Jump to content

Welcome to LakersLand!

Registrati qui

Sign in to follow this  
pupettone

EYE ON... LAKERS-THUNDER G5

Recommended Posts

EYE ON... LAKERS-THUNDER G5

 

eyeonc.png

 

Gara5 era senza dubbio definibile come una gara PIVOTAL, in cui la vittoria o la sconfitta pesano come macigni sull'andamento della serie. E' andata come tutti ci aspettavamo, anche oltre le nostre aspettative, una prestazione solida e convincente sotto tutti i punti di vista già a partire dai primissimi possessi. E se in gara4 era stato sufficiente analizzare un tempo per ricavare i principii fondamentali del match, in questo caso basterà addirittura scandagliare il solo primo quarto, dal momento che già dal primo breve intervallo la partita è risultata segnata.

 

DEFENSIVE ADJUSTMENTS

 

Volendo riassumere i punti in cui la nostra difesa si è dovuta concentrare di più in sede di preview di questa gara5, senz'altro diremmo:

- transizione difensiva

- non dare open looks a Durant

- togliere Westbrook dal match.

 

1) Transizione difensiva

Ricordate in gara3 (

) e 4 che pessimo lavoro era stato fatto in transizione difensiva?

 

In gara5 l'atteggiamento è radicalmente cambiato:

 

IxuR0ls0lpU

 

Quantità (5 uomini a proteggere il pitturato) e qualità (aggressiva la chiusura al momento del tiro) sono ai livelli giusti per togliere quest'arma fondamentale ai Thunder.

 

2) Non dare open looks a Durant

 

L'atteggiamento della difesa contro Durant, in quella soluzione di uscita dai blocchi che è la favorita per metterlo in ritmo, è molto aggressivo:

 

 

18zvrk.png

 

 

Bynum infatti non si limita a occupare la linea di passaggio, ma effettua un vero e proprio raddoppio non appena Durant riceve il passaggio di Westbrook. Krstic legge male l'adeguamento, potrebbe tagliare verso il canestro e prendere posizione, ma per creare una linea di passaggio più comoda al compagno di squadra raddoppiato si allarga nel mezzo angolo, prendendo un tiro che alla difesa fa molto piacere:

 

Ytcqd0o2J-g

3) Togliere Westbrook dal match

 

Ottimo adeguamento da parte del coaching staff in questa situazione. Partendo dall'imperativo di riempire l'area con i lunghi per evitare le sue penetrazioni, qui perfettamente eseguito:

 

Tu9JUxHOcRo

 

La novità è stata quella di mettere Bryant sulle piste del play avversario, un pò come si fa contro i Celtics di Rondo. Questo video ci ricorda come nelle gare precedenti una volta tolta la possibilità di penetrazione da parte di Westbrook, questi comunque puniva la difesa con il jumper che Fisher proprio non poteva ostacolare:

 

2Le8CACU-NU

 

Avere Kobe su quella situazione a disturbare il tiro cambia tutto quanto:

 

b6IfoZV0pCw

 

L'ovvia controindicazione è che in questo modo si rischia di far affaticare il 24 in fase difensiva e non averlo lucido poi in fase offensiva (almeno nelle attuali condizioni fisiche).

Per questo motivo, è necessario costruire un gameplan offensivo perfetto, in modo tale da potersi permettere anche un Kobe da soli 9 tiri e vincere comodamente lo stesso.

 

OFFENSIVE ADJUSTMENTS

 

All'interno di quello scempio che era stata gara4 si poterono salvare solo le idee offensive intraviste nel primo quarto, allora del tutto inefficaci vista la differenza abissale di energia fra Lakers e Thunder in quell'occasione.

 

Come spiegato diffusamente qui: EYE ON... LAKERS-THUNDER G4 tali idee erano:

- attaccare il canestro

- liberare l'area per il lob

- attaccare in transizione

 

1) attaccare il canestro

 

 

el9ydv.png

 

 

Perfetto l'atteggiamento di Bryant: non si accontenta del jumper ma attacca il ferro, costringendo la difesa (non ancora perfettamente schierata, siamo in transizione!) ad adeguarsi con ben tre uomini. A quel punto Bynum non ha nessun corpo contro ed è libero di ricevere per l'alley oop:

 

xOdP-XYm7zo

2) liberare l'area per il lob

 

Se è vero che la difesa dei Thunder sin da gara1 punta a marcare davanti i lunghi per impedire la ricezione diretta, è anche vero che contro quest'arma i Lakers avevano già provveduto muovendo maggiormente il pallone per cercare di servire il post ( un promemoria qui:

). Ma quella pazienza nel muovere il pallone ribaltando il lato non sempre si è vista da parte del nostro attacco, anzi. Tuttavia da gara4 abbiamo finalmente cominciato a vedere qualche passaggio lob in più.

 

Qui:

 

 

346747s.png

 

 

La difesa fa un buon lavoro poichè Green è staccato dal suo uomo, impedisce il lob e libera un uomo (Gasol) comunque molto lontano dalla palla. I Lakers però, richiamando quel concetto di muovere la palla, cambiano angolo di passaggio costringendo la difesa a muoversi:

 

 

16bexl3.png

 

 

Dalla guardia il pallone si sposta in punta e da quell'angolazione l'aiuto di Green è più complicato, anche e sopratutto perchè Green se restasse ancora lì in posizione adeguata commetterebbe l'infrazione di 3 secondo difensivi. Perfetto il timing del passaggio che parte esattamente nel momento in cui Green è costretto a rimettere i piedi fuori dall'area:

 

GMo54wAnYZY

 

3) transizione offensiva

 

Arma fondamentale perchè consente di attaccare la difesa quando non è ancora schierata, il che per i Lakers è un grande vantaggio visto e considerato che in attacco Bynum (sempre) e Gasol (spesso) riescono a prendere posizione prima del diretto avversario.

 

In questa occasione:

 

r6TIcsBg7Vg

 

Bynum e Gasol dialogano alla perfezione mentre Krstic e Green sono fuori posizione.

D'altronde, già nel video precedente che documentava l'alley-oop era chiaro come in transizione difensiva i Thunder debbano preoccuparsi di così tante soluzioni che difficilmente possono schierarsi correttamente.

 

4) Pick and roll centrale

 

Relativa novità all'interno della serie, incomprensibilmente ignorata per 4 gare e rispolverata in un paio di occasioni stanotte.

 

Il pick and roll fra Bryant e Gasol infatti, (come documentato qui: EYE ON... KOBE TO PAU è letale se la difesa non è perfetta:

 

 

23saver.png

 

 

E qui decisamente non lo è. Il corridoio che i due difensori lasciano per quel passaggio schiacciato per terra è enorme.

 

 

xaqnv9.png

 

 

A quel punto la ricezione di Gasol è indifendibile, la difesa deve solo stare a guardare di che morte vorrà farla morire il catalano: layup, scarico per Bynum o scarico per Artest?

 

-3jaacyWh-Y

 

CONCLUSIONI

 

Che i Lakers abbiano tatticamente la serie in mano è ormai acclarato. Il pur ottimo lavoro di coach Brooks sembra destinato ad essere battuto dalla consumata esperienza di coach Jax che d'altronde ha a disposizione un roster troppo superiore rispetto all'avversario. Attenzione però, nei playoff la tattica conta solo al 50%, gara4 docet. Se una squadra non scende in campo con il giusto atteggiamento, anche i campioni del mondo possono prendere 30 punti dalla squadra più giovane e inesperta della lega. E' nell'interesse della squadra non allungare la serie più del dovuto, ma sarà sufficiente questa convinzione per espugnare venerdì notte il Ford Center?

 

Stay tuned!

 

Gandalf aka Giuseppe Magnifico

Share this post


Link to post
Share on other sites

:inchino

 

quel tiro però krstic in gara 3 l'ha messo con una continuità pazzesca :zitto

Share this post


Link to post
Share on other sites

bella Gandalf, puntualizzato sugli aspetti principali con la ormai proverbiale attenzione e qualità d'analisi.

 

:inchino :inchino

 

Speriamo che questi miglioramenti (soprattutto difensivi nostri, visto che a casa loro la loro energia non sarà quella di gara 5) possano servire per chiudere già in 6...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ottimo articolo,i Lakers dovranno giocare gara 6 come gara 5,in tal caso si dovrebbe vincere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ho visto completamente le gare in trasferta (qualche pezzo), comunque Kobe sullo 0 è già stata utilizzata in gara 2 in numerose azioni difensive, quindi novità il fatto che la marcatura fosse in pratica fissa, giusto grigio?

 

game plan perfetto considerando come e quanto sono stati coinvolti i lunghi in attacco

Share this post


Link to post
Share on other sites
non ho visto completamente le gare in trasferta (qualche pezzo), comunque Kobe sullo 0 è già stata utilizzata in gara 2 in numerose azioni difensive, quindi novità il fatto che la marcatura fosse in pratica fissa, giusto grigio?

 

game plan perfetto considerando come e quanto sono stati coinvolti i lunghi in attacco

 

Si, la novità è che lo ha marcato dal primo possesso offensivo di Oklahoma.

Share this post


Link to post
Share on other sites
non ho visto completamente le gare in trasferta (qualche pezzo), comunque Kobe sullo 0 è già stata utilizzata in gara 2 in numerose azioni difensive, quindi novità il fatto che la marcatura fosse in pratica fissa, giusto grigio?

 

game plan perfetto considerando come e quanto sono stati coinvolti i lunghi in attacco

 

Si, la novità è che fosse a marcarlo dal primo possesso offensivo di Oklahoma poi per tutto il primo quarto.

 

tra l'altro come dici tu la marcatura è speculare a quella su Rondo, anche se decisamente più efficace visto che la fantasia dell'odioso celtico il nostro Thunder non ce l'ha assolutamente (mentre la pericolosità da tre mi sembra simile)

Share this post


Link to post
Share on other sites

No infatti, ma dagli tempo una-due stagioni e questo diventa uno dei primi 5 della lega nel suo ruolo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non dimentichiamoci che per gara 6 dovremo fare nuovamente i conti con gli arbitraggi che se tanto mi da tanto non ci consentiranno un remake di gara 5.

Comunque bella disamina

Share this post


Link to post
Share on other sites
non ho visto completamente le gare in trasferta (qualche pezzo), comunque Kobe sullo 0 è già stata utilizzata in gara 2 in numerose azioni difensive, quindi novità il fatto che la marcatura fosse in pratica fissa, giusto grigio?

 

game plan perfetto considerando come e quanto sono stati coinvolti i lunghi in attacco

 

Si, la novità è che lo ha marcato dal primo possesso offensivo di Oklahoma.

Questa è una cosa che ho già visto dieci anni fa ..................

Share this post


Link to post
Share on other sites
non ho visto completamente le gare in trasferta (qualche pezzo), comunque Kobe sullo 0 è già stata utilizzata in gara 2 in numerose azioni difensive, quindi novità il fatto che la marcatura fosse in pratica fissa, giusto grigio?

 

game plan perfetto considerando come e quanto sono stati coinvolti i lunghi in attacco

 

Si, la novità è che lo ha marcato dal primo possesso offensivo di Oklahoma.

Questa è una cosa che ho già visto dieci anni fa ..................

 

Dal primo possesso?

Share this post


Link to post
Share on other sites
non ho visto completamente le gare in trasferta (qualche pezzo), comunque Kobe sullo 0 è già stata utilizzata in gara 2 in numerose azioni difensive, quindi novità il fatto che la marcatura fosse in pratica fissa, giusto grigio?

 

game plan perfetto considerando come e quanto sono stati coinvolti i lunghi in attacco

 

Si, la novità è che lo ha marcato dal primo possesso offensivo di Oklahoma.

Questa è una cosa che ho già visto dieci anni fa ..................

 

Dal primo possesso?

 

Magari mi sbaglio ma nei playoff 2001 contro i Kings non marcò bibby?

Share this post


Link to post
Share on other sites

E vabbè si...se è per questo marcava anche Billups l'anno scorso. Mi riferivo a questa serie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest jordan23

ormai grazie all'appuntamento consueto mi accorgo immediatamente degli aggiustamenti da una parte e dall'altra :inchino :inchino

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.