa prospettiva, ma dalla seconda squadra con più Champions no. Ero piccolo, non tifavo Milan eppure quel 3 a 0 col Man Utd a San Siro riconosco che è stata una serata di calcio epica (vuoi anche un po' per quella pioggia torrenziale): in una competizione che replica quella sfida più e più volte durante la stagione e gli fa perdere la magia dell'unicità, è un tipo di serata che non può più esistere.

Ma la grandezza del vedere Roma Manchester è nella rarità, se diventasse quotidianità non sarebbe la.stessa cosa. 

Ma noi seguiamo l'Nba e le.squadre s'incontrano tante volte, ditemi se quando iniziano i playoff non inizia un altro sport.

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Dandi said:

Voi approcciate la vicenda col livore degli esclusi, è questa la verità. Non siete stati invitati alla festa perciò dite che la festa è una merda e ci vanno gli sfigati. Se il Milan non facesse parte delle 12 direi così anch’io, invece ci siamo e godo.

È il segreto di Pulcinella che nel calcio comandano i soldi, Agnelli e gli altri “confederati” non stanno facendo altro che ammetterlo serenamente. Lo sport di oggi è questo, piaccia o non piaccia.

Personalmente sono molto più “arrapato” all’idea di andare allo stadio (quando finalmente si potrà) a vedere Milan-Barcellona o Milan-Manchester United piuttosto che Milan-Cagliari o Milan-Sampdoria (ne ho citate due a caso, non fissatevi sui nomi), è una cazzo di ventata di aria fresca questa Super Lega.

I primi due anni di sicuro. Poi quando sarai come l'Armani nelle scorse 7 edizioni della Eurolega impazzirai, salvo tornare tifoso nella stagione ogni 8/9 in cui competerai. 

Vabbè che è lo stesso approccio che utilizzi adesso in serie A... :middlefinger: tvb :iminlove1:

 

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
30 minutes ago, kekko110780 said:

Tu approcci perché sono 10 anni che accumulate debiti e fate pena. Come salvare capre e cavoli? Così.  Tutte le squadre delle stupende 12 hanno deficit importanti è un dato di fatto. Detto ciò come me fai cap e mur perché il calcio vero non è neanche la.serie ma gli altri campionati ed ho tifato molto più la mia squadra in C che in A. Il punto è il Napoli quando aveva i debiti è fallito, il Milan come Juve ed Inter quando ha i debiti pensano alla Super lega. 

@loz che chiede cosa è lo sport? Ma è serio? Lo sport è la piccola che batte la.grande. Ma loz non lo sa perché nella.sua testa il piccolo sta per battere la grande poi arriva la terna e rigore per la Juve.

Nominare l'Nba come esempio è da ricovero. Non capire che sono mondi diversi in un forum Nba è grave.

quindi per te lo sport è la piccola che batte la grande...va beh

per me questa è una narrazione tossica, del tutto priva di senso

quindi suppongo che non sia interessante o emozionante o coinvolgente vedere, boh, Federer, Djokovic, Bolt, le finali di Champions, LeBron che si prende un anello con noi, Rossi o Schumacher.
Ne prendo atto, quello non è sport.

la NBA è un esempio interessante sotto molti punti di vista (ma capisco che nel mondo di kekko è difficile essere sottili). I diritti TV per la NBA (ripeto, una lega che fa ascolti pari a circa 1/10 di quelli del calcio) varranno circa 8 miliardi di euro all'anno. I diritti TV della Champions mi sembra valgano mezzo miliardo di euro all'anno. Questo è il motivo per cui si paragona la Nba. La Premier è un altro esempio: squadre che decidono di prendere in mano i propri destini economici perché si rendono conto di avere una potenzialità enormemente maggiore.

Il tema sportivo è secondario. Oggi le squadre della neonata lega non lo fanno per non retrocedere mai (tanto non accade comunque).
Semplicemente le grandi società di calcio (che sono quelle che attraggono quei numeri di spettatori...e cito solo le tv ma il denaro può arrivare da decine di altre fonti) si sono rotte di essere chiamate a gestire business enormi prendendo le briciole rispetto al potenziale.
 

Link to post
Share on other sites
2 hours ago, kekko110780 said:

 come se avesse altro oltre il Dio denaro è ridicolo. 

NON è riferito ad altro che al dio denaro... ma lo è per le 12... lo è per le varie Leghe e lo è soprattutto per la UEFA che di punto in bianco vedrà svaporare 700 milioni di ricavi per... già perché la UEFA incassa(va) 700 milioni? :asd 

anyone who was surprised by this has been living on Mars for the last twenty years, as this has been discussed/threatened for a long time, and the prospect of it has driven the creation of the Champions League and proposed revisions to it. https://iea.org.uk/the-european-super-league-and-the-economics-of-football/ 

Link to post
Share on other sites
5 hours ago, Mone 24 said:

Ma hai capito almeno che Kekko si riferiva a ciò che ha detto Ceferin o stai difendendo Agnelli sulla fiducia?

 

Si, avevo già letto le parole di ceferin.

Penso che spostino nulla quelle parole nella situazione che si è venuta a creare.

Pure l'ad del manchester a quanto pare ha negato tutto fino all'altro giorno...

 

Vogliamo parlare invece della figura di merda di marotta che è stato incaricato dalla lega a negoziare i diritti per la serie A e sapeva già che con la "sua" inter avrebbe fatto la superlega?

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Mone 24 said:

Si Fra, ma devi entrare nell'ottica che quel Milan vs Barça o Milan vs Man Utd lo potrai vedere molte volte durante l'anno e la singola partita perde l'esclusività che ha ora.

Tra l'altro proprio devo esser sincero: dallo juventino posso aspettarmi eccitazione per questa prospettiva, ma dalla seconda squadra con più Champions no. Ero piccolo, non tifavo Milan eppure quel 3 a 0 col Man Utd a San Siro riconosco che è stata una serata di calcio epica (vuoi anche un po' per quella pioggia torrenziale): in una competizione che replica quella sfida più e più volte durante la stagione e gli fa perdere la magia dell'unicità, è un tipo di serata che non può più esistere.

Ero a San Siro ed ho preso tutta l’acqua possibile ed immaginabile. Avevo compiuto 18 anni tre mesi prima ed ancora non avevo né la patente né la macchina, andai allo stadio con la navetta dell’ATM insieme agli altri scappati di casa con i quali salivo in curva. La serata di calcio più bella della mia vita, mi presentai sugli spalti con i polsini di Kakà e la maglietta originale di Gattuso (proprio quella indossata da lui in un Milan-Deportivo La Coruña di alcuni anni prima, non quello del 2004 ma quando c’era ancora Zaccheroni). Capii che avremmo vinto e passato il turno appena la squadra uscì per il riscaldamento sulle note di We Will Rock You, c’era nell’aria una magia che non si può spiegare... Una serata come quella non potrebbe più esistere a prescindere dal discorso Super Lega, anche se la Champions rimanesse quella che conosciamo sarebbe impossibile replicare momenti, sensazioni, odori (la pioggia, l’erba del campo, l’erba sulle tribune 🤣), volti, abbracci, urla, canti e festeggiamenti.

Una nuova semifinale racchiuderebbe un’altra storia che sarebbe comunque bello scrivere.

57 minutes ago, D-GenerationLakers said:

I primi due anni di sicuro. Poi quando sarai come l'Armani nelle scorse 7 edizioni della Eurolega impazzirai, salvo tornare tifoso nella stagione ogni 8/9 in cui competerai. 

Vabbè che è lo stesso approccio che utilizzi adesso in serie A... :middlefinger: tvb :iminlove1:

 

Potrei insegnarti a vivere, se mi pagassi (cit.)

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
41 minutes ago, Loz said:

quindi per te lo sport è la piccola che batte la grande...va beh

per me questa è una narrazione tossica, del tutto priva di senso

quindi suppongo che non sia interessante o emozionante o coinvolgente vedere, boh, Federer, Djokovic, Bolt, le finali di Champions, LeBron che si prende un anello con noi, Rossi o Schumacher.
Ne prendo atto, quello non è sport.

la NBA è un esempio interessante sotto molti punti di vista (ma capisco che nel mondo di kekko è difficile essere sottili). I diritti TV per la NBA (ripeto, una lega che fa ascolti pari a circa 1/10 di quelli del calcio) varranno circa 8 miliardi di euro all'anno. I diritti TV della Champions mi sembra valgano mezzo miliardo di euro all'anno. Questo è il motivo per cui si paragona la Nba. La Premier è un altro esempio: squadre che decidono di prendere in mano i propri destini economici perché si rendono conto di avere una potenzialità enormemente maggiore.

Il tema sportivo è secondario. Oggi le squadre della neonata lega non lo fanno per non retrocedere mai (tanto non accade comunque).
Semplicemente le grandi società di calcio (che sono quelle che attraggono quei numeri di spettatori...e cito solo le tv ma il denaro può arrivare da decine di altre fonti) si sono rotte di essere chiamate a gestire business enormi prendendo le briciole rispetto al potenziale.
 

Continui a non ingarrarne una. Sta iniziando ad essere troppo facile, giuro che è l'ultima volta.che ti smonto. Esempio del Tennis da te fatto è proprio l'anti superlega. Pensa.che palle vedere per sette giorni di fila giocare Nadal e Federer, ma Nadal e Federer per arrivare a giocarsi il torneo devono battere i piccoli ed i piccoli possono anche essere Rublev.che ti manda a casa. 

Le squadre Nba producono introiti, le squadre di calcio debiti. Cacchio Loz a te manca abc.

Link to post
Share on other sites

Loz

Si però quello che intendo dire io sull'incapacità dei club di amministrarsi sta proprio nel rapporto ricavi/investimenti. Non è che la possibilità di massimizzare il profitto potenziale ti ripara dalla solita questione degli indebitamenti/bilanci in rosso. Può essere il solito circolo virtuoso in cui maggiori sono gli introiti e maggiori sono le richieste economiche per mantenere un club a certi livelli. 

Facciamo l'esempio che con questa Superlega al suo interno tutti i club aumenterebbero il proprio fatturato a dismisura. Immaginati a quel punto la corsa a contendersi il fuoriclasse di turno. Se nel format attuale il Messi di turno costa 80 milioni lordi al Barca su ingaggio annuale, con l'ammontare degli introiti pensi che la proiezione sarebbe sempre quella?

Quando si fa il paragone col mondo Nba ci si dimentica sempre che una delle componenti fondamentali affinché le varie proprietà riescano a non indebitarsi consiste appunto nelle restrizioni salariali per quanto concerne il monte ingaggi e di riflesso l'ingaggio dei singoli giocatori. Proprio perché esiste un contratto collettivo verso il quale vengono appunto applicate le varie restrizioni.

Il calcio potrà fare questo?

Io ne dubito fortemente, proprio perché è diversa la cultura. Non riesco proprio a vedere un mondo in cui un Real Madrid faccia venire meno la sua potenza mondiale in termini di brand con tutto ciò che ne consegue a livello d'introiti derivanti da merchandising, sponsor, diritti televisivi e quant'altro, solo per il bene comune e dell'equilibrio della competizione.

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, kekko110780 said:

Continui a non ingarrarne una. Sta iniziando ad essere troppo facile, giuro che è l'ultima volta.che ti smonto. Esempio del Tennis da te fatto è proprio l'anti superlega. Pensa.che palle vedere per sette giorni di fila giocare Nadal e Federer, ma Nadal e Federer per arrivare a giocarsi il torneo devono battere i piccoli ed i piccoli possono anche essere Rublev.che ti manda a casa. 

Le squadre Nba producono introiti, le squadre di calcio debiti. Cacchio Loz a te manca abc.

Federer e Nadal nel 2006 si sono scontrati 6 volte in un anno. Pensa che palle...
Quasi sempre negli anni successivi si sono incontrati 4, 5, 6 volte

Nadal e Djokovic si sono scontrati in totale 56 volte. Addirittura 8 volte in una sola stagione
che schifo, che bruttura, che aberrazione dello sport

il bello è vedere Rublev che manda a casa uno di loro? È solo quello il bello?
bah

Link to post
Share on other sites

Comunque per quanto quoto il discorso di Mone sul senso epico di certe sfide passate, io penso che la cosa indigesta non sia neanche questa, ossia di rischiare una sorta di monotono dejavu tra i top club. Alla fine non è che in tutti questi anni di CL abbiamo visto qualcosa di poi così tanto dissimile.

La cosa veramente insopportabile è appunto quella di concepire una lega costruita a tavolino e solo esclusiva dei club col maggiore potere, difatto generando una spaccatura con il resto del mondo. È una cosa che stona con la storia di questo sport. Anche per questo non si può fare un paragone con le leghe americane che a differenza nostra hanno sempre mantenuto gli stessi principi fin dagli albori.

 

Link to post
Share on other sites

Alevin 

Solito post enciclopedico. Però ok, possiamo anche capire le varie esigenze dettate dal mondo attuale, ma si può almeno dire che questo scenario non piace senza urtare la sensibilità di qualcuno?

Questo format potrà anche servire a tenere vivo il calcio in tutte le sue sfaccettature ma di certo allontana chi come il sottoscritto lo ha amato per altri principi.

Detto che poi i cambiamenti degli altri sport a cui hai fatto esempio sono appunto cambiamenti, questa invece è una totale rivoluzione copernicana.

Chiudo ribadendo che se qualcuno si illude che questo progetto risolverà magicamente i problemi cronici di questo sport a livello governativo secondo me avrà un brutto risveglio. Il calcio è marcio dalla sua testa, il momento secondo me spartiacque è stato l'arrivo di tutti questi magnati che sono entrati in questo mondo solo per speculare. 

Poi comunque ripeto, il fatto che si cerchino nuove innovazioni per mantenersi in vita non toglie il fatto che tutti questi bilanci in rosso che vediamo sono dovuti anche e soprattutto ad una pessima capacità amministrativa. Perché come già detto, tu puoi anche arrivare a fatture 1 miliardo all'anno ma se poi paghi il Dembelè di turno 300 milioni tra cartellino e ingaggio drogando il mercato ti ritrovi di nuovo punto e a capo in cerca di nuove innovazioni per sopravvivere.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
5 hours ago, Bistecca said:

Alevin 

Solito post enciclopedico. Però ok, possiamo anche capire le varie esigenze dettate dal mondo attuale, ma si può almeno dire che questo scenario non piace senza urtare la sensibilità di qualcuno?

Questo format potrà anche servire a tenere vivo il calcio in tutte le sue sfaccettature ma di certo allontana chi come il sottoscritto lo ha amato per altri principi.

Detto che poi i cambiamenti degli altri sport a cui hai fatto esempio sono appunto cambiamenti, questa invece è una totale rivoluzione copernicana.

Chiudo ribadendo che se qualcuno si illude che questo progetto risolverà magicamente i problemi cronici di questo sport a livello governativo secondo me avrà un brutto risveglio. Il calcio è marcio dalla sua testa, il momento secondo me spartiacque è stato l'arrivo di tutti questi magnati che sono entrati in questo mondo solo per speculare. 

Poi comunque ripeto, il fatto che si cerchino nuove innovazioni per mantenersi in vita non toglie il fatto che tutti questi bilanci in rosso che vediamo sono dovuti anche e soprattutto ad una pessima capacità amministrativa. Perché come già detto, tu puoi anche arrivare a fatture 1 miliardo all'anno ma se poi paghi il Dembelè di turno 300 milioni tra cartellino e ingaggio drogando il mercato ti ritrovi di nuovo punto e a capo in cerca di nuove innovazioni per sopravvivere.

Certo che si può, io per primo come detto avrei preferito decisamente di più lasciare come erano le cose in quanto a strutturazione, con ovvie modifiche che sarebbero comunque state necessarie. Ma allo stesso tempo capisco la situazione e non mi sorprende affatto.

Ovviamente le big indebitate hanno delle colpe, ci mancherebbe altro, nel calcio attuale letteralmente ha le mani pulite, in ogni senso. Però a mio avviso è abbastanza palese che prima o poi a questa situazione si sarebbe arrivati per forza di cose.

L' intervista di Florentino Perez al Chiringuito è abbastanza esaustiva in quanto a motivazioni, per quanto ovviamente sia di parte. Non nasconde affatto che queste 12 squadre siano piene di debiti e abbiano bisogno di questa lega per risanare le finanze, si sa che è così. E poi parla anche di varie cose a cui ho accennato nello scorso post, dalle nuove generazioni che sono totalmente disinteressate alle partite non di cartello (e che al giorno d'oggi sono anche più legati ai giocatori che alle squadre), al fatto che queste squadre sono consapevoli che i soldi e l'appeal lo creano sostanzialmente tutto loro, e quindi si son rotte il cazzo di dare una grandissima parte di ciò che aiutano a produrre alle varie associazioni, UEFA per prima, o alle piccole squadre, sia quelle di CL che quelle dei campionati nazionali.

Il problema principale, dice Perez, è relativo alla Champions e non ai campionati perchè è chiaramente una competizione da cui potresti e dovresti ricavare un botto in più. Invece tra incapacità dell'UEFA, soldi che si trattiene e soldi che distribuisce in giro resta poco.

Quello domestico è in un certo senso un problema minore perchè comunque i ricavi sarebbero in ogni caso minori, ma parliamoci chiaro e prendiamo l'esempio più eclatante e vicino a noi, quello della Serie A e della Lega Calcio. E' un imbarazzo totale. E' impossibile far passare anche un piccolo cambiamento perchè servono sempre 14 voti su 20 e puntualmente, ogni anno, troverai sei piccole squadre (e spesso anche alcune un pò più grandi....) che non vogliono cambiare un cazzo perchè a loro chi glielo fa fare? Possono continuare ad arricchirsi con i soldi e l'appeal che portano le grandi. E intanto continui a restare indietro di 30 anni invece di andare avanti, con leghe a 20, squadre indecenti che a Febbraio spesso e volentieri già pensano al paracadute invece che alla salvezza. Soldi che è possibile avere chissà grazie a chi...

E' una situazione che non poteva e non può andare avanti in questo modo.

E la pagliacciagine di queste associazioni sta uscendo fuori anche in questi giorni post-annuncio, ovviamente. Cosa fanno? Iniziano a minacciare esclusioni a destra e a manca, squalifiche a squadre e giocatori. All'UEFA in questo momento son rimasti gli Europei come competizione di grande valore da offrire, voglio proprio vederli squalificare i giocatori delle big per offrire al mondo intero chi? Cyril Thereau come attaccante della Francia? Scamacca?

Per non parlare dell'ilarità di quelli che magari sottovoce fanno finta di chiedere l'esclusioni di quelle squadre dalle competizioni domestiche. Sì, voglio proprio vedere quando poi gli faranno notare che invece Dazn quel foglio con l'offerta da 840 milioni glielo strappa in mille pezzettini e che i diritti dovranno rinegoziarli senza Inter, Juve e Milan. E chissà la fila degli sponsor o delle tv estere per comprare questo imperdibile prodotto...

Ripeto, quelle squadre hanno assolutamente le loro colpe nel ritrovarsi in questa situazione. Ma al 100% questo momento sarebbe arrivato comunque, se ne parla letteralmente da più di un decennio. Il disastro del covid ha solo accellerato le tempistiche.

Poi nulla toglie che alcune cose sul format, le squadre ecc possono essere sempre rivisite nel tempo.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Io però mi chiedo una cosa, fermo restando che il discorso di sale in è giustissimo.

Per quanto è vero che la Champions generi ricavi ridicoli in proporzione all’importanza che ricopre nel panorama calcistico, comunque garantisce dei ricavi importanti su bilanci societari di aziende che già hanno una base molto consistente. Queste società, nonostante dei fatturati che spesso hanno anche toccato e superato i € 600 milioni, sono arrivati al punto di necessitare una lega ad hoc perché sennò da qui ad N anni falliscono.

Ecco, a me pare che ci sia un problema gestionale più che strutturale. Perché a me pare che il problema sia nelle persone incapaci di far quadrare un bilancio nonostante già ora abbiamo accesso a numeri esorbitanti. Chi ci dice che aumentando i ricavi ma nelle mani delle stesse persone (che potremmo, conti alla mano, definire incapaci) le cose possano migliorare? Se queste persone non migliorano ma continuano a commettere le stesse cazzate ma semplicemente proporzionate ad incomes maggiori, tra 5-6 anni che si fa? Si creano una seconda lega per risanare ulteriori debiti?

Con le dovute proporzioni, ma a me sembra tanto l’azienda con sede operativa in Italia, che per cattiva gestione societaria si devasta di debiti e per pararsi il culo decide di spostarsi in Polonia o chissà dove perché la mano d’opera costa meno. Insomma, se il pesce puzza dalla testa puoi anche inondarli di soldi ma le cazzate che fanno con 500 milioni in tasca le replicheranno con 1 miliardo e mezzo in tasca.

Link to post
Share on other sites
Comunque questa cosa che il presidente sia Florentino Perez già fa capire la credibilità di questa Superlega. Cioè in pratica è come se la nostra Jeanie improvvisamente diventasse la nuova commissioner Nba e al tempo stesso mantenesse la carica di proprietaria dei Los Angeles Lakers. A casa mia questo si chiama conflitto d'interessi.
Da che mondo è mondo anche nello sport ci deve essere un ente definiamola privata che gestisca gli interessi di tutti i club partecipanti allo scopo che vi sia una comunione d'intenti, figuriamoci nel calcio dove ogni tipo di sospetto è sempre all'ordine del giorno. Per questo prevedo una poca durata di questo progetto dove all'interno di esso come normale che sia ognuno penserà principalmente ai propri interessi. Chi gestisce la spartizione dei vari introiti tra diritti televisivi, sponsor e quant'altro? Come verrà formulata la questione tutt'altro che irrilevante dell'associazione arbitri? Cioè in pratica chi selezionerà le varie terne arbitrali e in base a quale parametro?
Ripeto, per me una lega autonoma gestita dagli stessi club nell'avido mondo del calcio alla lunga si rivelerà un fiasco, proprio perché non esiste la cultura che regna in America.
Sempre il più lucido, equilibrato obiettivo ed imparziale in questo forum, chapeu Bisteccone
  • Like 2
Link to post
Share on other sites
14 minutes ago, Mone 24 said:

Io però mi chiedo una cosa, fermo restando che il discorso di sale in è giustissimo.

Per quanto è vero che la Champions generi ricavi ridicoli in proporzione all’importanza che ricopre nel panorama calcistico, comunque garantisce dei ricavi importanti su bilanci societari di aziende che già hanno una base molto consistente. Queste società, nonostante dei fatturati che spesso hanno anche toccato e superato i € 600 milioni, sono arrivati al punto di necessitare una lega ad hoc perché sennò da qui ad N anni falliscono.

Ecco, a me pare che ci sia un problema gestionale più che strutturale. Perché a me pare che il problema sia nelle persone incapaci di far quadrare un bilancio nonostante già ora abbiamo accesso a numeri esorbitanti. Chi ci dice che aumentando i ricavi ma nelle mani delle stesse persone (che potremmo, conti alla mano, definire incapaci) le cose possano migliorare? Se queste persone non migliorano ma continuano a commettere le stesse cazzate ma semplicemente proporzionate ad incomes maggiori, tra 5-6 anni che si fa? Si creano una seconda lega per risanare ulteriori debiti?

Con le dovute proporzioni, ma a me sembra tanto l’azienda con sede operativa in Italia, che per cattiva gestione societaria si devasta di debiti e per pararsi il culo decide di spostarsi in Polonia o chissà dove perché la mano d’opera costa meno. Insomma, se il pesce puzza dalla testa puoi anche inondarli di soldi ma le cazzate che fanno con 500 milioni in tasca le replicheranno con 1 miliardo e mezzo in tasca.

Ma infatti è così e l'ho scritto anche io. Però i problemi e i conflitti di fondo sarebbero esistiti comunque, quindi sono dell'idea che a una soluzione del genere ci saremmo comunque arrivati a breve.

Il covid e questa cattiva gestione hanno solamente velocizzato la pratica.  

Link to post
Share on other sites
8 hours ago, Loz said:

Federer e Nadal nel 2006 si sono scontrati 6 volte in un anno. Pensa che palle...
Quasi sempre negli anni successivi si sono incontrati 4, 5, 6 volte

Nadal e Djokovic si sono scontrati in totale 56 volte. Addirittura 8 volte in una sola stagione
che schifo, che bruttura, che aberrazione dello sport

il bello è vedere Rublev che manda a casa uno di loro? È solo quello il bello?
bah

Al primo turno s'incontrano? Fammi capire se almeno questo sport lo hai capito.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
30 minutes ago, Alevin said:

Ma infatti è così e l'ho scritto anche io. Però i problemi e i conflitti di fondo sarebbero esistiti comunque, quindi sono dell'idea che a una soluzione del genere ci saremmo comunque arrivati a breve.

Il covid e questa cattiva gestione hanno solamente velocizzato la pratica.  

Lo so Ale, ma questo significa anche che il problema non è nel tradizionalismo/immobilismo delle federazioni. O meglio, il problema è anche lì ma è principalmente nella cattiva gestione delle società coinvolte.

Link to post
Share on other sites
43 minutes ago, kekko110780 said:

Al primo turno s'incontrano? Fammi capire se almeno questo sport lo hai capito.

kekko, mi spiace che con te si vada sempre in caciara
nell'ordine hai scritto che lo sport è il piccolo che batte il grande e che vedere 7 volte Federer-Nadal è una palla

è un tuo punto di vista, lo capisco

le grandi squadre di calcio guardano le cose in modo diverso, guardano alla capacità di generare introiti per sopravvivere e ingrandirsi e si rendono conto che vedere 30 volte l'equivalente di Benevento-Juve non basta (indipendentemente dal fatto che vinca il Benevento o la Juve) e che magari non basta nemmeno vedere Real-United se non ci sono giocatori che attirano l'attenzione

18 minutes ago, PaulEnta said:

Non so se ci avete pensato, ma con il Bayern che non partecipa alla Superlega, la Champions is the new Bundesliga.

ieri Perez ha detto che il Bayern si è spaventato per la paura di non poter più giocare in Bundes, ma che non c'è nessuna possibilità di esclusione secondo i legali. Credo l'abbia detto per dire che il Bayern sarà dentro.

Link to post
Share on other sites

Sostanzialmente Florentino (che se riuscirà nell'impresa di far squalificare United ed Arsenal dall'Europa League diventerà il mio mito!) ha ammesso candidamente che le squadre top, non potendo più sostenere i costi, anche a causa della pandemia, sono state "costrette" dai tempi a tirarsi fuori dall'attuale sistema - Uefa, formando una nuova lega nella quale, grazie alle televisioni, potranno avere nuova liquidità. In tempi di non pandemia, però, più o meno tutte quelle stesse squadre gonfiavano i bilanci con sponsorizzazioni finte o con scambi di plusvalenze, mentre altre erano costrette a raggiungere - provo a semplificare il concetto - il "pareggio di bilancio" cedendo ogni estate i migliori giocatori da Marquinhos a Pjanic, passando per Benatia, Strootman, Radja, Allison e Salah. 

Va benissimo così. Fatevi la vostra lega (per fortuna la Roma pare che abbia rifiutato) e toglietevi dalle palle!

Poi, magari, un giorno la serie A aprirà gli occhi chiedendo i danni al monociglio per la questione diritti tv. 

 

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.