Jump to content

Bistecca

Members
  • Content Count

    17,459
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    73

Bistecca last won the day on September 13

Bistecca had the most liked content!

Community Reputation

2,192 Retired Jersey

About Bistecca

  • Rank
    Veteran

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Rafa eliminato in 2 set da Schwartzman.
  2. Grazie per le risposte, purtroppo non ho seguito se non qualche sprazzo sia questo Tour che la scorsa Vuelta per avere il giusto riferimento sul potenziale del giovane fuoriclasse sloveno(a differenza di Bernal che lo conosco già molto meglio). Comunque questi recenti grandi exploit di corridori così giovani potrebbero far pensare che anche nel ciclismo l'età media per iniziare a emergere ai livelli più alti si sia notevolmente abbassata. Però dall'altro canto può benissimo essere l'eccezione dovuta al fatto che questa new generation ha pescato diversi jolly pensando appunto a Pogacar, Bernal o lo stesso Remco. Così come potrebbe anche incidere il discorso che dopo la generazione dei vari Contador, Froome e Nibali quelle successive hanno faticato a trovare veri e propri fuoriclasse da GT. L'unico che ha queste stigmate mi pare Tom che però anche a causa degli infortuni sembra essersi involuto dopo l'operazione dello scorso anno(se non sbaglio al bacino). Su Quintana e la sua involuzione si sono sprecati fiumi di inchiostro, idem dicasi per Aru (anche se non ha mai trasmesso di possedere lo stesso potenziale del colombiano in salita). Poi gente come Lopez, Bardet, Pinot sono ottimi corridori ma non campioni. Su Roglic avendo avuto una parabola di carriera piuttosto atipica è giusto continuare a sospendere il giudizio, anche se le sensazioni mi sembrano quelle di un grande corridore molto completo ma non un campionissimo.
  3. Vedete più potenziale in Pogacar o in Bernal?
  4. Roglic perdente di lusso, non so se gli ricapiterà un altra occasione per vincere il Tour. Pogacar comunque tanta roba, dopo Bernal altro under 22 che riesce a vincere la Grand Boucle. Diciamo che la Slovenia con 2 predestinati come lui e Doncic a livello sportivo sta messa discretamente per i prossimi 10 anni.
  5. Alevin Musetti aveva già fatto il suo e di più, considerando appunto che veniva dalle qualificazioni e che a questo livello ancora non si era quasi mai misurato. Su Sinner invece ho molto rammarico, proprio perché ha dato l'impressione che Dimitrov era ampiamente alla sua portata. Che poi in generale tolti i migliori 5/6 tennisti del momento dà l'impressione che può giocarsela con chiunque e su ogni superficie, soprattutto nei match del 2 su 3, questo proprio dovuto alla solidità del suo tennis nonostante parliamo sempre di un 19enne. Comunque per i quarti c'è rimasto solo il solito Berrettini che oggi ha vinto in 2 combattuti set (7-6 7-6) il derby con Travaglia. Kobe N1 "Testa bassa, pedalare e niente voli pindarici..." Invece se per assurdo avesse vinto il 1000 di Roma poteva sedersi sugli allori di questa vittoria considerandosi già arrivato? Boh, io certi discorsi non li capisco. Da che mondo è mondo chi ottiene certi risultati fin da giovane è destinato a convivere con pressione e paragoni. Poi il fatto che in Italia ci sia questa costante "ossessione" nella ricerca del predestinato di turno amplifica certe aspettative, ma comunque il discorso alla base non cambia. Anzi per certi il difficile nello sport non è arrivare a certi livelli ma mantenerli una volta raggiunti dove la pressione diventa soffocante e nessuno è più disposto a perdonarti nulla.
  6. Peccato, quanti errori di Jannik in questo game dopo aver annullato 4 matchpoint sul 5-4, il quinto è stato fatale con un facile smash , ma in generale tanti errori in tutta la seconda parte dell'incontro in cui ha comunque giocato alla pari con Dimitrov. Rammarico perché i quarti erano ampiamente alla sua portata.
  7. Kobe N1 Vabbè che cosa vuol dire. Noi potremmo ritenerci altamente soddisfatti se anche uno tra Sinner e Musetti riuscisse a ottenere un 1/3 di quello che ha vinto Rafa. Detto che prendere i risultati dello spagnolo a 19 anni a mio avviso è assolutamente sbagliato, visto che parliamo di uno dei tennisti più precoci della storia. Per dire un Djokovic che ha una carriera comparabile a quella dello spagnolo è esploso molto più tardi. Ognuno ha il proprio sviluppo e la propria crescita. Detto questo, i giocatori a cui alludi che si sono persi per strada non penso mica che sia dipeso dal tipo di pressione che avevano. Prendiamo il solito esempio Quinzi, ossia un tennista paragonato a Nadal praticamente da quando era ancora un bambino. Se non ha sfondato i motivi sono da ricercare oltre quel tipo di paragone, considerando i suoi limiti sia a livello di gioco che di solidità mentale. Anche se fosse cresciuto nell'indifferenza più totale alla fine non sarebbe cambiato nulla in termini di prospettive vedendo appunto quei suoi limiti cronici di cui sopra. Quanto alla tua ultima considerazione, io togliere anche il quasi. Musetti esteticamente parlando è sicuramente più spettacolare da veder giocare rispetto a Jannik. È un giocatore estroso che ha una varietà di soluzioni praticamente illimitata. Lo stesso Sinner ha ammesso in una recente intervista di come sia più talentuoso rispetto a lui. Poi da qui a ottenere un maggiore successo o ad avere un potenziale più alto non saprei, considerando che nel tennis moderno entrano in gioco tanti altri fattori oltre alla qualità. L'altoatesino ricalca proprio il prototipo del giocatore moderno, ossia grande solidità del suo tennis unita a doti fisiche e atletiche importanti. Comunque io non mi pongo minimamente il problema, spero che sfondino entrambi, basta che il nostro tennis riesca finalmente ad avere protagonisti costanti nei GS e in generale nei tornei più importanti, poi chi emerge su chi mi è totalmente indifferente. PS Bravo Kekko a ricordarci anche di un Berrettini, che non è esattamente uno dei tanti tennisti italiani che abbiamo avuto negli ultimi 30/40 anni, visto che anche lui rapportati alla età ha ottenuto e sta ottenendo risultati a cui il nostro tennis non era esattamente abituato.
  8. Kobe N1 Sempre la solita storia, tanti atleti dello sport che poi sono diventati campioni hanno dovuto convivere fin da giovani con certe aspettative. Se uno non è in grado di gestirle vuol dire che non è mentalmente all'altezza. Un Messi a 17 anni tutti lo paragonavano a Maradona, eppure mi sembra che qualche risultato nel frattempo l'abbia raggiunto... Proprio perché sia lui che Sinner sono due potenziali enormi è giusto avere riposte tante speranze nei loro confronti indipendentemente da chi o con chi vengono paragonati.
  9. Alevin A furia di sperare, sperare, sperare, era normale che prima o poi sarebbe arrivato pure il nostro momento(inteso come Italia).
  10. BlackSoul Infatti. 2 under 20 capaci di arrivare negli ottavi di un 1000, assurdo, per quanto questa situazione covid abbia compromesso la condizione di tanti giocatori del circuito. Comunque esteticamente il tennis di Musetti è pura poesia. E con questa qualificazione agli ottavi ottiene un risultato che neanche il Sinner 18enne dello scorso anno fu in grado di raggiungere.
  11. Comunque su Sinner bisogna ripetersi. Premesso che continua a progredire in modo quasi inarrestabile. La cosa che mi impressiona del suo gioco è la sua solidità nei colpi(anche se oggi il suo rovescio è stato meno incisivo del dritto) a fondo campo dove picchia come una bestia ma unisce anche grande mobilità. Ha la doppia dimensione, anche perché tendenzialmente i grandi "picchiatori" del tennis sono molto più statici e meno reattivi. In generale i miglioramenti del suo gioco sono concentrati non dico in quelli che erano i suoi punti deboli fino allo scorso anno ma neanche dei suoi punti di forza, ossia servizio e predisposizione ad andare a rete, per quanto sulla terra siano fondamentali/tatticismi meno importanti. Anche col dritto lo vedo meno falloso. Poi in risposta sul servizio avversario è semplicemente scary. Ma la vera componente che lascia ben sperare resta sempre quella caratteriale. Anche lui ogni tanto accusa qualche passaggio a vuoto(vedi seconda parte del secondo set) ma per avere 19 anni resta un giocatore sempre e incredibilmente sul pezzo. Insomma, nulla di nuovo...sky's the limit! PS Pensavo che al momento la terra fosse la superficie meno adatta a lui, menomale...
  12. Grande Jannik! Partita bruttina, ma chissenefrega, sconfitto un altro top ten del valore di un Tsitsipas dimostrando grande carattere dopo aver perso in quel modo il secondo set.
  13. 6-1 Sinner il primo set. Indipendentemente da come andrà a finire ho il sentore di valanga azzurra dello sci alpino al maschile trasportata nell'attuale tennis. Heze mi darà al solito dell'esagerato, però mi sembra evidente che nella storia del nostro tennis mai avevamo avuto contemporaneamente una simile quantità di talenti. Dal veterano Fognini al grande emergente e realtà Berrettini, passando appunto per il talento cristallino di Musetti a questo giovane mostro altoatesino(senza dimenticare un Zeppieri ma anche un Nardi).
  14. Jawbone Come puoi ben immaginare sono troppo focalizzato sulla Nba in questo momento, infatti non sto seguendo Tour, Milan(amichevoli),Nazionale e tennis proprio per questo motivo. Ho seguito giusto Tortu ieri perché comunque si tratta di una gara che ti distrae per 10 secondi 😉 Comunque di Musetti ne parlai già lo scorso anno in piena escalation Sinner. A prescindere dai suoi exploit da junior(Quinzi docet) dalle poche immagini che avevo visto mi sembrava un talento cristallino, grandi colpi ed estro e un rovescio a una mano che esteticamente si lascia sempre guardare. Detto questo mi sorprendono questi risultati chiamiamoli precoci tra i pro per un tennista di grande talento ma ancora acerbo fisicamente. Voglio dire, alla stessa età penso fosse più normale vedere più pronto in questo tennis moderno un giocatore con le caratteristiche di Jannik, molto più formato e pronto a livello di forza e anche di pesantezza di palla. Felice quindi di essere stato positivamente sorpreso. Intanto vediamo Jannik cosa farà oggi contro il greco che proprio lo scorso anno lo estromise dallo stesso torneo. Anche per questo motivo si potrà captare meglio il tipo di crescita avuta dal nostro baby prodigio rapportata appunto al 2019. PS Sinner-Musetti per caratteristiche fisiche e tecniche potrebbe essere una sorta di riedizione evoluta all'ennesima potenza del duo Seppi-Fognini che per anni ha tirato la carretta del nostro movimento. Concretezza e solidità vs genio e sregolatezza.
  15. Bistecca

    Other Sports

    Bravo Tortu che a Bellinzona ha appena corso in 10"07(vento leggermente contrario) suo sb, stesso tempo che fece segnare lo scorso anno in finale ai Mondiali di Doha, anche in quell'occasione fu season best. È arrivato secondo a 5 centesimi da Simbine, uno dei velocisti top mondiali, manifestando un ottimo lanciato. Vediamo giovedì cosa farà al Golden Gala.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.