Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

BASKET ITALIANO


Recommended Posts

  • Replies 926
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

difesa patetica sul p&r, Brezec osceno sembra Bargnani o il peggior Gasol, Jennings si stampa su ogni blocco come il peggior Magic Luke visto in quel di Roma a luglio, orrida gestione del 4° periodo che si trasforma in un Jabber vs 5

 

così non batti questa squadra, preparatissima e sempre perfetta sia offensivamente che difensivamente.

 

buone notizie dall'ntensità sulle linee di passaggio e dai rimbalzi in attacco, ma manca ancora qualcosa e si vede.

 

becirovic stranamente assente

Link to post
Share on other sites
difesa patetica sul p&r, Brezec osceno sembra Bargnani o il peggior Gasol, Jennings si stampa su ogni blocco come il peggior Magic Luke visto in quel di Roma a luglio, orrida gestione del 4° periodo che si trasforma in un Jabber vs 5

 

così non batti questa squadra, preparatissima e sempre perfetta sia offensivamente che difensivamente.

 

buone notizie dall'ntensità sulle linee di passaggio e dai rimbalzi in attacco, ma manca ancora qualcosa e si vede.

 

becirovic stranamente assente

 

Siena dimostra cosa significa gioco di squadra... grandissimo Hutson per Roma ma Lavrinovic è uno spettacolo per gli occhi: ha fatto un paio di sequenze difensive su possesso a 6:30 del 4° quarto da far imparare a memoria al catalano! CHE GIOCATORE!!! :inchino :inchino :inchino

ottima prestazione di Stone-medusa... con un'infinità di piccolissime cose...

le spaziature offensive di Siena sono, semplicemente, da manuale. :sbrilluccico

 

Oggi ho visto Milano... e continuo a pensare che un C/PF con kg non farebbe schifo a questa squadra: la PF titolare (Hall oggi ottimo) assomiglia molto a una SF e Rocca (MVP dell'incontro) comunque non è un concentrato di esplosività... però un minimo di filo logico oggi la squadra lo ha avuto, speriamo di migliorare un po' alla volta... Siena è semplicemente inarrivabile e Roma quasi... però i titoli non si costruiscono rivoluzionando sempre la squadra e questa è una buona base di partenza

Link to post
Share on other sites
Nell’anticipo di mezzogiorno l’AJ Milano scaccia i fantasmi e sconfigge la NCC Cantù 88-78, al Datch Forum d’Assago. Decisivo Mike Hall, che chiuderà con 19 punti e 4 rimbalzi.

 

Come sempre, gli uomini di Bucchi partono bene; in un inizio di partita un po’ contratto, con attacchi abbastanza statici e difese che prendono le prime misure, Milano riesce subito a portarsi ul +6 (14-8 al 5’), ma il solito calo di tensione permette agli ospiti di tornare in partita. Grazie a 6 punti in fila di Pinkney Cantù ritrova un po’ di ritmo in attacco, gioca in maniera più tranquilla e il parziale è dietro l’angolo; dopo il primo periodo chiuso 14-15, la squadra di Dalmonte, guidata da un favoloso Rich continua il parziale e vola sul +7 (19-26) a 5 minuti dall’intervallo.

 

I tifosi di Milano, innervositi dall’atteggiamento dei loro beniamini e spaventati per una botta che ha costretto Hawkins ad andare in spogliatoio, vedono sempre il solito copione; una squadra che parte bene, lotta e gioca in maniera molto pulita che poi però si spegne e ha passaggi a vuoto nella propria metà campo davvero notevoli.

Ecco quindi, puntuale il time-out di coach Bucchi. La squadra si sveglia almeno per un attimo ma, ostacolata anche da alcuni fischi davvero degni di arbitri da serie C2 non riesce mai a riavvicinarsi in maniera pericolosa. Hall continua a fare la differenza, in attacco con tiri puliti e lavoro importante nei blocchi, difensivamente per intimidazione e bravura nei pick&roll.

 

Milano tenta di avvicinarsi, prima con Rocca, poi con una tripla di Jobey Thomas, ma Cantù risponde colpo su colpo e anche quando Hall segna l’ennesimo jump della sua partita (33-37 al 19’) ecco che un fallo antisportivo permette agli ospiti di riallontanarsi e a chiudere sul +6 (33-39) il quarto quarto.

 

Il rientro negli spogliatoio è una manna dal cielo per i padroni di casa; la squadra torna in campo rinvigorita, gioca con un ritmo e un’intensità totalmente diversa. Il terzo quarto si apre, manco a dirlo, con una tripla di uno splendido Mike Hall, ben coadiuvato da un Rocca onnipresente nel pitturato e da Luca Vitali; il play ex Montegranaro, dopo aver giocato un primo tempo davvero inguardabile, trova un po’ di sicurezza.

 

Gli ospiti hanno un minimo di risposta soltanto dal duo Pinkey-Tourè, ma non basta; con un gran canestro di Jobey Thomas Milano ritrova il vantaggio (47-46) e la rimonta è servita.

Il pubblico inizia finalmente ad entrare con intensità in partita, il derby si accende sul serio. Ecco quindi che inizia il personale show di Rich, che tiene su da solo Cantù e, segnando 6 punti in fila concede ai suoi di chiudere soltanto sotto di 1 (56-55) il terzo quarto di gioco.

Inizia quindi un quarto quarto meraviglioso, per intensità, voglia, momenti importanti.

Milano è decisa; non si vede una squadra spaventata o impaurita, ma si vedono soltanto 5 leoni in campo, che lottano, danno tutto e finalmente riescono a vincere una partita in volata, con decisione e aggressività.

L’emblema di tutto ciò è rappresentato dal fatto che sia Richard Mason Rocca, lottatore purissimo, ad aprire il periodo conclusivo con 5 pesanti punti. A metà periodo, si apre il parziale, quello decisivo, quello che spacca il match in due.

Lo apre un David Hawkins davvero fantastico in questa frazione, lo continua Mordente con una tripla wide-open che fa esplodere il Datch Forum, lo chiudono ancora Rocca e uno spettacoloso Mike Hall, che arringa la curva e tutto il palazzo.

 

Il tabellone dice +11 Olimpia (73-62), a 4 minuti dalla fine dopo il 12-0 di parziale che spaccherà il match. La paura che si ripeta ciò che è avvenuto in passato c’è, assolutamente; dopo aver visto perdere partita come quella contro la Virtus Bologna, Montegranaro, il Partizan o il Real Madrid, il timore è sicuramente sentito.

Ma quando David Hawkins segna una tripla, rispondendo ad una di Jason Rich (migliore in campo per gli ospiti, senza ombra di dubbio, assieme a Tourè) ed esulta facendo vedere la maglia, tutto è chiaro: niente e nessuno può rovinare questa splendida giornata di basket milanese.

 

Arrivano poi le serie infinite di tiri liberi, con Cantù che fa fallo tattico già a 2 minuti dalla fine; ma a nulla serve. Vitali e Hawkins sono perfetti dalla lunetta e il derby è biancorosso.

Finisce 88-78 al termine di una partita stupenda, per intensità ed emozioni.

 

MVP per l’AJ Mike Hall, presente durante tutto l’arco del match, il giocatore che ha tenuto su i suoi nei momenti più difficoltosi; assolutamente perfetto, quest’oggi.

Dall’altra parte, un grande Rich e un fantastico Hervè Tourè (autore di 22 punti) non bastano; un onnipresente Rocca con i suoi 19 e Vitali che chiude con 17 costituiscono un cast di supporto troppo importante alla prestazione di Mike Hall.

 

Davide Mamone

 

Che confusione sarà perchè tifiamo, è un'emozione, che sale piano piano, stringimi forte e stammi più vicino e chi non salta è un porco canturino..ohohohohohohohohohoh!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :sbrilluccico

Link to post
Share on other sites
Ladri.

 

Brocchi.

 

E rosiconi.

Ora vado con l'insulto più pesante.

So di rischiare il ban ma non me ne frega una mazza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Senesi :ahahah

 

A parte gli scherzi oggi c'han addirittura dato una mano.

Purtroppo con voi non c'è gara, siete di una categoria superiore.

Spero solamente in san Ettore da Catania perchè quella coppa non la dovete vincere, la dovete solo annusare ma nulla più yes

Link to post
Share on other sites

Bravo davi, bel pezzo su Milano.

E cmq dico la mia: fermo restando che degli errori di Bucchi in questo avvio di stagione ci sono stati(nei finali e nell'adattare l'attacco ai ambiamenti di difesa), vogliamo anche essere equlibrati nei giudizi?

Questa è una squadra nuova e che ha dovuto far fronte alle assenza di vitali, bulleri, sow e rocca.

Ditemi voi senza i due play e i due centri cosa si possa fare...??!!Hanno giocato min Beard che non avrebbe mai dovuto giocare e Sangarè(l'ultimo esterno delle rotazioni e neanche un play vero).

E nonostante questo abbiamo perso le tre gare di campionato allo scadere: fossimo stati al completo, certamente avremmo i punti di Siena, e ora qui tutti ad incensare.

Non solo, in eurolega in queste condizioni abbiamo sfiorato la vittoria a belgrado e madrid(in condizioni normali, una almeno ne portavamo a casa).

Parlando dei singoli lo stesso Hall si è dovuto ambientare e ha sofferto anche le assenze dei play, ma questo di talento ne ha: non sarà un fenomeno, ma se conivolto è uno che 15 a sera te li può senz'altro mettere.

Questo che siginifica?Che cmq il marchio di fabbrica della difesa rimane sempre e che se adesso avremo la fortuna di migliroare fiscamente(manca solo Sow che sta per rientrare), avremo molto più talento offensivo e faremo bene: non è giusto criticare Zanca e co, perchè se fossimo stati bene, i giudizi sarebbero ben diversi.

Questa squadra non vincerà nulla quest'anno, ma una buona stagione può farla, comprese le top 16 a cui ancora un pochettino credo, top 16 che ero convinto potessero essere centrate(ovviamente con tale sfortuna...).L' unica possibilità che abbiamo in questo senso è vincere 4 delle ultime 6 perdendo solo con il cska e a istanbul ribaltando in casa la differenza canestri con madrid e belgrado(-3 e -1).

Quindi vero degli errori di Bucchi, ma vero anche che per conto mio 6/7 giocatori almeno potrebbero costruire lo zoccolo duro della Milano del futuro.

Link to post
Share on other sites
ma mi dispiace che non siate riusciti a capire la grande tattica di repesa: ci siamo nascosti, così poi in finale li sorprenderemo. è tutta tattica.

 

Tattica che va non funziona da diversi annetti.. :asd

Link to post
Share on other sites
ma mi dispiace che non siate riusciti a capire la grande tattica di repesa: ci siamo nascosti, così poi in finale li sorprenderemo. è tutta tattica.

 

Tattica che va non funziona da diversi annetti.. :asd

per molti anni prima non ha funzionato quando la facevate voi...

 

cmq gli anni scorsi non la facevamo, è proprio che finivamo la squadra a marzo...

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Becirovic è chiaramente sulle gambe, Jabber idem, Gabini inutile e dannoso per come ha difeso, De La Fuente inesistente, ma nonostante tutto questo ha continuato a tenerli in campo nell'OT con risultati veramente modesti.

 

Ray era l'unico che produceva qualcosa offensivamente, assieme al mostruoso Hutson, ma ha scaldato il pino negli ultimi 5 minuti.

 

un Becirovic in queste condizioni non può tener su da solo la squadra, Langford se l'è mangiato vivo.

 

ha praticamente sbagliato tutto. l'idea di scegliere un quintetto difensivo è teoricamente corretta, il problema è che gli uomini mandati in campo non ne avevano più.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.