Jump to content
COOPapERino21

Wilde4Soccer

Recommended Posts

23 hours ago, simolakers said:

Certo che anche Mauro che lascia parlare la moglie al suo posto è ridicolo.

Come Lonzo con il padre, stesso circo (Wanda Osiris)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque Icardi ora dovrà uscire allo scoperto. O prende posizione contro la moglie e ricuce il rapporto con lo spogliatoio e i tifosi, oppure è fuori. Sta a lui far vedere quanto ci tiene (come ripete sempre Wanda....).

Moratti intanto non perde mai l’occasione, in questi momenti, per stare zitto e farsi i cazzi suoi...

 

p.S. solo applausi per il grande Hamsik

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 12/22/2018 at 1:22 PM, kekko110780 said:

 

Hamsik è stato un grande avversario che ho apprezzato fin dai tempi in cui giocò a Brescia.

Tra i nuovi, diritti, avversari un'occhio di riguardo per Luka Jovic. Pare crescere davvero bene

Share this post


Link to post
Share on other sites

Faccio il malpensante se leggo nelle dichiarazioni di ADL su Hamsik l'ennesima occasione per mettere in luce se stesso denigrando in qualche modo il giocatore? Mi riferisco ai continui riferimenti a possibili cessioni che lui avrebbe bloccato, anche richieste da Hamsik (riporto cose che non sono virgolettate e quindi magari sono fake: "quando ultimamente mi ha parlato della Juve gli ho detto che doveva rimanere qua")

Share this post


Link to post
Share on other sites
31 minutes ago, Loz said:

Faccio il malpensante se leggo nelle dichiarazioni di ADL su Hamsik l'ennesima occasione per mettere in luce se stesso denigrando in qualche modo il giocatore? Mi riferisco ai continui riferimenti a possibili cessioni che lui avrebbe bloccato, anche richieste da Hamsik (riporto cose che non sono virgolettate e quindi magari sono fake: "quando ultimamente mi ha parlato della Juve gli ho detto che doveva rimanere qua")

Onestamente si. A Napoli lo sanno pure le pietre che Marek ha rifiutato destinazioni molto migliori del Napoli in passato, non c'è un singolo modo per portare la gente di Napoli a pensar male su Marek. Quindi AdL non poteva avere chissà quale intenzione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minutes ago, Mone 24 said:

Onestamente si. A Napoli lo sanno pure le pietre che Marek ha rifiutato destinazioni molto migliori del Napoli in passato, non c'è un singolo modo per portare la gente di Napoli a pensar male su Marek. Quindi AdL non poteva avere chissà quale intenzione. 

Ok, grazie. Però tu dici "Marek ha rifiutato", AdL dice che è stato AdL a dirgli che doveva rimanere. Ho pensato male proprio perché anche io sapevo che Marek è sempre stato fedele

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parole di Ian Rush su Ramsey alla Juve

«È un giocatore fantastico, come persona è molto riservato, un uomo di famiglia. La Juventus dà molta considerazione ai calciatori per come sono fuori dal campo e lui è una persona genuina, giusta per la Juve». Perché ha scelto la Juve? «Abbiamo parlato un paio di settimane fa, è sempre stato convinto della scelta perché vuole vincere trofei. La Juve è sempre stata la sua prima scelta per questo, crede che qui abbia più possibilità di vincere rispetto alle altre». Perché l’Arsenal l’ha lasciato andare a parametro zero? «È una cosa che davvero non riesco a capire, ma non è mai stato nei piani di Emery. Tatticamente, è un calciatore offensivo mentre l’Arsenal in questa stagione gioca soprattutto con centrocampisti difensivi. Ma è una decisione strana». Cosa gli suggerisce per ambientarsi in Italia? «I tempi cambiano, quando ero in Italia c’erano solo tre calciatori stranieri e fuori dal campo dovevo fare tutto da solo. Spendevo energie fuori dal campo che avrei dovuto spendere in campo. Penso anche a cose semplici come aprire un conto in banca, era difficile perché nessuno poteva aiutarmi. Ora è diverso. I club fanno tutto peri calciatori. La loro unica preoccupa zione deve essere il campo. È la cosa giusta, ogni altro problema è gestito dal club. Adesso i calciatori sono messi nelle migliori condizioni. La loro unica preoccupazione deve essere giocare a calcio e dimostrare il proprio valore». Che ricordi ha della vita a Torino? «Torino è una città fantastica, vivevo in collina, andavo sempre a prendere un caffè in centro, le persone sono molto socievoli. Si pensa che sia una città industriale ma Torino è splendida. L’ho detto anche ad Aaron: in Italia contano molto le prime impressioni, deve subito far vedere la propria professionalità». 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.