Jump to content

Welcome to LakersLand!

Registrati qui

Heze

Official topic: Ciclismo

Recommended Posts

Peccato per van der poel, errore di inesperienza e caduta sciocca.

Direi che il suo fiandre finisce a 59 dall'arrivo, decisamente troppo presto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uh Bettiol!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bettiol, Asgreen, Van der poel i migliori oggi in corsa, si è inserito fra questi kristoff sornione in volata.

 

Gran bel fiandre, grande alberto con una sparata, si vedeva che l'aveva in canna.

 

Ottimo pure valverde al suo primo fiandre ad arrivare con i migliori e van avermat che ci ha provato varie volte nel finale, delusione per la deceuninck e per sagan che non aveva una grande condizione e si è visto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fantastico Gilbert, peccato per van aert, sagan non è riuscito a recuperare la condizione ottimale in tempo per vincere questa roubaix.

 

Ora sotto con le ardenne :smiley-excited002:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ancora VDP, che prima spreca delle energie con un attacco senza senzo a 60 dall'arrivo ma poi regola i big arrivati allo sprint.

Strabordante, ma deve imparare a gestire meglio le corse, non sempre si è 2 gradini sopra tutti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che corsa era?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Brabantse Pijl .hc apertura delle Ardenne, buona startlist

2 gradini sopra tutti correndo contro Alan Philippe Wellens MM etc fai un po' tu

Ala prima corsa di un giorno che perde quest'anno, lui che è in media per la miglior stagione di sempre (vittorie) per un non velocista (puro) dai tempi di ??? (Merckx)

Cmq VDP corridore come pochissimi una forza della natura messa in quel fisico con quelle capacità, recupero nel breve elite, fondo ne abbiamo? e quella capacità di sprintare anche dopo i 200 km appunto

Aggiungo già gli corrono tutti contro spudoratamente. Sembra di vedere Cancellara dei tempi migliori che non potevi distrarti manco ai -60

Per questo motivo impressione mia domenica potrebbe uscire un outsider

PS: la Deceuninck ha perso tutte le classiche con VdP al via, ha vinto tutte quelle dove non c'era...

Pps: se non lo chiudevano ai -67 e allo scatto successivo dove non era neanche a tutta lo rivedevano dopo l'arrivo Master

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minutes ago, Zelk said:

Brabantse Pijl .hc apertura delle Ardenne, buona startlist

2 gradini sopra tutti correndo contro Alan Philippe Wellens MM etc fai un po' tu

Ala prima corsa di un giorno che perde quest'anno, lui che è in media per la miglior stagione di sempre (vittorie) per un non velocista (puro) dai tempi di ??? (Merckx)

Cmq VDP corridore come pochissimi una forza della natura messa in quel fisico con quelle capacità, recupero nel breve elite, fondo ne abbiamo? e quella capacità di sprintare anche dopo i 200 km appunto

Aggiungo già gli corrono tutti contro spudoratamente. Sembra di vedere Cancellara dei tempi migliori che non potevi distrarti manco ai -60

Per questo motivo impressione mia domenica potrebbe uscire un outsider

PS: la Deceuninck ha perso tutte le classiche con VdP al via, ha vinto tutte quelle dove non c'era...

Pps: se non lo chiudevano ai -67 e allo scatto successivo dove non era neanche a tutta lo rivedevano dopo l'arrivo Master

 

Io aspetto l'altro fenomeno...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arrivare all'arrivo solo con 60 km di fuga onestamente non penso zelk...

 

Non ha ancora per me quel passo da passista per stare da solo diversi km, certo che sulle cote ha un cambio di ritmo impressionante, seguiva gli scatti di alaphilippe in scioltezza e alla fine ha avuto solo lui la forza per alzarsi sui pedali e sprintare.

 

A questo punto è il favorito per domenica insieme a gilbert.

Share this post


Link to post
Share on other sites

È esattamente quello che ha fatto a Denain dai -40

Ma devi considerare che come allora ieri davanti c'era la fuga ed aveva pure un compagno avanti.. se non lo chiudevano subito non lo vedevano fino a dopo il traguardo lo confermo

Share this post


Link to post
Share on other sites

A dir la verità si è rialzato lui perchè nessuno collaborava dato che quelli rimasti con lui avevano i capitani dietro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sto piangendo per lui dal traguardo

Un tornado un treno game over per tutti non ce n'è per nessuno

Che impresa cazzo! Il boato della folla da brividi 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mamma mia cosa ho visto, scioccato da come è andato a prendersi questa amstel.

 

Ha una testa differente rispetto agli altri oltre a gambe da marziano...

 

VDP!!!  :sbrilluccico

Share this post


Link to post
Share on other sites

VDP vince su strada... Ciclocross (quest'anno 35 vittorie su 38)... E fra poco inizia la stagione di MTB. Vuole andare a vincece l'oro alle Olimpiadi 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giornata al Giro, ovviamente in bici...sul Castra (salita che faccio spesso e che avevo fatto anche stamani, non una vetta alpina ma neanche una passeggiata di salute). Esperienza simpatica, prima volta sul percorso per me, ero stato solo ad un arrivo di tappa nel 2005. Mi aspettavo però più figa. :asd

La fantomatica carovana l'ho trovata meno grassa di quanto mi aspettassi....alla fine passano una decina di veicoli, con quel camioncino che strombazza la vendita di quelle benedette magliette e quei benedetti cappellini...

C'era un corridore dell'AJ2R poverino che è passato 5 minuti dopo il gruppo (gruppo che era abbastanza tirato, anche perchè io sono ri-sceso a vederli, dopo attento studio, non proprio sul GPM, ma nel punto più duro e panoramico dopo il drittone, un centinaio di metri prima della vetta), pieno di ematomi e tutto strappato sulla maglia...ovviamente lo abbiamo tutti applaudito come se fosse il fuggitivo di giornata

Non pensavo che fino a dieci minuti prima del passaggio della macchina di inizio corsa si potesse sostanzialmente fare su e giù girellando...

Stamani per andare a prendere il Castra sono passato da Mastromarco, il fan club di Nibali aveva addobbato tutto tra striscioni, bandiere e gigantografie, la zona di suo è residenziale oltre la media per essere vicino alle colline del Montalbano, ha un che quasi di marittimo, soprattutto il centro di Lamporecchio, però così addobbata sembrava di essere a Milano Marittima. Davvero tanto affetto per Vincenzo.

Non sapevo se tornare là per il pomeriggio, ma poi sapendo che di lì sarebbero passati dopo il San Baronto da Vinci (sostanzialmente un falsopiano) e che poi ci sarebbe stata tutta la piana con le squadre dei velocisti al lavoro, mi son detto fosse più spettacolare il passaggio sul Castra, che era il punto più tecnico e duro...

Ci siamo visti i fugaioli con Ciccone e poi il gruppo che è salito subito dopo, con la Bahrein-Merida davanti e Nibali nelle primissime posizioni con il suo #41

Al ritorno a casa serpentone con noi ciclo amatori a spezzare i raddoppi tra auto e moto dell'organizzazione :asd

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissima tappa, spero quasi che Nibali non avesse le gambe, perché se è stata solo tattica...

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, LA Confidential said:

E' quello che vogliono raccontare in RAI...per me oggi non ne aveva di più.

Lasciamo perdere la Rai, inascoltabili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se continua così crono o non crono non vedo come il Giro non debba andare a Landa che sta dimostrando una superiorità imbarazzante in salita. Vero che lo spagnolo non ha nella continuità la sua dote migliore però al momento la differenza tra lui e gli altri quando la strada sale è davvero marcata.

Quanto a Nibali è facile che non avesse le gambe, con lui volto a parte mi baso da sempre sulla postura in bici per captare possibili segnali. Sempre abbastanza ingobbito oltre che spinge rapporti troppo duri.

Diciamo che il siciliano è solito crescere nella terza settimana ma quest'anno vedendolo in forma già all'ex Giro del Trentino mi sarei aspettato a questo punto del Giro maggiore brillantezza in salita.

Su Roglic bisogna dire che ha in dote l'ultima crono in cui può infliggere ulteriori minuti, però non so quanto può reggere alla distanza il fatto di correre praticamente senza squadra in montagna. Dopo Kruijswijk nel 2016 e Dumoulin nel 2017 la storia si ripete, ossia di faro della corsa completamente isolato.

Comunque Giro interessante non foss'altro perché regna molto equilibrio nel suo complesso finora. Anzi bisogna proprio ammettere che negli ultimi anni a livello di pathos il Giro mangia in testa al Tour, non foss'altro perché qui non c'è l'ex Sky a dettare legge, o meglio, vi era lo scorso anno con Froome che però iniziò la corsa con l'handicap di una condizione non eccezionale e questo impedì alla sua squadra di gestire la corsa come era solito fare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulla questione tattica di Vincenzo io penso che la verità stia nel mezzo. Ossia lui aveva le gambe per seguire Maijka ma giustamente ha preferito lasciare l'operazione a Roglic. Poi si sono dati battaglia con alcuni scatti e contro scatti e sono arrivati abbastanza cotti.

Ovvio che una tattica del genere non aiuta entrambi, però quando non hai gambe a sufficienza per staccare l'altro qualcosa devi fare anche a costo di perdere secondi preziosi sugli altri.

Qui pensiamo a Nibali, ma dovremmo pensare allo sloveno che da vero leader della corsa si trova a dover gestire questa situazione senza l'aiuto della squadra. Questo al solito comporta un dispendio di energie nervose assurde, perché ti ritrovi a dover fronteggiare tutti quegli attacchi senza aiuti. Quindi o sei come il Kruijswijk del 2016 che fino al momento della caduta si dimostrò il più forte in salita tanto da poter giocare al gatto col topo, oppure devi essere solido di nervi come il Dumoulin 2017(anche se comunque qualche alleato in corso d'opera lo trovò), altrimenti rischi davvero di saltare. Roglic in salita è competitivo ma non è assolutamente il più forte del lotto, mentre a livello di nervi non saprei dire quanto può essere solido soprattutto perché è la prima corsa di 3 settimane che la deve gestire nei panni di leader.

Situazione davvero complicata per lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Heze said:

Lasciamo perdere la Rai, inascoltabili.

Sfida epica come non mai:

-Andrea Le Duca (sulla falsariga dei suoi stafalcioni)

-Stefano Garzelli, l'uomo che ha coniugato il congiuntivo impossibile

-L'annuale ed immancabile poeta, dalle tradizionali e consuete retoriche emozionali, atte a convogliare la dimensione umana dello spettatore verso il paradiso naturale, nel solco storico e culturale che ci circonda ed in cui inevitabilmente siamo innestati, tra petali celesti e nuvole rosa

-Franzelli "sentiamo cosa mi dice in cuffia Montezemolo/Jean Todt/Mattiacci/Marchionne (pace all'anima sua)/Arrivavene/Binotto, che devo fare il servizio al TG1"

-Commisario Rexigari con le sue marchettate scalate nelle ricognizioni, rigorosamente in bici per km 2.3 ed in macchina per i restanti 210

I maligni dicono che Bulbarelli (quota lega) abbia ridimensionato Pancani (toscano...cerchio magico?), sposato la De Stefano con Andy Schleck e spesato Martinello perchè troppo competente e retorico per l'era attuale.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minutes ago, LA Confidential said:

Sfida epica come non mai:

-Andrea Le Duca (sulla falsariga dei suoi stafalcioni)

-Stefano Garzelli, l'uomo che ha coniugato il congiuntivo impossibile

-L'annuale ed immancabile poeta, dalle tradizionali e consuete retoriche emozionali, atte a convogliare la dimensione umana dello spettatore verso il paradiso naturale, nel solco storico e culturale che ci circonda ed in cui inevitabilmente siamo innestati, tra petali celesti e nuvole rosa

-Franzelli "sentiamo cosa mi dice in cuffia Montezemolo/Jean Todt/Mattiacci/Marchionne (pace all'anima sua)/Arrivavene/Binotto, che devo fare il servizio al TG1"

-Commisario Rexigari con le sue marchettate scalate nelle ricognizioni, rigorosamente in bici per km 2.3 ed in macchina per i restanti 210

I maligni dicono che Bulbarelli (quota lega) abbia ridimensionato Pancani (toscano...cerchio magico?), sposato la De Stefano con Andy Schleck e spesato Martinello perchè troppo competente e retorico per l'era attuale.

 

I maligni parlano con cognizione. C'è una deriva nazionalistica nella telecronaca che è schifosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.