Jump to content

Welcome to LakersLand!

Registrati qui

Sign in to follow this  
Scottie33

GOTW: LAKERS (42-13) Vs. CELTICS (33-18)

Recommended Posts

2414.gifGAME OF THE WEEK

 

lakers%20celtics.jpg

 

LAL.gifLA Lakers (42-13) vs BOS.gifBoston Celtics (33-18)

 

 

THE GAME:

Lakers e Celtics si ritrovano allo Staples Center dopo il vittorioso match di fine Gennaio che ha permesso ai giallo-viola di espugnare in parquet incrociato di Boston.

Le formazioni che vedremo affrontarsi nella serata di giovedì potrebbero però non essere le stesse di adesso.

La deadline degli scambi è proprio il 18 Febbraio e molti rumors sono stati accostati ai Lakers (alla disperata ricerca di un play, Hinrich su tutti) e ai Celtics (che per rivitalizzare presente e futuro della franchigia hanno l’obbligo di provare a cedere il contratto in scadenza di Ray Allen).

Quindi non sappiamo esattamente se alla palle due delle ore 7.30 californiane le compagini si presenteranno con gli stessi roster odierni.

Il mercato, in vista dell’estate 2010 pare molto vivo e rumors riguardanti le contenders sono sempre più insistenti, Dallas ha già messo a segno il proprio colpo, Portalnd anche, a Cleveland sembra imminente l’arrivo di una star che aiuti LBJ e a questo punto si attendono solo mosse di Lakers, Boston e Spurs.

 

Tornando al match di giovedì, i Lakers dovrebbero riavere in quintetto Kobe Bryant che, fermato da un problema ad una caviglia, ha fatto un checkup completo e si è preso due settimane di riposo che potrebbero risultare molto utili da Maggio in poi. Los Angeles, trade permettendo, dovrebbero dunque presentarsi in piena efficienza fisica alla volata finale per confermare il primato ad Ovest e per andare alla caccia dei Cavaliers.

Boston, invece, si trova ad inseguire nel selvaggio (ma poi non tanto) Est e ogni L in più potrebbe fare la differenza in negativo, visto che il primo posto Cavs non è in dubbio, ma le posizioni dalla 2a alla 4a sembrano destinate a rimanere in billico fino all’ultima partita di regular season. Ad oggi, Boston, Orlando e Atlanta hanno lo stesso numero di sconfitte anche se i Magic sono in seconda posizione grazie a 3 W in più rispetto ai rivali.

 

I Lakers possono dare una decisa spallata alle ambizioni dei C’s, il fattore campo dovrebbe rappresentare un piccolo vantaggio e Kobe Bryant avrà sicuramente voglia di far vedere a Hollywood Pierce e soci che a casa sua difficilmente i folletti di Boston potranno avere la meglio, giovedì sera come più avanti in postseasn.

 

 

MATCH-UP:

6572.jpg6496.jpgvs1113178.jpg6457.jpg

Fisher contro le guardie biancoverdi. Ovvero una Caporetto assicurata. Su Rondo abbiamo già visto e rivisto più volte dal 2007 in poi come non possa assolutamente difendere non avendo il passo per contenerlo, su Allen l’impresa pare ancor più ardua non avendo il Pesce ne la stazza per marcarlo ne la minima possibilità di seguirlo sui blocchi.

I Lakers sfrutteranno sia Shannon Brown che Farmar sui loro backup con il problema di non potere e volere sfiancare Kobe difensivamente. Il risultato sarà che Jackson proverà Kobe su Rondo al quale il capitano lacustre concederà come sempre 2-3 metri per invitarlo a tirare ed evitare di venir punito in penetrazione lasciando all’altra guardia gialloviola l’incombebenza di marcare Ray Allen.

Allen non è più la star di un tempo ma Rondo è in rampa di lancio e fresco di All Star Game e con questo Fisher neppure il capitano può bastare.

LIEVE VANTAGGIO CELTICS

 

139045.jpg240285.jpg555938.jpgvs20626.jpg6581.jpg400566.jpg

Artest contro Pierce. Il motivo dell’arrivo di Ron in estate era stato proprio quello di avere un giocatore che potesse arginare le star avversarie nel ruolo di 3. E’ arrivato il momento per l’uomo del Queens di far fruttare l’investimento che i Lakers hanno fatto su di lui. Il nativo di Los Angeles è un attaccante sublime e quest’anno è anche il miglior tiratore dall’arco del globo (nonché fresco vincitore del 3pt Shootout). Ron avrà le mani piene per tutta la sera, visto che Hollywood Pierce non vorrà sfigurare davanti alla sua gente.

In Ala Grande il duello è decisamente stuzzicante anche se bisognerà vedere chi dei tre uomini in maglia giallo-viola finirà il match in campo. A Boston uno straordinario Bynum mise a sedere lo spagnolo questa volta presumo che Gasol abbia tutta la voglia di riscattarsi.

KG, a causa del suo tormentato ginocchio, ha perso un passo ma il suo orgoglio rimane infinito però ad oggi il catalano (che onestamente pare poco brillante ultimamente) dovrebbe essergli superiore.

Nel ruolo di centro Bynum dovrebbe dominare Perkins pur ottimo difensore, il talento è tutto dalla parte di Andrew ma il centro di Boston ha un Pride quasi pari a quello di quei fenomeni che hanno il numero appeso al Garden.

Pierce è ancora una All Star di primo livello, ma KG gioca su una gamba sola e il talento pare maggiore dalla parte dei giallo-viola e il VANTAGGIO LAKERS parrebbe esserci anche se non bisogna mai sottovalutare il cuore di un fenomeno come Garnett.

 

 

1113154.jpg1113145.jpg139087.jpgvs196325.jpg498270.jpg6837.jpg

Se Shannon Brown, Lamar Odom e Jordan Farmar sono quelli di questo mese di Febbraio penso che il vantaggio della panchina L.A. ci sia. Il talento del numero 7 se in modalità ON permette ai Lakers di avere vantaggi tecnici e tattici ma purtroppo non sempre Lamarvellous scende dal letto col piede giusto.

In casa Celtics Eddie House darà fastidio col suo mortifero jumper anche se ultimamente non pare tanto brillante, Tony Allen (un vera spina nel fianco all’andata) ha perso minuti col ritorno di Marquis Daniels (ancora lontano dalla forma migliore). Nel settore lunghi Big Baby Davis e Sheed daranno il cambio a KG e Perkins. Wallace ultimamente pare in calo anche se a Sacramento ha dato segnali di risveglio.

La panchina Celtics è decisamente più profonda e in teoria potrebbe anche risultare superiore ma attualmente il trio lacustre stà attraversando un eccellente periodo di forma mentre gli uomini in bianco e verde sembrano un po’ in calo e solo per questo motivo è LIEVE VANTAGGIO LAKERS

 

 

KEY FACTORS:

- Fattore Casa: E’ ovvio che lo Staples non sia una bolgia ma è sempre la casa di Kobe Bryant, arena capace di infiammarsi in alcune partite di cartello.

 

-Kevin Garnett e Ray Allen: I Celtics 2007-2008 potevano contare su un Garnett e un Allen al 100%. Ora non più. Se i due saranno quelli visti in stagione faranno fatica ad espugnare il campo losangelino. Boston per stare in gara avrà bisogno che oltre a Pierce e Rondo anche loro facciano un’importante partita offensiva, se non sarà così difficilmente potranno usciranno con una W da L.A. .

 

HEAD TO HEAD:

31 Jan 2010: Lakers @ Celtics: 90-89 W

 

STATS:

11t1pms.jpg

5nuhqd.jpg

 

Appuntamento giovedì notte ore 4,30 italiane.

Forza ragazzi. FORZA!

LET'S GO LAKERS :!::!::!:

 

by Magic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo su tutto, ottimo magic!!!

Su Kobe penso proprio ce giocherà, si è allenato regolarmente lunedì, credo solo per precauzione e per non destare sospetti sul suo rientro dopo l'asg, si sia rimandato di due giorni il tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poche storie questa e' LA partita,dobbiamo vincerla anche per affossare ancor di piu' loro.

Kobe quasi certamente giochera' e secondo me sfornera' una prestazione da 9-10 assist yes

Mi aspetto altre provocazioni di Ron Ron a Pierce :asd

match imperdibile,Go Lakers!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Solita puntualità e precisione del Segretario :inchino

 

Sul Sasha nero però non sono così tranquillo; che sia al 100% o al 50% il suo braccio è sempre armato e pronto per una raffica di bombe. Oltretutto non sarebbe di certo la prima volta che ammazza una partita nel finale dopo aver fatto schifo per 46 minuti :ilsaggio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.