Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Basket Italiano


Recommended Posts

51 minutes ago, Kobe N1 said:

È vero...non me lo ricordavo :asd

Ma mi ricordo le emozioni vissute in quel palazzo.....per me è e resterà per sempre la tripla della vittoria...

ma infatti quello è stato.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 4.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Contento tu È una serie di finale tra due squadre modeste figlie di un campionato livellato verso il basso Ma se pensi che questa Roma possa essere campione italiana sei da ricovero immediato imho

1-0 Il silenzio è già iniziato?

Ma tu che cosa scrivi? Io posso tifare Siena come tu tifi Roma ? Allora stai zitto

Posted Images

14 hours ago, Tony Brando said:

be' myers non l'ha neanche mai giocata praticamente l'euroleague. a memoria una con roma dove abbiamo perso tutte le partite e una con siena. 

sicuramente in top 4 va marconato. 

hai ragione, se parliamo di post 2000 non credo possa entrare in top 3

Rimango con Basile, poi Fucka, direi Datome e questa é la top 3. Se devo rimpiazzare Myers forse Bulleri o Melli

Link to post
Share on other sites

Altro giro altra musica

sempre post 2000 direi

la risposta facile é Anthony Parker.

Poi a mio avviso ci sono risposte che possono avere senso: Langdon, Mike Batiste, Hines, forse anche Ford e sicuramente dimentico qualcuno

Link to post
Share on other sites

Preciso che con la domanda di cui sopra non c'entra ancora nulla, ma secondo me Shane Larkin di 'sto passo potrà entrare in un discorso simile se continua sulla falsariga della RS di quest'anno (dove ha messo su prestazioni davvero da miglior giocatore del continente).

Sonny Weems piuttosto? 

Link to post
Share on other sites

chiaramente anthony, scusate mi asciugo un attimo le lacrime, parker. 

 

però hines merita una menzione molto importante, sicuro top3.

 

larkin se gioca sempre come gli ultimi due anni per forza di cose sarà in quella categoria. quest'anno avrebbe vinto, secondo me.

Link to post
Share on other sites

Anthony Parker tutta la vita. 

Per il resto vado di cuore e di ricordi...

Tyus idolo della mia adolescenza ❤️

Il buzzer col Maccabi..mamma mia che roba..

 

Link to post
Share on other sites
37 minutes ago, Tony Brando said:

che gioia quello zalgiris del 1999. ha aiutato la pallacanestro a cambiare peraltro, uscendo da quelle partite obrobriose di 60 a 55 che avevano preso piede con malijokovic a inizio decennio.

Verissimo. 

Ha cambiato il basket di inizio millennio. 

Messina e la sua Kinder abituati a vincere partite segnando 50 punti ne han pagato le conseguenze. 

Link to post
Share on other sites

se ho capito bene, resta tutto com'era... poi tanto ci saranno società che falliranno, quindi qualche promozione ci scappa di sicuro.

 

Link to post
Share on other sites

Ma il circolo di Monza che si è infilato anche qui con Gandini? Era stato detto? 

Sono ovunque eh. 

D'altronde era successo questo 

https://www.calcioefinanza.it/2020/02/17/galliani-commissioner-lega-basket/

Ed ovviamente è stato mandato Gandini...

Prima o poi un redde rationem definitivo tra fabbrica italiana automobili torino e circolo arcoriano-monzese ci sarà...

Una bella sfida 😂

Link to post
Share on other sites
On 4/2/2020 at 10:30 AM, Magic Luke said:

Altro giro altra musica

sempre post 2000 direi

la risposta facile é Anthony Parker.

Poi a mio avviso ci sono risposte che possono avere senso: Langdon, Mike Batiste, Hines, forse anche Ford e sicuramente dimentico qualcuno

Non sarà stato il migliore a tutto tondo, ma se devo dirne uno, Alphonso è stato il mio preferito per le sfuriate realizzative. lo vedevo un po' come l'Allen Iverson del basket continentale, anche se era più compatto fisicamente.

Quando si accendeva era imprendibile e segnava in qualsiasi modo.

Pensare al nemico che stava fronteggiando fuori dal campo, oltre agli avversari che trovava dinanzi dentro...

Che leggenda.

Ricordo quando arrivò la notizia nell'estate del 2004, prima la lettera e poi che ci lasciava. Ci rimasi veramente malissimo, anche da fortitudino che lo aveva come avversario, prima con la maglia MPS e poi con quella della Scavo. Ma poi credo nessuno fosse a conoscenza di quello che da anni stava vivendo, immagino solo la famiglia e qualcuno del suo inner circle più stretto. Conservo ancora il pezzo della Gazzetta uscito dopo la sua dipartita.

Non mi spiego perchè la sua storia non abbia mai avuto lo spazio che merita.

In Eurolega era una vera e propria superstar...

Link to post
Share on other sites

L'Orlandina cambia.

Quote

Peppe Sindoni

Vivi credendo che certi momenti non arriveranno mai. E invece arrivano.
Dalla prossima stagione non sarò più il Direttore Sportivo dell’Orlandina Basket.

Quando decido di sposare una causa lo faccio con tutto ciò che ho dentro. Ai limiti dell’ossessività.
La ricerca della perfezione anche a costo di consumare me stesso: il mio mantra.
Io non ho scelto di essere così.
Io sono così.

Ho pianto dalla gioia e raggiunto risultati che sembravano impossibili.
Azzerare e ripartire.

Ho passato tante burrasche interiori e ho urlato di rabbia fino a strapparmi l’anima.
Parte del gioco.

Quello che invece non posso accettare è il mio cuore non pompi a mille in direzione della mia causa.
E da qualche mese sta succedendo.

Oggi ai “miei” colori devo rispetto.
So di funzionare solo quando testa e cuore sono allineati.
Quando gli occhi brillano. E lo spirito pure.

Non so ancora dove scriverò il prossimo passo della mia vita umana e professionale.
Non lascio per un’alternativa. Lascio perché sono certo che si tratti della decisione giusta per me e per il club.

Grazie a mio Padre per avermi dato la più grande opportunità della mia vita quando ero ancora un semplice ragazzino innamorato del gioco.
Grazie alla mia famiglia per avermi supportato nei momenti difficili ed aver convissuto con i miei alti e bassi.

Grazie a tutti voi per aver creduto nel mio sogno.

P

 

Link to post
Share on other sites
On 4/8/2020 at 6:10 PM, LA Confidential said:

Non sarà stato il migliore a tutto tondo, ma se devo dirne uno, Alphonso è stato il mio preferito per le sfuriate realizzative. lo vedevo un po' come l'Allen Iverson del basket continentale, anche se era più compatto fisicamente.

Quando si accendeva era imprendibile e segnava in qualsiasi modo.

Pensare al nemico che stava fronteggiando fuori dal campo, oltre agli avversari che trovava dinanzi dentro...

Che leggenda.

Ricordo quando arrivò la notizia nell'estate del 2004, prima la lettera e poi che ci lasciava. Ci rimasi veramente malissimo, anche da fortitudino che lo aveva come avversario, prima con la maglia MPS e poi con quella della Scavo. Ma poi credo nessuno fosse a conoscenza di quello che da anni stava vivendo, immagino solo la famiglia e qualcuno del suo inner circle più stretto. Conservo ancora il pezzo della Gazzetta uscito dopo la sua dipartita.

Non mi spiego perchè la sua storia non abbia mai avuto lo spazio che merita.

In Eurolega era una vera e propria superstar...

me lo ricordo anche io quell'articolo della Gazzetta.

La domanda che mi sono sempre posto é come la malattia avesse un impatto sulla sua performance atletica in campo. Un altro che purtroppo se n'é andato troppo presto.

Link to post
Share on other sites
13 hours ago, Magic Luke said:

me lo ricordo anche io quell'articolo della Gazzetta.

La domanda che mi sono sempre posto é come la malattia avesse un impatto sulla sua performance atletica in campo. Un altro che purtroppo se n'é andato troppo presto.

Io lo ricordo piuttosto bene, aveva esplosioni improvvise in cui francamente non si poteva immaginare niente del genere. Nell'ultimo anno a Pesaro aveva ancora un combinato di velocità, fisicità ed atletismo unici per il campionato e certo iniziava ad avere il suo chilometraggio, al di là di quello che stava vivendo. Spesso usciva da quarti in penombra, ma poi iniziava ad attaccare il canestro e quando partiva in palleggio e si arrestava con quel crossover, mezzo step-back e long two, saliva anche tanto...d'altronde in campo aperto schiacciava che era un piacere...

A questo punto, si deve pensare che quell'esplodere da momenti più silenti fosse un andamento purtroppo obbligato...

A me emozionava veramente tanto vederlo giocare quando si accendeva, dava proprio la percezione di giocatore fuori scala per tutto il contesto attorno. Ti dicevi "oh, ora ne mette trenta in un quarto, anche se gli mandano addosso tutto il palazzo", la classica sensazione che ti dà la superstar NBA...

Forse è stato l'ultimo che ho visto in Italia a trasmettermi questa sensazione, considerando che dal 2006 in poi è come se non avessi più seguito...mettiamoci l'Abdul-Rauf di Roseto che era in grado di accendersi anche lui a piacimento, ma era ovviamente un giocatore diverso, più finesse, meno veloce e meno potente di Alphonso.

 

Link to post
Share on other sites

Caspita, ho letto di malore improvviso...

Per quanto fosse molto casereccio e maccheronico, è stato una parte importante della mia infanzia cestistica durante gli immancabili pomeriggi sportivi del sabato.

Che riposi in pace anche lui...

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.