Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Other Sports


Recommended Posts

  • Replies 2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Raga guardate come correva l'uomo più veloce del mondo nel 2014 quando di anni ne aveva comunque già 20; È quello in sesta corsia, diciamo che a livello stilistico e di efficacia della

Forza Alex  

Scusate se mi dilungo ma sono veramente in una fase di estasi che unito al mio essere logorroico non fa altro che partorire questi continui pipponi. Del resto sono anni che in questo topic vado raccon

Posted Images

Sembra che ha fatto due progressioni paurose una dopo aver ricevuto il testimone o poi quella alla fine 

 

Ma una roba impensabile questa Italia nell'atletica

Mi sa che siamo secondi dopo gli Usa? 

Link to post
Share on other sites

Altra impresa memorabile, altra gara da brividi. Se possibile ancora più impressionante di quella dei 100m, perché la staffetta simboleggia la salute di tutto il movimento della velocità.

L'avevo detto che c'erano grossi margini rispetto al già ottimo tempo della batteria. @BengaLaker 🙂

Oggi più che mai orgoglioso di aver seguito per tutti questi anni i ragazzi che ci hanno dato questa immensa soddisfazione.

Felicissimo soprattutto per Tortu che si meritava questa gioia, resta un talento naturale incredibile nonché grande agonistica che non a caso si è esaltato nel testa a testa col britannico Mitchell-Blake(non nella miglior versione va detto) e ha tenuto a bada un certo De Grasse.

Comunque in generale hanno fatto 3 frazioni da urlo Jacobs(vabbè...), Tortu ma anche Desalu in terza in curva. È chiaro che per far segnare un tempo di 37"50(sbriciolato il vecchio record di 38"11, e pensare che quello di 38"37 con la staffetta d'argento di Mennea ai mondiali 83 a Helsinki durò 27 anni)significa che tutti hanno corso delle super frazioni(anche Patta in prima in base ovviamente alle proprie possibilità).

Quanto agli split dubito che usciranno(di solito le frazioni vengono conteggiate ai mondiali) in tempi brevi. Provo ad abbozzare un Patta in 10"45, Jacobs in 8"80, Desalu 9"25 e Tortu in 9"0. Su Tortu posso controllarla manualmente in slow.

Che giochi olimpici assurdi. Record di medaglie all time, 5 ori nella regina degli sport(penso che neanche nelle singole edizioni degli europei si è arrivato a tanto), 2 settimane indimenticabili la seconda più della prima però 🙂

E per quanto riguarda lo sprint, è solo l'inizio, i più vecchi della staffetta sono Jacobs e Desalu classe 1994.  

Abbiamo l'uomo più veloce del mondo e siamo la nazione più veloce del mondo :sbrilluccico

PS

il 21 agosto Jacobs sarà a Eugene, sulla pista più performante al mondo. Se mantiene la forma soprattutto mentale chissà cosa potrà fare. Già perché adesso tutti i meeting più importanti faranno a gara a suon di ingaggi per aggiudicarsi il campione olimpico dei 100 e della 4x100.

 

 

Link to post
Share on other sites

Confermo lo split di Tortu preso mettendo in pausa il suo passaggio sulla linea dei 100m guardando il display del tempo.  È  passato attorno ai 28"4/28"5, quindi ha corso tra i 8"9 e 9"0. Impressionante visto che parliamo di uno che come sb aveva un 10"10 corso proprio qua a Tokyo. Con 10"10 è impensabile ipotizzare che uno possa correre una frazione di staffetta in rettilineo in 9" netti o anche qualcosa in meno. Eppure è riuscito a correrla consentendoci di prendere l'oro al fotofinish(dove conta il petto).

Comunque Jacobs dovrebbe aver corso la frazione più veloce tra tutti. 

Unico neo visto che in questo momento si punta sempre alla perfezione, non aver fatto il record europeo(a 37"36 della Gran Bretagna).

Poi ovvio che questo oro è stato facilitato dall'eliminazione degli americani che a livello di valori restano sempre di un altro pianeta, visto che si potevano permettere 2 velocisti che qui a Tokyo hanno corso sotto i 9"85 e altri 2 che sempre qui a Tokyo hanno corso sotto i 19"75. Roba da wr della Giamaica di Blake e Bolt a Londra 2012, anche perché adesso in staffetta la zona cambio è più rapida avendola da qualche anno portata a 20m. Però esattamente come i 100m, la cosa che valorizza ancora di più la medaglia d'oro è appunto il risultato cronometrico. 37"50 nella storia l'hanno corso davvero poche staffette. Pensiamo che nel 1992 gli americani con quattro mostri come Mitchell, Burrell, Marsh e  un certo Lewis vinsero l'oro correndo in 37"40, wr che durò quasi 2 decenni. Noi oggi siamo andati a un decimo da quel tempo...

 

 

Link to post
Share on other sites

Blacksoul 

Aspettiamo, però ripeto, ai mondiali di staffette per esempio escono subito perché vengono messe fotocellule apposite per ogni cambio, alle olimpiadi questo non lo fanno.

Comunque lo split di Tortu si aggira attorno ai 9" netti, il passaggio ai -100 non mente. Jacobs è probabile che abbia corso anche sotto gli 8"80. 

PS

Io attendo da giorni pure gli split del 100m(passaggio ai 60m ecc.) di Jacobs da 9"80 :asd

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Earvin M4G1C

Non esageriamo. Cambio migliorabile ma non da poter limare addirittura 30 centesimi. E comunque è stato migliore di quasi tutti gli altri in ultima, infatti Tortu ha ricevuto il testimone lanciato meglio dei suoi avversari.

Link to post
Share on other sites

@bistecca non sono per nulla d'accordo. Per me ê proprio l'esempio del cambio schiacciato ma va benissimo così.

Per quanto riguarda gli stint, vorrei ricordare inoltre che l'ultima frazione ê lunga "solo" 95 metri, non 100. Mentre la prima 105.

Link to post
Share on other sites

Earvin M4G1C

Ma nessuno discute che è stato schiacciato come hanno detto in telecronaca, dico semplicemente che se ne sono visti di peggio(guarda quello cinese che erano davanti a noi)e che anche fosse stato fatto perfetto non limi 30 centesimi.

Quanto agli split tutti vengono calcolati in base ai 100m che corrono. Le frazioni più lunghe sono corse da chi corre in seconda e in terza attorno ai 120m. L'ultimo frazionista corre 110m circa perché la zona cambio è situata prima della linea dei 100, poi il testimone lo può ricevere ai- 105, ai -100 o ai -95/90, basta appunto che il passaggio venga fatto prima della linea gialla che determina la fine della zona di cambio. Ma il punto è che lo split viene appunto calcolato ai -100 indipendentemente da come uno si lancia o a che metro riceve il testimone.

Link to post
Share on other sites

Patta-Jacobs-Desalu-Tortu, i quattro moschettieri della velocità azzurra. Leggendari!!!!

PS

Onore anche ai frazionisti della 4×400 che hanno raggiunto la finale ottenendo il primo meno 3' dell'atletica italiana nella staffetta del miglio, abbattendo di 2" e mezzo il vecchio primato datato addirittura 1986. Anche loro a parte Re sono un gruppo composto da giovani emergenti che potranno ulteriormente migliorarsi in futuro.

Ma in generale a parte i 5 ori abbiamo raggiunto tante finali e sfiorate delle altre. Penso soprattutto a Sibilio finalista nei 400hs(nella vera gara monstre di questi giochi) 

Link to post
Share on other sites

emozioni emozioni emozioni.

L'ultima frazione del sardo da brividi....io temevo il ritorno di De Grasse e speravo almeno nel bronzo, invece Tortu si è preso il britannico lì davanti :siciao:

come dice @Bistecca felicissimo per lui, gli serviva questa botta di adrenalina ed entusiasmo. Speriamo si migliori un altro po', ha solo 23 anni.

Jacobs ormai non fa più notizia. E' un treno.

Nei 100 non ho gridato. Forse troppo pazzesco ("first reaction, shock") ma in questa ho urlato!! meravigliosa gara.

Olimpiadi senza senso. Credo sia passata una cometa e fine, non ripasserà mai più, ma noi l'abbiamo vista. Possiamo esserne fieri.

Peccato solo che abbiamo fatto schifo con le squadre di pallavolo, pallanuoto e tutte le discipline della scherma (dove solitamente portiamo sempre tante medaglie a casa), perchè a quest'orO avremmo il SETTIMO posto nel medagliere quasi in ghiaccio. Dietro solo alle SUPER POTENZE GALATTICHE.

Dettagli.

Spedizione commovente.

Link to post
Share on other sites

Benga

Infatti a livello tecnico la vera grandezza della frazione di Tortu si è percepita dal fatto che ha stoppato alla grande la potenziale e prevedibile rimonta di De Grasse che oggi come oggi sul lanciato è il migliore velocista del mondo. A Mitchell-Blake ha recuperato quasi 2 metri ma come già detto prima non è al suo meglio. Il britannico è stato uno dei migliori duecentisti degli ultimi anni, molto forte sul lanciato(quello che nel 2017 ai mondiali di Londra rimontò Coleman in ultima frazione permettendo alla GB di vincere l'oro) però quest'anno sui 100 e sui 200 ha corso in tempi molto più lenti dei suoi pb, ergo non era competitivo.

Comunque davvero tutti e 4 hanno corso delle grandi frazioni, anche se penso che avere dalla tua il campione olimpico dei 100 ti dia una consapevolezza che altrimenti non avresti mai avuto. Se Tortu è stato il jolly dal mazzo Jacobs è stato il motore trainante di questa nostra staffetta.

Sul tuo discorso sulla cometa non saprei. Sicuramente nell'atletica sarà impossibile in futuro eguagliare un simile medagliere che al momento ci vede secondi dietro solo agli Stati Uniti. 5 ori in una singola edizione, in passato il massimo era stato 3 sia a Mosca 80 che a Los Angeles 84 ma furono anche 2 olimpiadi boicottate. Se invece ne facciamo un discorso generale, avevamo la più grossa spedizione di sempre ad un olimpiade, quindi già questo era sinonimo di ottima salute. Che in futuro neanche troppo lontano(Parigi 2024) potremmo superare il numero totale di medaglie conquistate qui a Tokyo(che ancora deve finire) non mi sento di escluderlo, anche perché come hai sottolineato tu stesso sono mancate le medaglie nella scherma ma anche in altri sport dove di solito eravamo sempre super competitivi come quelli di precisione(arco, carabina, piattello ecc.).

Sulla velocità io invece non so se a Tokyo si è veramente raggiunto l'apice quantomeno in termini cronometrici. La nostra staffetta era composta da Patta che ha 21 anni ed ha già corso in 10"13 nonostante un fisico più da mezzofondista che da velocista. Tortu è classe 1998 e sicuramente ha il potenziale per correre molto più veloce di quanto non fatto dal 2019 in poi. Jacobs è solo adesso che è entrato in questa nuova dimensione, probabile che da qui a Parigi 2024 possa essere lui l'uomo sempre da battere sui 100m. E ultimo ma non ultimo, tutti questi exploit possono solo che fare da traino a tutto il movimento. Non è difficile pensare che grazie a questi risultati tanti bambini/ragazzi si avvicineranno all'atletica col tentativo di emulare i vari Jacobs e Tortu (ma anche Tamberi ecc.). 

PS

Comunque con questo 37"50 siamo diventati nelle liste all time la quinta nazione più veloce di sempre dietro solo a Giamaica, Usa, GB e Giappone.

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Bistecca said:

Benga

Infatti a livello tecnico la vera grandezza della frazione di Tortu si è percepita dal fatto che ha stoppato alla grande la potenziale e prevedibile rimonta di De Grasse che oggi come oggi sul lanciato è il migliore velocista del mondo. A Mitchell-Blake ha recuperato quasi 2 metri ma come già detto prima non è al suo meglio. Il britannico è stato uno dei migliori duecentisti degli ultimi anni, molto forte sul lanciato(quello che nel 2017 ai mondiali di Londra rimontò Coleman in ultima frazione permettendo alla GB di vincere l'oro) però quest'anno sui 100 e sui 200 ha corso in tempi molto più lenti dei suoi pb, ergo non era competitivo.

Comunque davvero tutti e 4 hanno corso delle grandi frazioni, anche se penso che avere dalla tua il campione olimpico dei 100 ti dia una consapevolezza che altrimenti non avresti mai avuto. Se Tortu è stato il jolly dal mazzo Jacobs è stato il motore trainante di questa nostra staffetta.

Sul tuo discorso sulla cometa non saprei. Sicuramente nell'atletica sarà impossibile in futuro eguagliare un simile medagliere che al momento ci vede secondi dietro solo agli Stati Uniti. 5 ori in una singola edizione, in passato il massimo era stato 3 sia a Mosca 80 che a Los Angeles 84 ma furono anche 2 olimpiadi boicottate. Se invece ne facciamo un discorso generale, avevamo la più grossa spedizione di sempre ad un olimpiade, quindi già questo era sinonimo di ottima salute. Che in futuro neanche troppo lontano(Parigi 2024) potremmo superare il numero totale di medaglie conquistate qui a Tokyo(che ancora deve finire) non mi sento di escluderlo, anche perché come hai sottolineato tu stesso sono mancate le medaglie nella scherma ma anche in altri sport dove di solito eravamo sempre super competitivi come quelli di precisione(arco, carabina, piattello ecc.).

Sulla velocità io invece non so se a Tokyo si è veramente raggiunto l'apice quantomeno in termini cronometrici. La nostra staffetta era composta da Patta che ha 21 anni ed ha già corso in 10"13 nonostante un fisico più da mezzofondista che da velocista. Tortu è classe 1998 e sicuramente ha il potenziale per correre molto più veloce di quanto non fatto dal 2019 in poi. Jacobs è solo adesso che è entrato in questa nuova dimensione, probabile che da qui a Parigi 2024 possa essere lui l'uomo sempre da battere sui 100m. E ultimo ma non ultimo, tutti questi exploit possono solo che fare da traino a tutto il movimento. Non è difficile pensare che grazie a questi risultati tanti bambini/ragazzi si avvicineranno all'atletica col tentativo di emulare i vari Jacobs e Tortu (ma anche Tamberi ecc.). 

PS

Comunque con questo 37"50 siamo diventati nelle liste all time la quinta nazione più veloce di sempre dietro solo a Giamaica, Usa, GB e Giappone.

speriamo vengano su meglio di tutti quelli che si sono avvicinati per emulare Mennea...

Link to post
Share on other sites

Tony 

Vero, anche se almeno inizialmente uscirono fuori dei talenti importanti come Tilli e Pavoni. Il primo stabilì anche il record del mondo sui 200 indoor togliendolo proprio a Mennea, ma fu anche oro europeo sui 60. Il secondo invece a soli 19 anni quando era ancora juniores vinse l'argento sui 100 agli Europei e nel 1987 ai mondiali di Roma fu finalista sia sui 100 che sui 200. In assoluto con loro 2 poco più che ventenni più Mennea ormai agli ultimi ruggiti della carriera e Simionato(finalista mondiale sui 200) si raggiunse la medaglia d'argento a Helsinki 83 nella staffetta 4x100 dietro solo agli Stati Uniti di Lewis e C.Smith. 

Così come lo stesso Mennea sbocciò subito dopo Berruti di cui per anni inseguì il mito.

Nella sostanza, certi campioni servono a fare da traino al movimento e allo stesso tempo a fare da stimolo e punti di riferimento per i successori. È ovvio che per raggiungere certi livelli non basta solo la passione o la determinazione ma ci vuole soprattutto il talento, però è chiaro che più persone riesci ad avvicinare ad uno sport e più possibilità vi sono di scovare potenziali campioni, è matematico. 

Detto questo, in Italia i talenti naturali nello sprint non sono mai mancati anche nel lungo periodo di vacche magre. Boccarini che nel 1998 corse in 10"08 tempo mai più avvicinato dallo stesso atleta, era un talento incredibile stando a chi ha avuto la possibilità di allenarsi con lui. Anche Cavallaro era un ottimo talento. Poi vabbè, se parliamo di talento per antonomasia il primo nome che viene in mente non può che essere quello di Andrew Howe. Con una migliore gestione e soprattutto con un fisico meno fragile avrebbe potuto fare cose inenarrabili sia nei salti che nella velocità. Proprio a livello mondiale mai visto un atleta così completo e versatile in quelle che sono le gare più esplosive. Lungo, triplo, alto, 110hs, 200, 400, 400hs, potenzialmente poteva ambire ai vertici mondiali in ognuna di esse(ovviamente selezionandole).

Minuto 8:16. Prima dell'oro di Jacobs questa fu la gara che mi provocò più gioia, se ne parlava da anni ma fu soprattutto a quei Mondiali Juniores di Grosseto dove si pensò per davvero di aver trovato il nuovo Carl Lewis.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.