Jump to content

Matteoberti

Members
  • Content Count

    1,919
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Matteoberti last won the day on May 16 2018

Matteoberti had the most liked content!

Community Reputation

143 Neutral

About Matteoberti

  • Rank
    Rookie
  • Birthday 05/06/1995

Recent Profile Visitors

3,176 profile views
  1. Io non sono per nulla esperto, ma non riesco proprio a preoccuparmi, pensandoci razionalmente. Se qualcuno riuscisse a farmi capire la gravità del problema gli sarei grato!
  2. Lapsus, intendevo Lukaku. Godin ha subito l’eventuale fallo nel gol del Cagliari.
  3. Io oggi ho visto tutta la partita e, tralasciando analisi tecniche e tattiche (una pessima Inter), devo dire che in diretta non mi era sembrata una partita arbitrata bene, anzi, ma neanche una partita arbitrata a sfavore dell’Inter. Ho sempre giocato difensore centrale, e quel tocco di esperienza di Lautaro ti mette decisamente fuori tempo. Gol convalidabile ma anche no. Manca il rigore piuttosto evidente su Young, manca un rosso piuttosto evidente su Godin, il gol del Cagliari mi sembra regolarissimo. Detto questo, lo scudetto lo vinci quando un pareggio 1-1 giocando male non ti manda fuori di testa, quando sei consapevole dei tuoi mezzi senza recriminare, come il Napoli non vinceva ai tempi: quando cerchi alibi non vinci mai, quando incorre questa isteria nemmeno. Peccato per Lautaro che è fortissimo, deve maturare mentalmente e spero lo faccia a Torino 😎
  4. Secondo me alla Juve ci sono dei problemi che quest’anno impediranno di raggiungere grandi obiettivi, a meno di miracoli o di vittorie da underdog, sia come tipologia, sia come qualità di alcuni interpreti: - riusciamo con facilità ad arrivare sempre nella metà campo avversaria, troviamo l’uomo tra le linee costantemente, ma non capisco perché nessuno attacchi mai la profondità. Anzi, lo capisco, Dybala e Ronaldo non lo fanno per caratteristiche, ma Sarri deve necessariamente convincerli, soprattutto il portoghese, che quel movimento ci svolterebbe la stagione, e non abbiamo centrocampisti box to box. È assurdo quante volte abbiamo palla libera a 20 metri dall’area avversaria e nessuno detti un corridoio. La soluzione sarebbe inserire Higuain, ma Dybala è più imprescindibile di Cristiano, per il secondo problema; - manca un secondo creatore di gioco in zona avanzata, oltre a Paulo. Tecnicamente siamo una delle squadre più forti al mondo dalla metacampo in giù (Pjanic più i difensori), ma le mezzali e il trequartista non fanno mai la giocata decisiva, tre giocatori inutili in zona pericolosa. L’unico che ci riesce a tratti è Bentancur, che peró secondo me ha tutto per diventare un mediano tra i più forti al mondo. Matuidi è la negazione del calcio di Sarri. Serve un mercato all’altezza che porti un centrocampista e il terzo attaccante in estate. - serve che i terzini attacchino molto più alti, almeno Cuadrado. Troppe volte riceve a metacampo e scarica indietro, se vogliamo giocare un calcio più arioso serve che Juan attacchi la profondità a lato della linea difensiva, che agisca da terzo attaccante con questo modulo, visto anche che Ronaldo si apre a sinistra. Tra l’altro con De Ligt centrale di destra, che copre spazi il doppio di Bonucci, avremmo le giuste coperture preventive. - serve che Ronaldo capisca che uno scatto di 10 metri in fase difensiva, per portare il pressing, gli risparmia minuti di possesso palla avversario e gli consente di segnare anche di più. Quando cammina invece di pressare il giocatore a 5 metri entrerei nel televisore a spingerlo di persona. Non serve chissà quale corsa, basta che indirizzi il pressing e non lasci giocare liberamente. Se risolviamo questi problemi, con 2 dei primi 10 al mondo, la Champions diventerebbe un obiettivo concreto.
  5. Quindi adesso la Juve per liberarsi dell’ingaggio di 5 mesi del terzo portiere, con un prestito gratuito, investe parte di quel guadagno per corrompere altri arbitri, oltre ai soliti delle sue partite, rischiando di essere scoperta, al fine di far salvare il Genoa dalla serie B, e si mette in moto proprio contro la sua succursale il Sassuolo. Fate ridere, o piangere, se lo pensate.
  6. Dybala, De Ligt e altri 9, ed è giusto che sia così da qui in avanti. Ronaldo al 15%, anche mentalmente, ma non sono preoccupato al momento. PS. Forza Atalanta
  7. Non sono d’accordo su niente, ma penso sia anche il bello di vedere il calcio in modo diverso. 1)Come rosa l’Inter è nettamente superiore a mio avviso: una difesa con nomi altisonanti, un centrocampo di medio livello ma assolutamente paragonabile con quello giallo-nero, Lukaku pagato 75M, con un certo CV, e Lautaro, che sinceramente sembra sempre più il prossimo crack mondiale. 2)L’Inter ha inizialmente cercato un pressing alto, ma col passare dei minuti si è sempre più rintanato dietro. È vero che il secondo gol nasce con una azione da dietro, ed è altrettanto vero che si vede il grande lavoro di Conte nel costruire uscite palla al piede, ma parliamo sempre di un’azione praticamente di contropiede, una volta saltato il primo pressing. In generale durante tutta la partita è sempre stato il Borussia a mantenere il predominio territoriale. 3)Nel secondo tempo si è proprio vista una squadra che ha deciso di piazzare il bus. Ci sono momenti in cui si hanno 8 giocatori nerazzurri in area e gli attaccanti 20 metri dietro la metacampo. Il cambio Lukaku-Politano ne è l’evidente rappresentazione: raddoppio gli uomini sulle catene laterali in fase difensiva (e infatti Politano si è piazzato esterno destro), e lascio Lautaro a fare contropiede, perdendo la possibilità di tenere su il pallone con Lukaku e salire organicamente. 4)Non è di certo la prima volta quest’anno: ho visto praticamente tutte le partite dell’Inter, probabilmente più di quelle della Juve per una questione di orari, e non mi ha stupito quasi mai: Barcellona è una partita letteralmente uguale, a Torino non l’ha vista, col Sassuolo chiudersi dietro ormai costava la partita, a Brescia la squadra è stata quasi dominata, all’andata col Dortmund tanto controllo palla nel primo tempo contro una squadra altrettanto rinunciataria ma partita bruttissima. Detto questo, in Italia basterà sicuramente per arrivare secondi, visto che il Napoli ha deciso di suicidarsi, e sarà sicuramente una stagione positiva per l’Inter, ma mi aspetto che inizi a perdere punti anche con le piccole d’ora in avanti.
  8. Penso che la prestazione di ieri dell’Inter rappresenti un po’ il male atavico del calcio italiano. Il solito, superato, ormai rivelatosi perdente decine di volte in Europa, catenaccio e contropiede, il cui culmine è rappresentato dal 5-4-1 all’ingresso di Politano. E posso capirlo a Barcellona, contro una squadra superiore, nonostante evidentemente rappresenti una dichiarazione di resa anticipata. Ma con il Borussia, che ha una rosa oggettivamente inferiore, significa andarsela a cercare. Poi tutte le seghe sulla condizione fisica, sul calo mentale, cose che evidentemente non esistono dato che all’80esimo, in svantaggio, l’Inter ha ricominciato a giocare. La rosa dell’Inter è ampia a sufficienza per il 5-3-2 contiano, gli infortuni capitano, Antonio si desse una svegliata anche cambiando modulo contro le piccole se gli manca un attaccante per fare turnover o se si rompe Sensi. Il girone era ampiamente alla portata, senza scuse. Mentre non lo sono la vittoria finale e lo scudetto, e per questo non gli attribuirò ovviamente colpe. Ogni tifoso Juventino, comunque, dovrebbe svegliarsi la mattina, accendere un cero e ringraziare per aver scampato un tale pericolo.
  9. In realtà ho letto qui, e ho sentito dal Presidente, che, a parte oggi, ogni non vittoria del Napoli è stata causata da clamorosi errori arbitrali indirizzati. Non capisco quindi il perchè delle critiche alla squadra e al mister che ha fatto fare il salto di qualità nel post-Sarri. /s
  10. Ieri è stata una buona partita della Juve, ma che ha evidenziato il solito problema: manca velocità nel fraseggio, mancano sorgenti di gioco alternative ad uno strepitoso Pjanic, ovvero mancano due interni di centrocampo a sostituire Khedira e Matuidi. Il primo è secondo me impresentabile da tempo e, viste le prestazioni di Bentancur, mi aspetto che perda il posto a brevissimo. Il secondo ha senso in partite di alto livello, in cui si deve portare il pressing contro squadre che vogliono giocare, e quindi servono uomini che coprano porzioni importanti di campo, non invece in partite come quella di ieri o tutte quelle in cui le squadre avversarie ci aspettano: meglio Rabiot che la muove a due tocchi, meglio ancora sarebbe Ramsey in quella zona di campo, aspettando l’unico rinforzo necessario e sensato in estate. Su De Ligt concordo con Loz, ieri male Bonucci che ha anche perso 2 palloni sanguinosi, ma l’Olandese ti da la possibilità di giocare con la difesa a centrocampo, perché va sempre a contrasto e in anticipo, perché come Matuidi e Chiellini copre 40 metri di campo da solo. Deve migliorare perchè a volte perde il tempo dell’intervento, ma ha 20 anni! Detto questo, l’evoluzione definitiva di questa squadra è quella che prevede Douglas in grado di giocare da trequartista (Sarri dovrà fare un gran lavoro), dietro a Dybala e Cristiano, aggiungendo allo stesso tempo qualità a centrocampo (Bentancur o Ramsey sempre in campo).
  11. Io davvero non riesco ad apprezzare partite come quella dell’Inter di ieri. Capisco che sia l’unico modo per tenere testa a una squadra oggettivamente superiore (lo è davvero?), ma difendere con la linea difensiva dentro l’area per 90 minuti e attaccare solo in ripartenza mi da il voltastomaco. La mia gioia a pensare che dopo 7 anni* di anticalcio abbiamo Sarri in panchina è indescrivibile. Vittorie del genere, a me, non trasmetterebbero nulla, figuriamoci sconfitte del genere. Tra l’altro la partita è stata persa con i soliti cambi all’Italiana, Gagliardini e D’Ambrosio per Sanchez e Candreva pareggia i vari Barzagli e Mandzukic per Dybala e Morata. *7 anni perchè fino alla svolta (ovviamente negativa) del 5-3-2, la Juve di Conte era uno spettacolo di calcio offensivo.
  12. C’è da dire che è lui che schiera quei 2 bidoni di Matuidi e Khedira. Capisco che siamo all’inizio, servono equilibrio e pazienza, ma se le scelte deve farle agli antipodi col suo calcio tanto valeva tenere il Vate da Livorno. Per il resto Bernardeschi solita prestazione alla Rugani, Fiorentina in palla e Ribery che non mi aspettavo così in forma.
  13. Ho letto che pensate sia una mossa sbagliata di Salvini, io la vedo come l’ennesima genialata. Si aprono due strade: voto subito, Matteo prenderebbe il 40% e governerebbe 5 anni con la Meloni, oppure governo tecnico-istituzionale, costretto alla manovra correttiva lacrime e sangue, Salvini in pompa magna in ogni TV a gridare alla scandalo, in tour degli stadi al Sud a ribadire la sua propaganda, ed ecco che il suo consenso raggiungerebbe vette impensabili. Io ho seriamente paura, un Salvini in crescita al Sud vincerebbe ogni collegio uninominale in Italia, e la prossima legislatura, dopo un governo che sarebbe visto come contro il popolo, dei burocrati, con l’IVA portata al 25.5%, rischierebbe di avere una maggioranza tale da farsi le riforme costituzionali con la Meloni! E non sopravvalutiamo gli Italiani, che tutte le volte che devono esprimersi fanno peggio di quanto previsto, in un epoca di legittimazione dell’odio, di analfabetismo di ritorno, di bigottismo. Attenzione.
  14. Lukaku non mi fa impazzire, alla Juve non lo volevo, ma con Conte può fare molto bene. Se poi riuscite a mettercelo nel culo con la scambio Dybala-Icardi siete al 100% in lotta per lo scudetto, da contender vera.
  15. Concordo in Linea generale, ma un conto è fare plusvalenza per 110 milioni annui, un altro per 40-50. Tutto nasce dai contrattino che abbiamo in casa, che sono un po’ come Mozgov e Deng ma più cedibili a mio avviso: Mandzukic, Khedira, Higuain, Cuadrado, Bonucci, Matuidi pesano 100 milioni, l’anno scorso ne necessitavi cieca quella cifra. Parti vendendo questi, anche a 0, accorciando la rosa, poi valuti.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.