Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Other Sports


Recommended Posts

https://twitter.com/marcoconterio/status/1423656573428289540

 

Bragagna mi pare abbia vissuto la sua settimana tipo peak Caressa ai mondiali 2006. "sta per succedere una cosa".

Io non sono un esperto di questa disciplina ma mi pare che salvo l'ultimo, l'Italia abbia fatto degli ottimi cambi. Poi Tortu in ultima frazione trova quella magia in piú nelle gambe credo assolutamente inaspettata visti i suoi recenti tempi. Ma, come detto, sembra una settimana magica per l'atletica italiana. Forse questo oro é ancora piú incredibile di quello di Jacobs perché qui c'erano due stragrandi favoriti, USA e Jamaica. 

Forse una delle piú grandi sorprese dell'atletica olimpica degli ultimi 30 anni?

Vorrei conoscere la persona che aveva scommesso su Jacobs vincente prima dei giochi, o sulla 4x100.

La speranza é ovviamente che questa prestazione faccia da volano ad un movimento di cui ogni 4 anni si dicono sempre le stesse cose. Tortu per esempio é ancora giovanissimo, magari questa prestazione e quella ultima frazione cambiano la sua carriera.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Raga guardate come correva l'uomo più veloce del mondo nel 2014 quando di anni ne aveva comunque già 20; È quello in sesta corsia, diciamo che a livello stilistico e di efficacia della

Mai provato un concentrato di emozione così grande da appassionato dello sport. Ma che anno è per il nostro sport? Campioni d'europa con la nazionale di calcio, prima finale a Wimbledon dell

Posted Images

Magic Luke

La Giamaica non era favorita, come ovvio che sia visto che nelle finali tra 100 e 200 sono riusciti a portare un solo rappresentante. Discorso diverso per gli Stati Uniti. Staffetta che da decenni ormai fa solo pasticci nei cambi perdendo ori su ori e medaglie su medaglie, tanto che anche Carl Lewis dopo le batterie è stato parecchio critico nei confronti di chi gestisce la staffetta americana. Poi vabbè, al netto dei cambi, in batteria gli sarebbe bastato schierare i 4 più forti e si sarebbero comunque qualificati con la pipa in bocca.

Sui pronostici della vigilia, Jacobs vincitore l'hanno scommesso in pochi ma non era ipotesi così peregrina. Certamente era un candidato alla medaglia e un outsider extralusso dopo il 9"95 di Savona ma anche le convincenti prestazioni ai meeting pre-olimpici della Diamond League a Stoccolma(secondo) e a Montecarlo(terzo).

Molti meno crediti per la staffetta(se ne facciamo appunto un discorso di vigilia olimpica), anche se una volta eliminati gli americani si sapeva che si sarebbero spalancate le porte per molte staffette compresa la nostra non essendoci più una squadra al di sopra delle altre per valori.

Su Tortu, molti lo sostengono da anni, a maggior ragione ora, ossia che dovrebbe virare sui 200. Con la sua corsa molto elastica e poco dispendiosa tecnicamente l'ipotesi ci sta tutta, anche considerando che nel mezzo giro di pista regna un po' meno concorrenza(sempre per modo di dire). Vediamo se dal prossimo anno lui e il padre-coach opteranno per questa soluzione che volenti o nolenti ti modifica il training molto più incentrato sulla resistenza lattacida che non sulla forza esplosiva, ergo, bisogna allenarsi di più con sedute su distanze più lunghe che a pochi velocisti puri garbano. 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Scusate se mi dilungo ma sono veramente in una fase di estasi che unito al mio essere logorroico non fa altro che partorire questi continui pipponi. Del resto sono anni che in questo topic vado raccontando le gesta dei nostri velocisti, proprio perché è una vera e propria passione del sottoscritto questa disciplina.

Quindi sempre per rispondere a Magic Luke, vorrei dire che per quanto mi riguarda su Jacobs si era intuito fin dall'oro europeo indoor sui 60 di quest'inverno che fosse entrato in un altra dimensione. Fece 6"47 che è stata la migliore prestazione mondiale stagionale migliorandosi di 16 centesimi(un enormità) rispetto al pb fatto l'anno precedente. Quindi ai mondiali di staffetta in aprile fece 2 frazioni impressionanti con condizioni ambientali critiche per un velocista. Successivamente qualche settimana dopo piuttosto annunciato batté a Savona il record italiano sui 100 di Tortu correndo in 9"95 in batteria pur partendo male e dando l'impressione di non aver spinto al massimo(non fece la finale per un piccolo problema al quadricipite se non ricordo male).

Tutto questo unito al fatto che con Coleman(sul quale tornerò più avanti) squalificato in questa stagione olimpica veniva a mancare il potenziale dominatore dei 100. Per cui la finale non era più un sogno ma si percepiva che avesse anche il potenziale per ambire a qualcosa di più grosso.

Storia recente iniziano le gare olimpiche e turno dopo turno le quotazioni s'impennavano sempre di più. In batteria aveva corso in 9"94(secondo miglior tempo dei qualificati) con facilità, e già qua si cominciò a fare voli pindarici. Poi è arrivata la semifinale che ha corso in 9"84 pur partendo non benissimo ma sciorinando un super lanciato. Ecco proprio dopo la semifinale si aveva la consapevolezza che se in finale fosse riuscito ad "azzeccare" la partenza avrebbe vinto l'oro, anche se dentro di me temevo sia Baker che soprattutto lo spauracchio De Grasse, ma fortunatamente il canadese ha confermato ormai questi limiti cronici nella prima fase che non gli permettono di essere il migliore anche sulla distanza breve.

Però ragionando in prospettiva, dal prossimo anno torna Coleman, sulla carta potrebbe nascere una forte rivalità col nostro(campione olimpico vs campione mondiale). Chi ha visto la semifinale qui a Tokyo di Jacobs ha ovviamente notato l'impressionante partenza e accelerazione del cinese Su, ecco, Coleman corre i primi 50/60m in quel modo monstre praticamente a ogni gara, e sul lanciato tiene molto meglio del cinese. Questo per sintetizzare quanto possa essere temibile un suo ritorno. Poi se l'americano in questi anni si è dopato o meno non lo possiamo sapere con certezza nonostante la triplice elusione ai controlli antidoping, resta il fatto che se lo ha fatto per davvero esattamente come per Gatlin la sua cilindrata si è definitivamente modificata in meglio in termini prestazionali questo anche correndo successivamente da pulito. Tanto per dire quanto scientificamente il doping(steroidi/ormoni della crescita) possa mutare certi valori anche a distanza di tempo.

Ci tengo a questi discorsi di prospettiva, anche perché potrebbe essere l'ultima volta che avremo un nostro velocista in grado di competere per l'oro sui 100 nei grandi eventi internazionali, per cui almeno fino a Parigi 2024 non mi accontento di questo exploit. Il ferro va battuto finché è caldo appunto.

  • Like 1
  • Thanks 2
Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

Ieri ero alla Stark Arena di Belgrado a vedere la semifinale delle nostre ragazze di pallavolo contro l'Olanda (per la serie "pics or it didn't happen" vi allego la foto... :asd).

Stasera penso di replicare...sfidiamo le padrone di casa. Sarà molto tosta: loro sono davvero una grande squadra ed il pubblico di casa le spingerà tantissimo. Ieri ho assistito anche alla fase finale della semi contro le ragazze turche: un boato impressionante ad ogni punto.

20210903_200529.jpg

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Minchia Marco scrivevo proprio a Federico ieri sera. "ma a Belgrado c'è uno che è IDENTICO a Mr. 81", ti hanno inquadrato di continuo in TV (in pose non troppo brillanti a dire ok vero 😂😂😂). 

 

Grande che vai anche oggi, nonostante non ci siano speranze e finisca 3 a 0 netto come alle olimpiadi. 

Link to post
Share on other sites
17 hours ago, Tony Brando said:

Minchia Marco scrivevo proprio a Federico ieri sera. "ma a Belgrado c'è uno che è IDENTICO a Mr. 81", ti hanno inquadrato di continuo in TV (in pose non troppo brillanti a dire ok vero 😂😂😂). 

 

Grande che vai anche oggi, nonostante non ci siano speranze e finisca 3 a 0 netto come alle olimpiadi. 

Finita la prima semifinale in cui giocava la Serbia, la Stark Arena si era praticamente svuotata quasi del tutto. Il mio gruppetto (una decina di italiani) era il più folto gruppo di tifosi italiani per cui ci inquadravano di continuo, anche perché nel "silenzio" del palazzetto ci facevamo sentire; gli olandesi invece erano in 5 contati. :asd

Dicevi sul 3-0?!?

12 hours ago, Tony Brando said:

Dajeee 

 

Inquadrato anche oggi, ma solo una volta, il nostro eroe nella bolgia di Belgrado. 

Meraviglioso!!!

Abbiamo zittito la bolgia: gli abbiamo strappato il cuore a casa loro. I primi due set pura adrenalina: equilibrio sottile, punto a punto, grande pathos davvero. Viverla col tifo contro è molto particolare.

Nel terzo le ragazze sono partite malissimo, ma hanno subito ripreso l'incontro in mano ed il quarto è stato un massacro, tanto che alcuni serbi hanno cominciato a sfollare l'impianto a metà del 4° set.

La soddisfazione è stata davvero grandissima: mi son goduto la premiazione, l'inno nazionale con gli stendardi che salivano durante la celebrazione del podio. Fantastico!

I serbi comunque davvero sportivi. Uscendo dall'arena con la bandiera in mano, parecchi ci hanno fatto le congratulazioni ed alcuni hanno voluto fare anche un foto con noi. Insomma, passano per essere un popolo ipernazionalistico (e lo sono) ma come sportività hanno da insegnare a qualche popolo mediterraneo...

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

Aggiornerei i piani per il 2022 dello sportivo italiano dell'anno in questo ormai agli sgoccioli 2021, ossia Marcell Jacobs. Stagione indoor in cui dovrebbe correre una dozzina di 60m compresi quelli dei mondiali indoor dove troverà un Coleman rientrante post squalifica. Quindi qualche 200m(1/2) outdoor tanto per aggiornare il personale per una stagione in cui il picco verrà incentrato per i mondiali di Eugene ovviamente sui 100. Qualche settimana più tardi ci saranno anche gli europei a Monaco di Baviera, altro appuntamento per il nostro fuoriclasse.

Intanto la preparazione procede a gonfie vele. Gli è stato tolto un dente del giudizio per permettere alla gamba destra che faceva da "rimorchio" a quella sinistra di avere appunto la stessa forza. Dai riscontri in allenamento l'estrazione del dente ha dato i risultati sperati.

Coach Camossi prevede in condizioni di vento estremo ma omologabile un 9"62/9"63. Jacobs invece non esclude("non lo dico ma lo penso") di poter attaccare il record del mondo di Bolt.

Intanto qui si vede che hanno provato a invertire in partenza i piedi sui blocchi usando quello sinistro come primo appoggio. È sconvolgente la sua facilità di corsa;

https://www.instagram.com/p/CW-j41NIooZ/?hl=it

Che dire, io non vedo l'ora che arrivi il 4 febbraio, data del suo esordio stagionale al meeting di Berlino.

Intanto Tortu reduce dal 20"11(secondo tempo italiano all time)di settembre fatto in quota(con vento +2,0) punterà proprio ai 200 in questo 2022. Obiettivo finale mondiale e medaglia agli europei.

Link to post
Share on other sites

UgoverALL

Durante la staffetta ha avvertito un fastidio nella cartilagine del ginocchio e per questo ha preferito chiudere anzitempo la sua stagione senza rischiare. Ricordiamoci quanto è fragile fisicamente tanto da dover abbandonare il lungo che gli creava non pochi problemi. E comunque la sua stagione era iniziata al coperto totalizzando nel 2021 tra indoor e outdoor una 25ina di gare che non sono poche, anche qui ci stava che dopo le olimpiadi staccasse mentalmente anche rinunciando a ingaggi importanti che comunque gli verranno offerti pure nel 2022 come giusto che sia per il campione olimpico dei 100.

Poi vabbè, esiste anche chi da complottista per quello stop fa allusioni al doping, come se un atleta ancora in attività anche se decidesse di finire anzitempo la sua stagione non venisse più controllato. Peccato che i controlli a sorpresa si possono fare in qualsiasi momento della stagione gare o non gare, ecco perché gli atleti devono sempre dare la propria reperibilità altrimenti si fa la fine di Coleman che è stato squalificato per aver eluso 3 volte i controlli a sorpresa.

Comunque per me non solo si ripeterà ma farà addirittura meglio a livello cronometrico. Le immagini dei suoi allenamenti testimoniano una condizione già incredibile. Ormai ha raggiunto questa dimensione  psicofisica e per gli avversari sarà difficile batterlo. Anche se ricordiamoci che nei 100 esiste una concorrenza senza eguali e da un momento all'altro può sbucare anche nel posto più sperduto del globo un nuovo fuoriclasse che quando meno te lo aspetti ti toglie lo scettro.

Adesso c'è questo Knighton che ha corso rispettivamente in 19"84, 19"88, 19"93, 20"02, 20"03 e 20"04. Talento strappato al football americano dove era una promessa. Ha tutto per essere il nuovo Bolt, colui che in un futuro neanche tanto distante potrà togliergli anche i record da senior. Cioè 19"84 a 17 anni è qualcosa di irreale. Basta vederlo correre, di lui impressiona la falcata e la naturalezza con cui ottiene certi risultati.

 

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Bistecca said:

ecco perché gli atleti devono sempre dare la propria reperibilità altrimenti si fa la fine di Coleman che è stato squalificato per aver eluso 3 volte i controlli a sorpresa

Ti contraddici da solo nell'arco di 10 parole. I controlli a sorpresa si possono saltare rendendosi irreperibili o cose simili fino appunto a 3 volte, e c'è una grossa differenza pratica nel numero e nella frequenza dei test tra chi fa le gare e chi non le fa, fra chi è un atleta di punta e chi non lo è.

Se togliamo Bolt, tutti gli altri atleti con le 10 prestazioni all-time sui 100m sono stati trovati positivi a qualcosa una o più volte in carriera e hanno "saltato magicamente" gli anni precedenti o successivi alle loro migliori prestazioni.

Lo sport come ogni attività umana ha sempre i suoi lati d'ombra e se ci focalizzassimo troppo mi rendo conto che praticamente non ci si potrebbe appassionare a niente, ma fare i verginelli anche no.

Link to post
Share on other sites

Keitaro 

Io so solo che Jacobs in questo 2021 ha fatto 18 controlli antidoping tutti negativi Tokyo compreso. Poi ripeto, a prescindere dalla frequenza con cui vengono fatti tra gare e non gare gli atleti vengono controllati sempre. Cosa avrebbe da nascondere un atleta risultato sempre negativo?

Ti ripeto, Jacobs nel 2021 ha corso una 25ina di gare tra indoor e outdoor che per chi mastica atletica sa che non sono poche.

Comunque per la precisione tra i primi 10 all time oltre a Bolt c'è anche un Bromell mai risultato positivo.

UGoverALL

Dubbi legittimi per carità, ma come dice spesso lui, se lo scorso anno qualcuno avesse detto che vinceva l'oro olimpico correndo in 9"80 nessuno gli avrebbe creduto. La realtà è che velocisticamente parlando Jacobs è più giovane della sua effettiva età anagrafica essendosi dedicato esclusivamente allo sprint solo dal 2020, per cui può avere ancora margini per migliorarsi. Aggiungiamo anche l'inserimento di uno staff comprendente fisioterapista, nutrizionista, chiropratico e mental coach e si chiude il cerchio.

Link to post
Share on other sites

Tutti coloro che sono risultati positivi sono sempre risultati negativi fino al momento della positività e pure dopo, quindi non trovo sia un punto rilevante. La negatività è un criterio verificazionista (vale solo contestualmente al momento del test, facendo pure finta di non sapere le tecniche per nascondere il doping), la positività uno falsificazionista (basta un dato per mettere in serio dubbio tutto). Non bisogna essere epistemologi per capire la differenza e quindi l'importanza statistica della percentuale di velocisti top pizzicati nel corso della storia.

Per farti un esempio: tu statistiche storiche alla mano e dopo l'inchiesta della WADA del 2019 potrai MAI credere SINCERAMENTE ad una prestazione di un atleta russo?

Io riporto solo dei fatti sul settore in generale e sui pattern di comportamento. Il caso singolo mi interessa il giusto e sciorinare i numeretti dei test negativi non significa niente se non puoi esplicitare quali test fossero della WADA e quali nazionali, quali fossero a sorpresa e quali programmati, in quale momento rispetto alle competizioni sono stati presi e se alcuni test sono stati saltati nel periodo, cosa che guarda caso la WADA non può divulgare.

Link to post
Share on other sites

Keitaro 

Si ma non ha senso usare la chiusura anticipata di una stagione lunga e stressante dal punto di vista psicofisico per avanzare dei sospetti. Allora in pratica non dovrebbe più gareggiare, invece mi sembra che nel 2022 hanno pianificato ben tre eventi con una dozzina di gare solo alle indoor.

 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.