Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation on 11/26/2020 in all areas

  1. noi juventini ce lo ricordiamo bene... poi, la rivalità ci fu solo all'inizio, dato che Platini si ritirò poco dopo l'arrivo di Diego e gli anni dall'87 in poi non furono certo felici per i colori bianconeri. Facemmo però in tempo ad essere ancora rivali alla fine (e farci sbranare 5-1 in Supercoppa...) uno dei ricordi nitidi è proprio quello della famosa punizione a 2 in area, vista a 90° minuto...
    2 points
  2. Per me il grande Diego come più volte scritto in questo topic in passato a livello di prime vs prime è "testa e spalle sopra tutti". Vincere un mondiale con quell'Argentina trascinandola alla terra promessa a suon di gol, assist, dribbling, giocate da autentico funambolo e prestazioni monstre(dagli ottavi in poi furono tutti match da minimo 8 in pagella), roba surreale. Anche col Napoli non basta dire che ha vinto 2 scudetti sfatando il tabù che vedeva storicamente i partenopei molto spesso piazzati di lusso ma mai vincenti, ma ha portato i campani a vincere 2 campionati in quella che era
    2 points
  3. @Bistecca Bellissimo post su Diego. Hai centrato il punto. Lasciamo per un attimo la nazionale argentina, dove Maradona ha segnato indelebilmente il marchio sul calcio...ma quello che ha fatto nel nostro campionato non ha senso. Proprio non ha senso. Come giustamente dicevi tu, in quel periodo in Italia forse avevamo le due squadre più forti al mondo, e 4 delle migliori 10/15. Un livello di Campionato simile a quello dei Mondiali, con tutti gli stranieri o quasi più forti al mondo che giocavano in SerieA... e Maradona che fa?? va al Napoli ...e VINCE. Tu l'hai des
    1 point
  4. Dovrebbe essere il secondo.
    1 point
  5. Io il calcio non l'ho seguito più dal 2000...quindi Maradona me lo sono goduto. Non c'è nulla da dire se non IL PIU' GRANDE DI SEMPRE. Ma credo che in realtà sia morto qui: e con lui anche il calcio. Almeno per me. Sì, ho resistito qualche altro anno grazie all'esistenza di Roby Baggio e di un Inter meravigliosa, ma dopo anche questo: ho ceduto. Il Calcio è stato il mio sport TOTALE per i primi 20 anni della mia vita. TOTALE. Ma quei due eventi me lo hanno stroncato...perchè quando finisce lo sport e subentra la malavita, allora finisce tutto. Vero Marq
    1 point
  6. Che 2020 nefasto. Se ne va un'icona assoluta del secondo sport più bello al mondo. Giocatore incredibile, inimitabile, unico. Decisivo e ammirato da tutti. Tra l'altro mi è sempre stato simpatico perchè, come me, aveva una sorta di venerazione per il DIO della musica Freddie Mercury. Era proprio un fan sfegatato. Nel 1981, prima di un concerto dei Queen a Buenos Aires, un elicottero atterrò nel backstage. Scese Maradona che, timidamente, chiese a Freddie di autografare la sua copia dell'album The game. Poi entrambi uscirono insieme sul palco e Diego introdusse i Queen al pubblico. De
    1 point
  7. Anche alla Juventus avevano in mente questo graffio, evidentemente...
    1 point
  8. Diego, Diego..... Diego Armando Maradona che ricordi Padova, 36 anni, 2 mesi e circa 2 settimane fa, dialogo tra me (interista quindicenne) e mio padre (milanista tiepido): "papà, hai voglia di portarmi al Bentegodi domenica, c'è Hellas-Napoli. E' l'esordio di Maradona in Italia, vorrei andarlo a vedere" "Alessandro, ma che richiesta è? Sei un interista sfegatato, piuttosto ti accompagno in occasione di Verona-Inter, che ti interessa del Napoli?" "papà sono interista ma tifo anche Maradona, dai portami!" 14 settembre 1984, Verona. Ed eccomi lì sugli spalti: occhi
    1 point
  9. Io da piccolo ebbi la fortuna di fidanzarmi (per modo di dire) con la figlia di Carlo Iuliano, una ragazza a cui sono ancora legato come amico, quindi ho avuto la fortuna di conoscere Diego di persona, partecipare ai compleanni di Raffaella (così si chiama la figlia di Carlo) con lui sempre presente. Giusto per farvi capire il personaggio, Raffaella invitava tutti i calciatori a casa sua a festeggiare, molti facevano i fenomeni ed inventavano scuse per non venire, lui non è mai mancato una volta perché sapeva che c'erano dei bambini che lo aspettavano. Questo dice molto sull'umilta' di un uomo
    1 point
  10. „Para los que no creyeron, con el perdòn de las damas, que la chupen, y que la sigan chupando.“ — Diego Armando Maradona Addio.
    1 point
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use & Privacy Policy.