Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Wilde4Soccer


Recommended Posts

2 hours ago, Mone 24 said:

La tua osservazione può essere giusta o sbagliata ma non esclude la correttezza della reazione dell'ASL, che deve obbligare all'isolamento le persone potenzialmente positive. Quindi vien da sé che l'ASL ha fatto bene a bloccare il Napoli (non ha senso dire che non avrebbe dovuto farlo perché gli atleti sono sottoposti a più tamponi settimanali, oggettivamente è un discorso privo di senso) ed il Napoli nonb poteva fare altrimenti che rispettare. 

Mone è l'unica ASL che l'ha fatto perché il protocollo già prevede la famosa "bolla"... non è un discorso privo di senso proprio perché non stai parlando di casalinghe, studenti ed operai che raggiungo i luoghi di lavoro (magari affollati) in bus e metro: i pro sono iper controllati e per loro è molto più semplice ricostruire la catena del contagio. Che senso ha sbattersi per loro (che hanno un protocollo ad hoc concordato con le più importanti cariche in ambito sanitario del Paese e tra loro, non me ne vorrà, non c'è il direttore dell'ASL 1 di Napoli). Poi va tutto bene (si fa per dire, purtroppo, visto gli ultimi dati) ma temo che le attenzioni dell'ASL partenopea avrebbero dovuto rivolgersi altrove per contenere il contagio in città.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 69.3k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Mone 24

    6606

  • COOPapERino21

    4750

  • Tony Brando

    3899

Top Posters In This Topic

Popular Posts

avete pensato anche a cosa sarebbe la nazionale dell'impero romano? 

No niente, figurati... Sono sicuro che l'improvvisa inversione a u su Morata sia del tutto scollegata dalla vicenda Suarez, che una mattina si è svegliato con addosso una sensazione di incomplete

Diego, Diego..... Diego Armando Maradona  che ricordi Padova, 36 anni, 2 mesi e circa 2 settimane fa, dialogo tra me (interista quindicenne) e mio padre (milanista tiepido): "papà, hai v

Posted Images

51 minutes ago, COOPapERino21 said:

Che senso ha sbattersi per loro (che hanno un protocollo ad hoc concordato con le più importanti cariche in ambito sanitario del Paese e tra loro, non me ne vorrà, non c'è il direttore dell'ASL 1 di Napoli).

Quindi, secondo te, l'ASL di Napoli doveva lasciar perdere perché nell'eventualità sarebbe stato facile il tracking dei contagi?

 

52 minutes ago, COOPapERino21 said:

Poi va tutto bene (si fa per dire, purtroppo, visto gli ultimi dati) ma temo che le attenzioni dell'ASL partenopea avrebbero dovuto rivolgersi altrove per contenere il contagio in città.

Ma parli come se una cosa escludesse un'altra. E non è così.

Link to post
Share on other sites
On 9/29/2020 at 11:21 AM, Dedo said:

CUT

Siamo in una situazione limite (anzi, per quanto mi riguarda già oltre il limite) e impossibile da gestire, ammettiamolo. 

La verità è -ripeto- che si sta correndo (non solo il calcio/la serie A italiana ma qualunque sport/lega, NBA compresa una volta usciti dalla Bolla) su un filo sottilissimo sospeso nel vuoto a 5.000 metri di altezza, filo destinato inevitabilmente a spezzarsi, volendo far finta/autoconvincersi che il filo terrà e che sotto comunque ci sia una rete. 

Purtroppo non è così e temo che i campionati (calcio, basket, pallavolo, rugby etc) 2020/21 all over the world tempo 2/3 mesi verranno giocoforza cancellati, altro che asterischi... :byesconsolato

CUT

A me francamente non me ne sbatte una mazza della polemica sull’asse Torino-Napoli :facepalm:e, come scritto già un paio di settimane fa, ho serissimi dubbi che la serie A (ma non solo) possa essere regolarmente disputata

Delle due l’una, però:

o al fine di (provare a) tenere in vita le varie competizioni si applica un regime speciale agli sportivi professionisti (nella fattispecie i calciatori) basato su un protocollo ad hoc (peraltro condiviso da Lega e Figc con Ministero e CTS e da quest’ultimi autorizzato) e di conseguenza le ASL DEVONO abdicare al loro ruolo (così come infatti hanno fatto tutte tranne quella di Napoli......) e questo non perché la salute pubblica passi in secondo piano ma bensì perché organismi “superiori” ad una singola ASL hanno valutato per l’appunto che il protocollo di cui sopra sia sufficientemente tutelante

o i campionati non solo non li riesci a portare a termine ma neppure dovevi iniziarli. Se bastano 2 positivi (ma seguendo quella “logica” anche solo 1) per impedire alla tal squadra di andare in trasferta (ma mi verrebbe da dire anche di giocare in casa), come diavolo infatti si poteva pensare che ogni santa domenica non saltassero almeno 2/3 partite?!? O qualcuno credeva che i calciatori fossero immuni al Covid??????????......

Qui non siamo in presenza di un modello “bolla” (chiaramente impraticabile) eh, nessuno ha scommesso sul “zero contagi” (anche perché i calciatori vivono una vita normale, hanno figli che vanno a scuola, mogli e compagne che a loro volta hanno relazioni quotidiane etc etc) ed è proprio partendo dal presupposto che casi di positività ci sarebbero inevitabilmente stati che si era approntato il famoso protocollo (migliorabile? forse, ma non è certo questo il punto)

Il punto è che se una ASL (appositamente interpellata/imboccata?) sbattendosene di qualsivoglia protocollo (ripeto, autorizzato da Ministero e CTS eh, mica pizza e fichi) pensa di imporre ad atleti professionisti delle restrizioni analoghe a quelle di un normale cittadino (che poi vabbè, vorrei proprio verificare se tutti i napoletani risultati positivi nell’ultimo mese sono stati oggetto di cotanto zelo.....) beh allora lo si dica e si traggano le naturali conseguenze: sospensione del torneo sino al momento in cui la pandemia sarà debellata.

Auguri

  • Like 2
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

Incredibilmente, in questa occasione, non ho appunti da sollevare a Dedo 😁

Ed ho idea che Magic abbia ragione. Ora mi eclisso dall'argomento e continuo a farmi girare le balle ad elica per l'esito della partita della notte scorsa... proprio non l'ho ancora digerita. 🤬

Link to post
Share on other sites

Continuate a dimenticare tutti che il Napoli aveva giocato contro un focolaio che poi aveva avuto una crescita esponenziale. Visto questo precedente il.Napoli andava fermato dalla lega subito e non aspettare un minuto in più dopo il rinvio.di Genoa Torino. 

L'Asl ha fatto il suo dovere, il.Napoli non poteva partire, il protocollo doveva essere rivisto perché è stato preparato in assenza o calo importante del Covid. Grazie a questo precedente spero venga migliorato e vengano riviste delle cretinate come i 13 giocatori a referto ed il.jolly di un rinvio.

Link to post
Share on other sites

Consiglio al popolo bianconero di leggere le parole di Marchisio, che mi sembra l'unico di quel mondo lì ad aver davvero capito dove è più corretto puntare lo sguardo nella questione. 

Link to post
Share on other sites
9 minutes ago, Mone 24 said:

Consiglio al popolo bianconero di leggere le parole di Marchisio, che mi sembra l'unico di quel mondo lì ad aver davvero capito dove è più corretto puntare lo sguardo nella questione. 

Chiaramente non ha più la mentalità... 

Link to post
Share on other sites
7 hours ago, Mone 24 said:

Consiglio al popolo bianconero di leggere le parole di Marchisio, che mi sembra l'unico di quel mondo lì ad aver davvero capito dove è più corretto puntare lo sguardo nella questione. 

Ma pensa che si è arreso perfino Tuttosport... ormai a delirare sono rimasti solo Agnellino, Mr. Valigetta Preziosi, Luciano Moggi e Massimo Mauro

  • Haha 2
Link to post
Share on other sites
6 hours ago, BlackSoul said:

clown GIF by Team Coco

 

Su questo ti do ragione, roba vecchia da lasciarsi alle spalle ormai....

 

Ma guarda un pò, alla fine si è seguito il regolamento per napoli-juventus.

Attendo comunque ricorsi e controricorsi, non è finita qui mi sa.

Link to post
Share on other sites

 

On 10/11/2020 at 9:25 PM, Artest said:

Ma pensa che si è arreso perfino Tuttosport... ormai a delirare sono rimasti solo Agnellino, Mr. Valigetta Preziosi, Luciano Moggi e Massimo Mauro

e il giudice sportivo

Link to post
Share on other sites
17 hours ago, Loz said:

 

e il giudice sportivo

Che infatti non si è espresso sulla legittimità del potere dell'ASL, rimandando la questione a CONI, TAR e TAS. Anzi, le motivazioni sono oltre il ridicolo, basate sul "atteggiamento psicologico" e sul giudicare soltanto l'ultimo provvedimento, quello di Domenica (che in realtà è soltanto un chiarimento, e non un vero e proprio provvedimento), come ostativo per la partenza.

 

Ma comunque il provvedimento prescinde da qualsiasi aspetto giuridico o di tutela della salute, basta leggere cosa ha affermato l'AD della Lega Calcio:

"Non potevamo rinviare Juve Napoli, perché se non finisce il campionato, finisce il calcio".

E su questo punto, direi che resta poco altro da dire. 

Link to post
Share on other sites
8 minutes ago, Artest said:

Ma comunque il provvedimento prescinde da qualsiasi aspetto giuridico o di tutela della salute, basta leggere cosa ha affermato l'AD della Lega Calcio:

"Non potevamo rinviare Juve Napoli, perché se non finisce il campionato, finisce il calcio".

E su questo punto, direi che resta poco altro da dire.

Ma che guardino al proprio orto e mettano gli interessi del settore economico sopra la salute delle persone, non mi sconvolge più di tanto.
Del resto è ciò che anche la Juve ha supportato l'altra domenica, mandando Agnelli in conferenza col suo ridicolo pippone sul protocollo.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.