Jump to content

Welcome to our site

Take a moment to join us, we are waiting for you.

COOPapERino21

Wilde4Soccer

Recommended Posts

Finché ci sarà Suso in campo e un allenatore in panchina che punta su di lui, giocatevi tranquillamente la casa sul Milan fuori dalla Champions.

La partita di oggi è l'ennesima conferma, non che ce ne fosse bisogno eh...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, Kobe24Drew17 said:

Non è possibile, dai... A parte che fossi al loro posto gli mettevo 4,5 anche solo per non averla passata a Leao in quel contropiede.

Lui è sempre il migliore, è la luce, è l'unico che crea pericoli (multicit.)

Ancora devo leggere e sentire tifosi di altre squadre che, evidentemente (e comprensibilmente) a digiuno visivo delle nostre partite, si lasciano convincere dalla Suso propaganda e sono soliti ripetere "eh, ma Suso è l'unico vostro giocatore di calcio" ahahah

@keitaro Ma scherzi? Suso lo vogliono tutti i media filo-berlusconiani, tutti i non milanisti e tutti i milanisti nostalgici dell'ancien regime. Non verrà mai messo in discussione e non uscirà mai dall'11 titolare. Di più. Non verrà mai sostituito, come abbiamo visto finora.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minutes ago, keitaro said:

Ma quindi c'è sul serio la lobby di Suso? :asd 

Perché pensavi davvero che scherzassimo? Tu ridi Kei, ma davvero non ricordo a memoria un singolo giocatore del Milan più dannoso per la squadra e allo stesso tempo più lisciato da stampa e ambiente del Maradona spagnolo... C'è un distacco dalla realtà che fa spavento, anzi proprio paura.

Io magari sarò pure esagerato nei suoi confronti ma per me è letteralmente la sublimazione di tutto quello che non va nel Milan: apatico, egoista, lento, moscio, fermo, supponente, lezioso. Si vede che è il giocatore chiave della squadra perché è una squadra di merda con tutti i suoi difetti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ennesimo derby che non riesco a vedere, forse meglio così.

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minutes ago, Heze said:

Ennesimo derby che non riesco a vedere, forse meglio così.

HL della partita, questo

EFAwQeSXYAANXnx.jpg

Forse, FORSE, se non si fosse voluto portare il pallone a letto per calciare con il solito sinistro a giro morto (che dite, il difensore non se lo aspetterà? ahahah), saremmo potuti andare sull'1-0 e sfangare un pareggio. Forse. Però si è voluto portare il pallone a letto e quindi nada. Ah, prima di questo momento l'opzione di passaggio per Leao sulla sx è stata disponibile per 5 secondi buoni. Opzione ovviamente ignorata.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Levate i pali dal Milan (Piatek Rodriguez Biglia, Suso e Kessie'), giocate senza riferimenti offensi con Leao Rebic Paqueta'e mettete sulla mediana Bennacer e vedete che il Milan è tutt'altro che scarso.  Ma nel calcio di oggi non ti puoi permettere gente che non sa giocare senza palla ed anche con passo lento. Inizio ad aver dubbi su JaenPaul

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dubbi? Giampaolo è un allenatore fantozziano da cinepanettone, uno di questi che gode di narrative ingiustificate, fondate sul nulla, solo perchè qualche commentatore o articolista deve riempire i propri spazi d'intervento, parlando a caso. Come fa lui stesso, quando parla di "fidelizzazione", "consolidamento del possesso", "differenza di vissuto", "testa alta e giocare a calcio", tanto per darsi delle arie. Il tutto inframmezzato da colpi di fenomenite pura, come l'essersi ostinato su Borini mezzala per tutta l'Estate, Suso trequartista, l'aver mandato in campo contro il Brescia Silva che di lì a poche ore sarebbe stato ceduto, l'aver schierato Calhanoglu regista basso ad Udine, l'aver rimesso nel cassetto Bennacer, l'essersi presentato come intransingente ed integralista delle proprie idee, per poi sconfessarle dalla mattina alla sera in preda a crisi di panico, provando a mascherarle con scelte incomprensibili, nella speranza accada un miracolo. Rendiamoci conto che ieri sera, per qualche minuto, nel primo tempo, manifestatasi per l'ennesima volta l'impossibilità del nostro fuoriclasse (cit.) di ricoprire il ruolo di trequartista, lo ha pure provato falso nueve con Piatek largo. Cosa volete capisca uno che chiede a Suso di fare il falso nueve, come se potesse reggere fisicamente e fosse aperto a contemplare il passaggio per chi si muove attorno a lui. Giampaolo è solo un retrogrado del calcio di possesso sterile, lento e ragionato, non a caso sponsorizzato da mummie come Sacchi, Galliani e compari assortiti che popolano i salotti TV. Si sapeva ampiamente fosse il peggio del peggio per la nostra situazione. Ma poi basta sentirlo parlare, ha il carisma di uno spaventapasseri e la credibilità di una persona fisica sprovvista della capacità d'agire. Altrimenti non sarebbe scappato anni fa e finito a Chi l'ha visto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minutes ago, LA Confidential said:

Dubbi? Giampaolo è un allenatore fantozziano da cinepanettone, uno di questi che gode di narrative ingiustificate, fondate sul nulla, solo perchè qualche commentatore o articolista deve riempire i propri spazi d'intervento, parlando a caso. Come fa lui stesso, quando parla di "fidelizzazione", "consolidamento del possesso", "differenza di vissuto", "testa alta e giocare a calcio", tanto per darsi delle arie. Il tutto inframmezzato da colpi di fenomenite pura, come l'essersi ostinato su Borini mezzala per tutta l'Estate, Suso trequartista, l'aver mandato in campo contro il Brescia Silva che di lì a poche ore sarebbe stato ceduto, l'aver schierato Calhanoglu regista basso ad Udine, l'aver rimesso nel cassetto Bennacer, l'essersi presentato come intransingente ed integralista delle proprie idee, per poi sconfessarle dalla mattina alla sera in preda a crisi di panico, provando a mascherarle con scelte incomprensibili, nella speranza accada un miracolo. Rendiamoci conto che ieri sera, per qualche minuto, nel primo tempo, manifestatasi per l'ennesima volta l'impossibilità del nostro fuoriclasse (cit.) di ricoprire il ruolo di trequartista, lo ha pure provato falso nueve con Piatek largo. Cosa volete capisca uno che ciede a Suso di fare il falso nueve, come se potesse reggere fisicamente e fosse aperto a contemplare il passaggio per chi si muove attorno a lui. Giampaolo è solo un retrogrado del calcio di possesso sterile, lento e ragionato, non a caso sponsorizzato da mummie come Sacchi, Galliani e compari assortiti che popolano i salotti TV. Si sapeva ampiamente fosse il peggio del peggio per la nostra situazione. Ma poi basta sentirlo parlare, ha il carisma di uno spaventapasseri e la credibilità di una persona fisica sprovvista della capacità d'agire. Altrimenti non sarebbe scappato anni fa e finito a Chi l'ha visto.

Una critica ogni tanto falla però. 😁

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Milan più triste ed avvilente col quale abbia mai convissuto, ogni anno si riesce a fare peggio dei precedenti.

Non che questo mi sorprenda visto che presentiamo in panchina uno scappato di casa che allena da cent'anni e come career best può vantare un ottavo posto con la Sampdoria, beninteso...

Fantastiche le lezioni del "maestro di calcio Giampaolo", fortunati noi che ieri sera abbiamo potuto nutrirci del suo corso monografico "possesso palla orizzontale nei propri 16 metri", arricchito dall'appendice "Donnarumma santo patrono e playmaker tuttofare".

Gente come Rodriguez e Musacchio è talmente inadeguata da farmi pena, non sono calciatori professionisti, sono presi dalla strada.

Kessiè e Calhanoglu ormai li conosciamo, sbattersi si sbattono ma io li sbatterei direttamente contro una parete, specie il secondo (mica era "il re delle punizioni?" Ne ha mai tirata una nello specchio da quando gioca nel Milan? LOL).

Come ormai conosciamo - ahinoi - il vero Piatek, un attaccante normalissimo a cui è bastato prendere un cicinino le misure per rendere innucuo. Capisco sia marcato, capisco non gli arrivino palloni, capisco tutto, ma zio caro UNA VOLTA puoi anche prendere palla al limite, saltare un paio di uomini e fare partire una seccia che fredda il portiere; evidentemente non è in grado.

Leao per adesso lo rimando, di primo acchito mi è sembrato di assistere alla seconda venuta di Niang, speriamo si riveli qualcosa di meglio. Hernandez invece posso già dire che mi piace, magari non difenderà un cazzo (perché invece come difende RR...) ma ha una bella gamba, una bella propensione, una buona padronanza.

Suso e Biglia magari muoiono, meno diplomaticamente.

Complimenti all'Inter che ci ha massacrato con pieno merito, che ho trovato solidissima e che secondo me è destinata a vincere lo scudetto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minutes ago, Dandi said:

Il Milan più triste ed avvilente col quale abbia mai convissuto, ogni anno si riesce a fare peggio dei precedenti.

Non che questo mi sorprenda visto che presentiamo in panchina uno scappato di casa che allena da cent'anni e come career best può vantare un ottavo posto con la Sampdoria, beninteso...

Fantastiche le lezioni del "maestro di calcio Giampaolo", fortunati noi che ieri sera abbiamo potuto nutrirci del suo corso monografico "possesso palla orizzontale nei propri 16 metri", arricchito dall'appendice "Donnarumma santo patrono e playmaker tuttofare".

Gente come Rodriguez e Musacchio è talmente inadeguata da farmi pena, non sono calciatori professionisti, sono presi dalla strada.

Kessiè e Calhanoglu ormai li conosciamo, sbattersi si sbattono ma io li sbatterei direttamente contro una parete, specie il secondo (mica era "il re delle punizioni?" Ne ha mai tirata una nello specchio da quando gioca nel Milan? LOL).

Come ormai conosciamo - ahinoi - il vero Piatek, un attaccante normalissimo a cui è bastato prendere un cicinino le misure per rendere innucuo. Capisco sia marcato, capisco non gli arrivino palloni, capisco tutto, ma zio caro UNA VOLTA puoi anche prendere palla al limite, saltare un paio di uomini e fare partire una seccia che fredda il portiere; evidentemente non è in grado.

Leao per adesso lo rimando, di primo acchito mi è sembrato di assistere alla seconda venuta di Niang, speriamo si riveli qualcosa di meglio. Hernandez invece posso già dire che mi piace, magari non difenderà un cazzo (perché invece come difende RR...) ma ha una bella gamba, una bella propensione, una buona padronanza.

Suso e Biglia magari muoiono, semplicemente.

Complimenti all'Inter che ci ha massacrato con pieno merito, che ho trovato solidissima e che secondo me è destinata a vincere lo scudetto.

 

Concordo su tutto tranne su leao e piatek

Share this post


Link to post
Share on other sites

Invece tendo a concordare su Piatek, al netto di tutti i distinguo e tutte le precisazioni su quanto il contesto del Milan depotenzi qualsiasi attaccante, prossimo ad essere svelato non dico come bluff, ma quantomeno come sopravvalutato ed assolutamente non come il game-changer che era stato venduto (sulla stessa falsariga di Paquetà, tra le altre cose) dai soliti ridicoli giornalisti contemporanei.

Un mero esercizio suggestionante il wishful thinking dei milanisti disperati, pronti a lasciarsi incantare da qualsiasi miraggio. Perchè nuovi acquisti, uno perchè biondo con gli occhi azzurri ed i lineamenti di Ivan Drago, l'altro perchè brasiliano e quindi giocoforza risolutore a colpi di classe. 

Venduto come il nuovo Shevchenko/Van Basten (SANTIDDIOOOO, DUE DEGLI ATTACCANTI PIU' FORTI E COMPLETI DI SEMPRE, I DUE GIOCATORI PIU' FORTI DELLA STORIA DEL MILAN), Piatek non sa controllare un pallone e altro non è che un mero finalizzatore (con alte probabilità abbia imbroccato la stagione della vita e non si ripeta più). Grida vendetta il mancato stop su quella palla meravigliosa lanciatagli da Paquetà.

Temo che la verità su Piatek sia quella che lo vede molto più vicino ad un Kalinic di quanto non sia agli Sheva e Van Basten (ma perchè non querelate chi osa nominarvi invano con paragoni improponibili?)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minutes ago, Dandi said:

Il Milan più triste ed avvilente col quale abbia mai convissuto, ogni anno si riesce a fare peggio dei precedenti.

Non che questo mi sorprenda visto che presentiamo in panchina uno scappato di casa che allena da cent'anni e come career best può vantare un ottavo posto con la Sampdoria, beninteso...

Fantastiche le lezioni del "maestro di calcio Giampaolo", fortunati noi che ieri sera abbiamo potuto nutrirci del suo corso monografico "possesso palla orizzontale nei propri 16 metri", arricchito dall'appendice "Donnarumma santo patrono e playmaker tuttofare".

Gente come Rodriguez e Musacchio è talmente inadeguata da farmi pena, non sono calciatori professionisti, sono presi dalla strada.

Kessiè e Calhanoglu ormai li conosciamo, sbattersi si sbattono ma io li sbatterei direttamente contro una parete, specie il secondo (mica era "il re delle punizioni?" Ne ha mai tirata una nello specchio da quando gioca nel Milan? LOL).

Come ormai conosciamo - ahinoi - il vero Piatek, un attaccante normalissimo a cui è bastato prendere un cicinino le misure per rendere innucuo. Capisco sia marcato, capisco non gli arrivino palloni, capisco tutto, ma zio caro UNA VOLTA puoi anche prendere palla al limite, saltare un paio di uomini e fare partire una seccia che fredda il portiere; evidentemente non è in grado.

Leao per adesso lo rimando, di primo acchito mi è sembrato di assistere alla seconda venuta di Niang, speriamo si riveli qualcosa di meglio. Hernandez invece posso già dire che mi piace, magari non difenderà un cazzo (perché invece come difende RR...) ma ha una bella gamba, una bella propensione, una buona padronanza.

Suso e Biglia magari muoiono, meno diplomaticamente.

Complimenti all'Inter che ci ha massacrato con pieno merito, che ho trovato solidissima e che secondo me è destinata a vincere lo scudetto.

 

Stessimo parlando di Fifa potrei essere pure d'accordo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minutes ago, LA Confidential said:

Invece tendo a concordare su Piatek, al netto di tutti i distinguo e tutte le precisazioni su quanto il contesto del Milan depotenzi qualsiasi attaccante, prossimo ad essere svelato non dico come bluff, ma quantomeno come sopravvalutato ed assolutamente non come il game-changer che era stato venduto (sulla stessa falsariga di Paquetà, tra le altre cose) dai soliti ridicoli giornalisti contemporanei.

Un mero esercizio suggestionante il wishful thinking dei milanisti disperati, pronti a lasciarsi incantare da qualsiasi miraggio. Perchè nuovi acquisti, uno perchè biondo con gli occhi azzurri ed i lineamenti di Ivan Drago, l'altro perchè brasiliano e quindi giocoforza risolutore a colpi di classe. 

Venduto come il nuovo Shevchenko/Van Basten (SANTIDDIOOOO, DUE DEGLI ATTACCANTI PIU' FORTI E COMPLETI DI SEMPRE, I DUE GIOCATORI PIU' FORTI DELLA STORIA DEL MILAN), Piatek non sa controllare un pallone e altro non è che un mero finalizzatore (con alte probabilità abbia imbroccato la stagione della vita e non si ripeta più). Grida vendetta il mancato stop su quella palla meravigliosa lanciatagli da Paquetà.

Temo che la verità su Piatek sia quella che lo vede molto più vicino ad un Kalinic di quanto non sia agli Sheva e Van Basten (ma perchè non querelate chi osa nominarvi invano con paragoni improponibili?)

 

Purtroppo ci si dimentica troppo in fretta ,ora addirittura piatek non sa stoppare un pallone...ma per favore.piatek non sarà il nuovo sheva ma restaun grande attaccante,ovviamente giampasino sta rovinando sia lui che paqueta ma questo non entra in zucca evidentemente

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 9/22/2019 at 11:32 AM, Kobe Bryant 24 said:

Stessimo parlando di Fifa potrei essere pure d'accordo...

Scusami se certe cose le ho viste (dal vivo) per anni e non riesco ad essere indulgente verso uno che negli ultimi 7-8 mesi avrà fatto tipo 2 gol...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minutes ago, Dandi said:

Scusami se certe cose le ho viste (dal vivo) per anni e non riesco ad essere benevolo con uno che negli ultimi 7-8 mesi avrà fatto tipo 2 gol...

 

E chi c'è primo nel girone di qualificazione del Portogallo ad EURO 2020? ED A SPORT MEDIASET MUTI.

:asd

Share this post


Link to post
Share on other sites

Goduto parecchio anche io nonostante un arbitro incapace e quel solito laziale  di Calvarese al Var le abbiano provate tutte..

di Dzeko non parlo più. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 hours ago, LA Confidential said:

L'unica soddisfazione della serata, comunque, è stata vedere Ronaldo seguire la partita nella tribuna milanista. 

EFAnXKCXsAMi9_J.jpg

 

Beh, mi sa che i posti liberi c’erano solo lì, visto che c’era anche Infantino .....

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minutes ago, D-GenerationLakers said:

Goduto parecchio anche io nonostante un arbitro incapace e quel solito laziale  di Calvarese al Var le abbiano provate tutte..

di Dzeko non parlo più. 

Arbitraggio indecente. Assurdo che in epoca VAR si possa assistere a prestazioni simili...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domanda per gli amici milanisti. Augurando lunga vita sulla panchina del Milan a Giampaolo (😂), come schierereste questa rosa col 4-2-3-1? Perché credo di sapere, purtroppo, chi sarà il vostro prossimo allenatore... :wub:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.